I borghi più belli d’Italia: i 5 che devi vedere

Da un voto a questo post

Incantevoli, a volte dalla storia lunghissima e con tradizioni locali ben stabilite. Stiamo parlando di quelli che sono considerati i borghi più belli d’Italia, ovvero quei piccoli paesi che bisogna assolutamente vedere per recuperare il contatto con la storia del nostro Paese.

Se di borghi splendidi ce ne sono molti, però, alcuni sono “più belli” degli altri. Proprio per questo motivo qui troverete una lista di alcuni dei borghi che bisogna assolutamente vedere in tutta Italia per capire al meglio la sua storia più “piccola”, quella locale. Ecco quindi i 5 borghi più belli d’Italia, da visitare sia nel corso di più giorni che in giornata.

Civita di Bagnoregio è da molti considerato uno dei borghi più belli d'Italia
Civita di Bagnoregio è da molti considerato uno dei borghi più belli d’Italia

Civita di Bagnoregio, perché si chiama “la città che muore”

Tra i luoghi più belli e assolutamente da non perdere in Italia c’è la cosiddetta “città che muore”, secondo quanto aveva scritto Bonaventura Tecchi al riguardo. Si chiama Civita di Bagnoregio (provincia di Viterbo), ed ogni anno 700mila persone vi fanno visita.

Un borgo che sorge su uno sperone in tufo, la suggestione dei suoi luoghi deriva sia dalla peculiarità della sua posizione che dall’impressione sia una città volante ogniqualvolta vi sia foschia mattutina. Inoltre, questo luogo – ormai abitato da pochissime persone – è soggetto per forza di cose all’erosione del cono di tufo sopra il quale sorge, e c’è da dire che se molti vi fanno visita è perché adesso siamo ancora in tempo per farlo.

Per chi ama le viuzze strette, Civita è il luogo ideale. Come altri tra i borghi più belli d’Italia, infatti, le sue case sono fatte con materiali locali, e per questo si incastonano perfettamente nel meraviglioso paesaggio della Tuscia.

Orta San Giulio, borgo incantevole sull'omonimo lago
Orta San Giulio, borgo incantevole sull’omonimo lago

Orta San Giulio, “il paese dipinto” con la sua stessa storia

In Piemonte, invece, si trova un luogo che alla suggestione del lago d’Orta associa la peculiarità dei suoi affreschi. Orta San Giulio, infatti, è stata decorata da decine di artisti internazionali con dipinti raffiguranti la sua storia, visibili direttamente sui suoi già colorati palazzi.

Con un fulcro totalmente affacciato sul lago di cui porta il nome, questo borgo è abitato da sole 1200 anime. Ai suoi visitatori, oltre alla bellezza delle sue strade e costruzioni, può offrire anche la suggestione dell’isola di San Giulio, gioiello a soli 400 metri dalla sua spiaggia.

Infine, è doveroso ricordare che una delle ragioni per cui Orta San Giulio è così famosa è il fatto che in uno dei suoi alberghi vi è il ristorante del famoso chef Antonio Cannavacciuolo. Chi, quindi, fosse interessato sia all’ospitalità del borgo che all’aspetto culinario, quindi, potrà scegliere di fare un’esperienza ancora più completa recandovisi.