Skip to main content

Il viaggio affascina non solo per quello che si può ammirare durante gli spostamenti, ma anche per le esperienze nuove da provare una volta raggiunta la meta. Si può sperimentare qualcosa di straordinario e affascinante toccando luoghi noti e meno noti, che possano rimanere tra i più bei ricordi. Ecco allora 5 idee per vivere esperienze esaltanti in giro per il mondo.

Fare trekking sulle Dolomiti

nuove-esperienze-da-provare

Siamo abituati a osservare le cime di Lavaredo da lontano, ammirando i 3 picchi che troneggiano rispetto alla valle, ma fare trekking sulle Dolomiti è un’esperienza da provare per chi ama le camminate tra i monti. Si tratta solo di scegliere i percorsi con i sentieri che meglio si adattano all’esperienza personale e alla voglia di vivere una giornata immersi nella natura, ammirando panorami tra i più belli al mondo.

Per chi vuole ci sono anche percorsi con una certa pendenza e altri pianeggianti, da intraprendere anche in gruppo e con escursioni organizzate come quelle proposte da Meeters. Sarà un’occasione per fare nuove conoscenze e amicizie e condividere una passione per la natura dal richiamo irresistibile, quando si tratta di scoprire tanta bellezza.

Uno tra questi itinerari parte dal Passo San Pellegrino, in Trentino, ed è lungo circa 4 km. I sentieri sono abbastanza larghi da consentire anche l’attraversamento per chi ha bambini piccoli nel passeggino. Basta munirsi di scarpe adatte al trekking, acqua e qualche snack per raggiungere il pittoresco Rifugio Fulciade. Nel percorso si incontreranno baite, malghe, prati in fiore, qualche carrozza trainata da cavalli e lo scenario unico delle cime dolomitiche.

Visitare il sito di Stonehenge

Ci sono lunghi misteriosi e affascinanti che meritano una visita per vivere non solo un’esperienza nuova, ma anche per calarsi nella storia millenaria di luoghi esclusivi. È il caso dell’atmosfera magica che si respira a Stonehenge, che dista solo 2 ore di macchina da Londra e promette di vivere un momento speciale, soprattutto se ci si trova in questo luogo proprio nel solstizio d’estate, il 21 giugno.

Chi lo visita rimane sorpreso dalla capacità che hanno avuto uomini del Neolitico nello spostare e posizionare megaliti di dimensioni considerevoli. Ancora oggi le tecniche usate per realizzate questo sito, che si pensa fosse votato all’astrologia, sono sconosciute. Proprio durante il solstizio d’estate ci si potrebbe imbattere nella presenza di più di 20 mila visitatori, tra curiosi e appassionati di archeologia ed esoterismo. Anche in questo caso gli incontri e l’evento saranno di quelli che rimangono nella memoria, considerata l’eccezionalità del sito.

Visitare la città di Petra in Giordania

nuove-esperienze-da-provare

Un altro luogo di una suggestione spettacolare è il sito dell’antica città di origine romana, Petra, in Giordania. Il sentiero che porta al tempio è un solco largo circa 2 metri tra le falesie, scavato nei secoli dalle imponenti piogge stagionali. Queste ultime durante l’anno inondano letteralmente gli stessi luoghi, che sono da considerare comunque desertici.

La città è interamente scavata nella pietra rossa, che si colora di un arancione vivo al momento del tramonto. La stessa facciata del tempio si pensa sia stata scolpita con gli scultori che si sono retti alle corde calandosi dall’alto, per realizzare un vero capolavoro d’ingegneria antica, oltre che una meraviglia architettonica. È un luogo che merita di essere visitato per vivere l’esperienza nuova di una visita turistica culturale e di sicuro effetto scenico.

Lanciarsi con il parapendio dall’Etna

Gli amanti dello sport estremo e delle visuali panoramiche, non possono rinunciare di vivere l’esperienza esaltante di lanciarsi con il parapendio dall’Etna. Non si tratta soltanto di provare l’ebbrezza del volo e sentire il vento che sfiora il corpo, ma è anche il luogo che è spettacolare.

Per chi non è esperto c’è la possibilità di prenotare voli in parapendio biposto con istruttore, per osservare da un punto di vista più che privilegiato il vulcano attivo più grande d’Europa e il mare sul quale si affaccia la città di Taormina. Anche in questo caso si tratta di un’esperienza per vivere a pieno la bellezza e la forza della natura, tra cielo, mare e fuoco.

Itinerari del vino in Toscana

nuove-esperienze-da-provare

Non bisogna dare nulla per scontato quando si parla di luoghi unici, che meritano una visita divisa in più tappe. È il caso della Toscana e degli itinerari del vino, in particolare del Chianti, che si snoda tra le cantine di ultima generazione e quelle che conservano intatta la struttura originaria, passando per città d’arte e borghi tra i più suggestivi del bel Paese: Volterra, Pienza, San Gimignano, Montalcino, Montepulciano, solo per citarne alcuni.

Per quello che c’è da vedere l’elenco è lungo: pievi, torri, castelli, palazzi nobiliari antichi, roccaforti, insediamenti in pietra con vie strette pavimentate a ciottoli, eventi legati alla produzione del vino, manifestazioni storiche medioevali, musei di storia delle tradizioni, siti geotermici, acque termali, degustazioni da abbinare a uno dei vini che sono tra le eccellenze enogastronomiche mondiali, oltre ai prodotti tipici toscani.

Un’esperienza nuova da vivere che non manca di nulla e che porterà i visitatori ad assaporare l’accoglienza tipica di questi luoghi e a voler scoprire sempre di più di una regione che non finisce di svelare luoghi caratteristici, campagne amene, sentieri tracciati da cipressi e scorci paesaggistici dal fascino intramontabile.