Skip to main content

Camminare per dimagrire: un mito da sfatare o una pratica da perseguire? Ebbene, sì, camminare è un modo facile e conveniente per perdere peso. È anche un’ottima forma di esercizio per coloro desiderano stare in mezzo alla natura piuttosto che in palestra, per chi preferisce praticare sport all’aria aperta che non richiedano un abbonamento o un’attrezzatura pesante, per chi ama gli allenamenti più leggeri o non può praticare attività pesanti.

La parte migliore del camminare è che non richiede nessuna abilità speciale, solo la volontà di farlo. Si perde una quantità considerevole di liquidi durante l’esercizio fisico della camminata: questo dipende principalmente dal tipo di attività in cui ci si impegna (ad esempio, attività di tipo aerobico vs intensità), ma in ogni caso, vengono bruciate calorie e viene attivato il metabolismo.

Ecco alcuni consigli su come iniziare oggi stesso questa nuova e salutare abitudine.

camminare-per-dimagrireQuando e come iniziare

Sapete cosa? Camminare è gratis! Non c’è bisogno di attrezzature bizzare o di un abbonamento in palestra, non sottopone le articolazioni a un eccesso di stress e non richiede molto sforzo. Tutto ciò di cui avete bisogno sono delle scarpe adatte e delle buone condizioni atmosferiche. Quindi, non ci sono scuse: approfittate delle belle giornate di sole, dirigetevi verso un parco o un bel sentiero e iniziate. Quando camminiamo il corpo è costantemente in movimento e il nostro metabolismo rimane alto, il che aiuta la perdita di peso.

Scegliete un momento della giornata e assicuratevi di rispettarlo. Per prendere una buona abitdine è necessaria un po’ di costanza. Se siete tipi mattinieri provate a svegliarvi 30 minuti prima ogni giorno. Preferite le ore più calde d’inverno e quelle più fresche d’estate.

Indossate scarpe comode che siano fatte per camminare e che abbiano un buon supporto per l’arco plantare.

Andate all’aperto. Non solo questo dà al corpo la luce naturale del sole, ma stare in mezzo alla natura tende a ridurre i livelli di cortisolo e limitare lo stress.

Provate terreni diversi, come marciapiedi, parchi o sentieri e non arrendetevi al primo segno di fatica: continuate a camminare anche quando avete voglia di fermarvi, almeno per un po’. Ricordate sempre di rimanere idratati bevendo acqua prima, durante e dopo la camminata.

Aumentate la tua distanza ogni settimana e indossate un contapassi per tracciare i progressi e registrare i chilometri che avete camminato. Stabilite degli obiettivi, come 10.000 passi al giorno, e sfidate voi stessi. Sarà divertente e soddisfacente vedere come migliorate.

Camminare fa dimagrire?

Camminare è un modo semplice per mantenersi sani e in forma. La ricerca ha dimostrato che camminare per 15-20 minuti ogni giorno può bruciare fino a 500 calorie a settimana. Una camminata a passo sostenuto infatti permette di bruciare circa 40-45 calorie in soli 10 minuti: circa il 40-45 per cento in più di quando si sta seduti (sì, anche da fermi bruciamo calorie).

Ma sapete qual è la cosa incredibile? Quando si cammina in compagnia, con amici o membri della famiglia o anche persone appena conosciute, i livelli sono ancora più alti perché le nostre frequenze cardiache aumentano più velocemente quando l’eccitazione si accumula mentre si chiacchiera insieme. Non è incredibile?

Trovate dunque un amico che cammini con voi in modo che sia più divertente e meno noioso. O, ancora meglio, partecipate a delle escursioni organizzate: troverete persone appassionate alla camminata e magari con i vostri stessi obiettivi.

Ma quanto camminare per dimagrire?

Per ottenere il massimo dal vostro allenamento, dovete alternare un ritmo veloce a uno più lento. Per esempio, iniziate alternando 60 secondi di camminata a passo veloce con 60 secondi a velocità più moderata. Una volta che avrete “attivato” il vostro respiro, arrivate fino 40 secondi di camminata veloce alternati a 20 di camminata lenta, per un tempo totale di 10 minuti. Giorno dopo giorno, aumentate: come abbiamo detto, è bene fare 15/20 minuti di allenamento almeno tre volte a settimana, a seconda di quanto tempo avete a disposizione.

È importante ascoltare il vostro corpo e non spingervi troppo oltre quando vi allenate. Sono numeri che variano a seconda di una serie di fattori come il peso, il livello di allenamento o i propri limiti personali.

camminare-per-dimagrire

L’esercizio fisico è parte integrante della vita per la maggior parte delle persone nella nostra società di oggi. Può aiutare a gestire i livelli di stress e semplicemente farci sentire meglio in generale (ma solo se stiamo attenti a quanto facciamo mentre ci alleniamo!). Vi è venuta voglia di camminare? Trovate dei percorsi organizzati che facciano per voi!