Skip to main content

Se sei un escursionista appassionato e hai anche un cane, allora tu e il tuo compagno peloso siete probabilmente destinati ad essere grandi compagni di viaggio. Certo, soprattutto all’inizio, il tuo cane è un compagno di escursioni e trekking che avrà bisogno di molte cure e alimentazione. Ma il divertimento e la gioia di fare delle uscite insieme davvero non ha prezzo. Le attività con cani in Veneto sono davvero tante: è davvero difficile scegliere dove fare escursioni in montagna o sui colli veneti con il proprio cane, perché ci sono tante zone che meritano di essere viste.

Insomma, da questo punto di vista in una regione come il Veneto hai l’imbarazzo della scelta. Qui abbiamo raccolto dei suggerimenti per cinque escursioni e attività in natura per il tempo libero da fare in compagnia dei tuoi amici a quattro zampe.

attività-con-cani-in-veneto5 percorsi per delle attività con i cani in Veneto

Colli Berici e lago di Fimon

I Colli Berici, chiamati anche Monti Berici, sono un gruppo di colline vicino a Vicenza che si sono originate milioni di anni fa sul fondo di un antico mare. La cima più importante è il Monte Berico.

Questa zona è molto ricca di sagre e manifestazioni su prodotti tipici locali ed eventi teatrali e musicali. Oltretutto offre percorsi e itinerari molto interessanti, sia dal punto di vista del paesaggio che della natura, come quelli intorno al lago di Fimon.

Il giro del lago di Fimon è un semplice percorso naturalistico adatto a tutte le età.

Questo è un percorso ad anello di 4,0 km. Generalmente considerato un percorso facile, richiede una media di 57 minuti per essere completato. Anche questo sentiero è un perfetto itinerario ottimo per il birdwatching, il trekking e la mountain bike.

I cani, naturalmente, sono i benvenuti e possono essere lasciati senza guinzaglio in diverse aree.

Colli Euganei e Arquà Petrarca

Tra le attività con cani in Veneto, segnaliamo un altro luogo incantevole nei Colli Euganei Arquà Petrarca, ai piedi del Monte Piccolo e del Monte Ventolone.

Questo borgo medievale è famoso per la casa del poeta Francesco Petrarca e ha un affascinante centro storico ancora intatto da cui si può ammirare un panorama mozzafiato.

Qui i nostri amici animali potranno prendere parte alle passeggiate, per delle vacanze nella natura perfettamente adeguate al tuo amico a quattro zampe.

Scopri i sentieri più belli su queste colline in provincia di Vicenza da percorrere con il tuo cane e ammira uno dei borghi più belli del Veneto!

attività-con-cani-in-venetoLa Strada delle 52 Gallerie

Questa mulattiera militare fu costruita durante la prima guerra mondiale sul massiccio del Pasubio. La strada delle 52 gallerie, detta anche strada della Prima Armata, va da Bocchetta Campiglia, 1.216 metri, alle porte del Pasubio, che arriva a 1.934 metri, attraversando il lato sud della montagna.

Questa strada non era raggiungibile dal fuoco dell’artiglieria austro-ungarica ed è caratterizzata da guglie, gole profonde e pareti rocciose perpendicolari.

Tale sentiero ha un totale di 10,9 chilometri. Generalmente viene considerato un percorso impegnativo, e solitamente richiede una media di 4 ore e 27 minuti per essere completato.

Si tratta di un itinerario popolare e molto amato sia per il trekking che per l’arrampicata, ma potrai comunque goderti un po’ di solitudine durante i momenti più tranquilli della giornata, specie insieme al tuo cane. Anche qui, infatti, tutti i cani sono i benvenuti. In diverse zone possono stare senza guinzaglio e gironzolare liberamente: approfittane per goderti la natura insieme al tuo fedele amico.

Un ulteriore consiglio: il periodo migliore per visitare questo sentiero va da aprile a ottobre. Via libera, dunque a una perfetta escursione estiva in questi luoghi.

attività-con-cani-in-venetoTre Cime di Lavaredo e laghi dei Piani

Il grande classico delle Dolomiti, l’anello più popolare e conosciuto dagli escursionisti e appassionati di trekking. Si tratta infatti di un sentiero che non presenta particolari difficoltà, dunque adatto a tutti, e molto popolare anche per via della sua bellezza e della vista spettacolare.

Puoi percorrere l’anello standard intorno alle Tre Cime di Lavaredo, con una piccola estensione ai Laghi dei Piani, una zona incantevole in cui sostare. In inverno, poi, è il luogo perfetto anche per le ciaspolate

Ti consigliamo davvero di scoprire questo percorso ad anello di 11,7 chilometri, nei pressi Auronzo di Cadore, e di portare con te il tuo cane, che sicuramente si divertirà.

Come dicevamo, è generalmente considerato un percorso moderatamente impegnativo, adatto ai diversi livelli, che richiede una media di 3 ore e 49 minuti per essere completato. Perfetto per tutti gli amanti del birdwatching, dell’escursionismo e percorribile anche in mountain bike, è adatto sia per i gruppi in uscita che per i singoli escursionisti.

I periodi migliori per visitare questo sentiero sono da aprile a settembre e anche qui potrai lasciare i cani liberi di vagare senza guinzaglio in diverse aree, in tutta sicurezza.

attività-con-cani-in-venetoImpronte di dinosauri del Monte Pelmetto

Le impronte di dinosauro del Monte Pelmetto sono state scoperte negli anni ottanta dal naturalista Vittorino Cazzetta. Si trovano su un masso e un loro calco è visibile al museo civico di Selva di Cadore. Si tratta di un centinaio di impronte di tre tipi di dinosauri. Inizialmente, quando furono scoperte, molti erano scettici sulla loro reale origine. Ma nel 1984 gli studiosi della fondazione Ligabue hanno ufficializzato questa scoperta.

Goditi questo percorso! Si tratta di 5,0 chilometri, andata e ritorno, vicino a Zoldo Alto, sempre in Veneto. Questo itinerario è perfetto da includere nella pianificazione della vostra prossima vacanza montana: è un percorso moderatamente impegnativo, richiede una media di un’ora e 43 minuti per essere completato. Amato e frequentato soprattutto da appassionati di trekking con cani a seguito, ha comunque delle zone che potrai apprezzare in relativa calma e solitudine, e delle aree in cui il cane può essere lasciato in libertà.

Perfetto anche per le vacanze in famiglia, con un unico avvertimento: l’ultima parte che raggiunge le impronte è piuttosto rocciosa e non adatta ai bambini di tutte le età, specie i più piccoli.

I periodi migliori per visitare questo sentiero sono da marzo a ottobre. Perfetto quindi per una bella passeggiata estiva sulle orme dei mitici dinosauri.