Skip to main content

Una passione di molti, la montagna. Ormai è sempre più comune andare a ricercare aria pulita su Alpi o Appennini, o più semplicemente negli spazi verdi più vicini alla propria area. I benefici del trekking, ovvero la pratica di camminare in montagna, possono infatti migliorare decisamente la qualità della tua vita. E lo dimostra la scienza.

Dunque zaino in spalla e partiamo alla scoperta delle ragioni per cui dovresti iniziare già oggi a fare trekking ed esplorare la natura intorno a te.

I benefici del trekking sull’organismo: benessere dentro e fuori

Secondo diversi studi scientifici, come ad esempio quello pubblicato dalla National Academy of Sciences, affermano che vi siano diversi benefici del camminare in montagna sul corpo di ciascuno di noi. Praticare trekking, infatti, porterebbe a uno stato di benessere tale da migliorare le nostre funzioni vitali e prevenire malattie sia fisiche che mentali. Vediamo un po’ come.

La felicità: uno dei benefici del camminare in montagna

Secondo lo studio sopra citato, infatti, camminare per 90 minuti nella natura ci rilasserebbe al punto tale da frenare l’affaticamento del cervello. Insomma, stare a contatto con il verde e respirare dell’aria pulita ci porta a pensare di meno e a ridurre il rischio di malattie mentali, ad esempio.

Tra i benefici del trekking, poi, è da annoverare anche la riduzione dell’ansia. Questo vuol dire che vagare per i più bei sentieri d’Italia potrebbe renderci la vita meno pesante, e se integrato all’interno delle nostre abitudini potrebbe portarci alla felicità.

Tra i benefici del trekking ci sono quelli di un qualsiasi sport: il miglioramento della salute

Tra i benefici del trekking ci sono quelli di un qualsiasi sport, come ad esempio il miglioramento della salute

Il trekking è un ottimo modo per fare sport

Che sia perdere peso o rendere i tuoi muscoli più tonici, il tuo obiettivo può essere raggiunto anche attraverso le camminate in montagna. Il trekking è un vero e proprio sport, che alcuni praticano a livello professionale, in quanto escursionisti esperti. In realtà, però, è adatto davvero a tutti, anche ai principianti, che per approcciarvisi non hanno bisogno di molto a parte l’attrezzatura necessaria e un po’ di organizzazione.

Il segreto del trekking, infatti, è che i suoi benefici non vanno unicamente alla parte bassa del corpo, ovvero ai muscoli delle gambe. Il fatto che le camminate in montagna siano su superfici impervie per definizione, infatti, porta a un irrobustimento anche della parte centrale. Il cosiddetto core, infatti, lavorerà molto per tenerci in equilibrio.

Questo tipo di sport, poi, permette al tuo corpo di acquisire una flessibilità maggiore.

Camminare in montagna migliora la tua salute in qualsiasi età

Ma non solo questo. Prendere l’abitudine di fare trekking può portare una serie di benefici che riguardano l’organismo ed eventuali rischi alla salute, che riguardano di fatto tutte le età e provenienze familiari.

Ad esempio, fare trekking migliora la pressione sanguigna e riduce il rischio di malattie cardiache. Per chi ne avesse bisogno, può portare a un miglioramento di livello di colesterolo e di grasso corporeo. Inoltre, camminare in montagna ci fa imparare a respirare meglio ed allena i polmoni, oltre che chiaramente darci una carica di vitamina D spaventosa (ma attento: meglio usare sempre la crema solare!)

Questo rende il nostro corpo molto più sano, e ci permette di vivere la nostra vita in modo più sereno anche da questo punto di vista.

Camminare in montagna ci fa “disconnettere”

Che sia o meno per forza di cose, dato che spesso in montagna le reti mobili non funzionano molto bene, in ogni caso tra i benefici del trekking c’è sicuramente quel senso di disconnessione dal resto del mondo esterno al contesto e, viceversa, di connessione intrinseca con la natura.

Insomma, niente più social, anche se la voglia di condividere le tue foto emozionanti dai punti panoramici sarà sicuramente ancora forte. “Disintossicarsi” dai social è ormai percepita come una necessità da sempre più persone. Necessità che andrebbe assolutamente assecondata. Anche perché stare sempre davanti agli schermi ci causa problemi di affaticamento agli occhi, mentre la luce naturale presente in montagna può aiutarci a star meglio anche da questo punto di vista.

Il miglior “social”, d’altronde, è la vita reale, e come vedrai a breve il trekking può aiutarti a riconnetterti proprio a quest’ultimo.

Fare camminate in montagna di gruppo ci può aiutare a riconnetterci con la realtà e stringere nuove amicizie

Fare camminate di gruppo in montagna ci può aiutare a riconnetterci con la realtà e stringere nuove amicizie

Tra i benefici del trekking anche stringere amicizia

Il fatto stesso di essere meno iperconnessi, infatti, ci rende più presenti nella realtà. Questo vuol dire che coloro che ci accompagneranno nella nostra avventura nella natura potranno ricevere molte più attenzioni della norma.

Se scegliamo una gita organizzata nella natura, ad esempio – d’altronde di gruppi per camminare in montagna ce ne sono tanti, uno più affiatato dell’altro – avremo modo di migliorare i nostri rapporti con chi già conosciamo, ma anche di formarne di nuovi. Così diventeremo più socievoli e, soprattutto, potremo godere del silenzio della natura per fare chiacchierate significative e rasserenanti.

Il trekking, quindi, come qualsiasi attività o sport, è anche un ottimo modo per stringere amicizia con persone nuove ed uscire dal proprio guscio. E chissà che tra i propri compagni di passeggiata non vi sia il prossimo amore della tua vita!

Iniziare a camminare in montagna per conoscere i luoghi

Ultima ma non per importanza, un’altra ragione per cominciare a camminare in montagna è quella legata al nostro rapporto con i luoghi. Molto spesso, infatti, viviamo in un posto ma non ne conosciamo bene la conformazione geografica, né la storia dal punto di vista geologico. Non siamo al corrente degli antichi insediamenti, né possiamo dire di avere un rapporto con la natura de posto.

Per assurdo, spesso capita che si macinano chilometri e chilometri per andare a vedere in un’altra regione – o, addirittura, in un altro Stato – quello che abbiamo dietro casa. Per questo motivo tra i benefici del trekking c’è anche il fatto che ci fa scoprire qualcosa di nuovo su ciò che conosciamo da sempre, e rafforza il nostro legame col territorio.

I panorami spettacolari rendono le camminate in montagna un'esperienza ricca di bellezza

I panorami spettacolari rendono le camminate in montagna un’esperienza ricca di bellezza

Come iniziare subito a camminare in montagna

Insomma, avrai ormai capito perché è meglio cominciare subito a camminare in montagna o, più in generale, in mezzo alla natura. Il trekking è uno sport quasi completo, e che sicuramente può garantire un miglioramento dello stile di vita non indifferente con uno sforzo che può limitarsi unicamente al fine settimana.

In Italia ci sono tantissimi sentieri nella natura, ed altrettante persone appassionate nel visitarli e conoscerli al meglio. Proprio per questo motivo su Meeters trovi decine di eventi dedicati proprio a coloro che, come te, desiderano godere dei benefici del trekking e le opportunità che si hanno nella natura.