Skip to main content

Raccontano la storia del Bel Paese, ed è difficile non restarne affascinati ogni volta che li si visita. Stiamo parlando dei castelli italiani più belli, tantissimi in realtà, tutti che raccontano vicende di persone diverse.

Così affascinanti che in passato furono creati anche dei francobolli dedicati ai castelli d’Italia. L’obiettivo era proprio quello di far interessare gli italiani al riguardo ed aumentare il turismo.

Oggi, in realtà, le visite ai castelli d’Italia più affascinanti sono sempre più comuni, e in alcuni casi vengono anche organizzati dei veri e propri tour dei castelli. Se vuoi fare una gita di gruppo un po’ più particolare, magari anche una visita di un giorno solo, la visita a un castello fa sicuramente al caso tuo. Vediamo quindi insieme quali sono i 10 castelli italiani da non perdere.

Ad Ischia il castello Aragonese domina il paesaggio marittimo

Ad Ischia il castello Aragonese domina il paesaggio marittimo

Castello Aragonese, il gioiello di Ischia tra i castelli più belli italiani

Il Castello Aragonese può sicuramente essere considerato il simbolo di Ischia e del suo paesaggio. Situato su un isolotto nato da un’eruzione, fu costruito nel 474 a.C. da Gerone I, per poi essere rinnovato su ispirazione del Maschio Angioino napoletano da Alfonso d’Aragona, ed è proprio da lui che prenderà il suo nome.

Tanti personaggi di grande importanza ci hanno passato il loro tempo: basti pensare che al suo interno furono celebrate le nozze di Fernando Francesco d’Avalos e Vittoria Colonna.

Tra le sue caratteristiche, oltre allo spettacolare strapiombo sul mare, c’è anche il fatto che vi si accede attraverso un traforo di 400 metri illuminato da alti lucernari. Un’esperienza sicuramente unica e da non perdere quando si viaggia in quest’area d’Italia.

Un palazzo lacustre come quello di Sirmione non può che essere considerato uno dei castelli più belli italiani

Un palazzo lacustre come quello di Sirmione non può che essere considerato uno dei castelli più belli italiani

Castello Scaligero, palazzo lacustre di Sirmione

Sul fronte lombardo del lago di Garda, invece, sorge una splendida fortificazione lacustre. Il suo nome è Castello Scaligero, a Sirmione, ed ogni suo lato è bagnato direttamente dalle acque del lago. Nella sua darsena, poi, un tempo vi stanziava la flotta scaligera.

Al di là della possibilità di visitare una località tanto suggestiva e ben conservata, però, bisogna inoltre precisare che in questo castello vivono dei fantasmi. Nello specifico Ebengardo, che un tempo viveva con la sua sposa Arice, e che nelle notti di tempesta torna a cercarla.

Secondo la leggenda, infatti, i due morirono per colpa di un cavaliere da loro ospitato, un certo Elaberto. Costui si innamorò di Arice, e pur di possederla la uccise, e nella colluttazione col marito tolse la vita anche a lui. Anche se triste, la storia di questi personaggi incanta ancora oggi i visitatori della fortezza lombarda, rendendola una dei castelli più belli italiani.

Tra i castelli più famosi d'Italia, castel del Monte secondo molti ha una geometria simbolica

Tra i castelli più famosi d’Italia, castel del Monte secondo molti ha una geometria simbolica

La misteriosa pianta ottagonale di Castel del Monte

Lo volle Federico II, che decise di costruirlo ad Andria, in Puglia. È Castel del Monte, icona italiana di assoluta bellezza, ma soprattutto mistero.

La sua pianta è molto particolare, essendo ottagonale, e per ciascuno dei suoi angoli vi è una torre a sua volta ottagonale. Le sue geometrie, d’altronde, sono sicuramente molto particolari e incantevoli, anche perché chiaramente piene di simbolismi. Secondo gli studiosi, si tratta di simboli di vario genere, tra cui astrologici, che hanno fatto pensare che fosse stato studiato anche come una sorta di luogo sacro.

Partecipa attivamente alla magia di Roma: è il castel Sant'Angelo, sicuramente da considerare tra i più belli italiani

Partecipa attivamente alla magia di Roma: è il castel Sant’Angelo, sicuramente da considerare tra i più belli italiani

Nel centro di Roma la magia di Castel Sant’Angelo

L’hanno ripreso in innumerevoli film, ed è sempre tra le cose da vedere quando si visita la capitale. Stiamo parlando di Castel Sant’Angelo, la fortificazione nel centro di Roma che si affaccia direttamente sul Tevere, tra i castelli più belli italiani.

La storia che vi si è svolta dentro non è sempre stata tra le più romantiche: al suo interno sono infatti presenti numerose celle, tra cui la famosa cella Sammalò, una tortura vera e propria perché al suo interno chi vi si trovava non poteva stare né in piedi né sdraiato.

Sulla sua sommità si trova la statua dell’Arcangelo Michele, voluta da papa Gregorio Magno, e dalla quale oggi la fortificazione prende il proprio nome.

membershipRocca Albornoziana di Spoleto, Umbria

A Spoleto si trova una fortificazione voluta da due figure religiose importanti: papa Innocenzo VI e il cardinale Egidio Albornoz. Si tratta di un castello a pianta rettangolare, oggi simbolo della cittadina in cui si trova, uno dei must visit dell’Umbria.

In una posizione molto strategica (sul colle Sant’Elia), al suo interno si potranno trovare affreschi di pregio, il Museo nazionale del Ducato di Spoleto e il Laboratorio di diagnostica applicata ai Beni culturali e la Scuola europea di conservazione e restauro del libro antico.

Insomma, si tratta di un castello che oggi ha acquisito valore non soltanto dal punto di vista turistico, ma anche per la creazione e valorizzazione della cultura locale.

Castello di Barletta, il palazzo dei film d’autore

Pier Paolo Pasolini, Franco Zeffirelli e Pupi Avati non sono nomi da poco. Proprio questi grandi registi hanno deciso di trovare le proprie scenografie all’interno di un castello che apparentemente potrebbe sembrare di importanza minore rispetto ad altri, ovvero il castello di Barletta. Sono tante le località in Italia usate per girare dei film, ma poche sono interessanti come il castello di Barletta.

Già solo questo dovrebbe bastare per convincerti a visitare questa fortificazione: evidentemente in questi luoghi c’è una magia, e proprio per questo lo consideriamo tra i castelli italiani più belli. Se, però, non basta, devi sapere che l’edificio è stato utilizzato (e rimaneggiato) da diversi grandi personaggi sin dalla sua costruzione in età normanna. Basti pensare che vi risiedette Federico di Svevia, mentre invece Carlo d’Angiò decise di cambiarne l’aspetto per astio contro gli Svevi.

Insomma, le vicende sono state tante, ed oggi per Barletta questo luogo è diventato uno spazio importante. Al suo interno si svolgono mostre, conferenze e piccoli concerti.

Il castello di Marostica è diviso in Inferiore e Superiore, e per questo crea una suggestione unica in Italia

Il castello di Marostica è diviso in Inferiore e Superiore, e per questo crea una suggestione unica in Italia

Il “doppio” Castello di Marostica, in Veneto

C’è poi un castello che ha due fortificazioni, quella “Da basso” e quella Superiore. Il castello di Marostica è di costruzione scaligera, e la sua parte inferiore è una sorta di castello-recinto, mentre quella superiore sorge sul punto più alto del monte Pausolino.

Attorno a questa costruzione si sviluppa il centro storico della cittadina veneta, a partire in particolare da piazza degli Scacchi. Per la sua conformazione e la sua storia, dunque, bisognerà sicuramente far visita a questa località e, perché no, fare una passeggiata sulla cinta muraria!

Il mistero del cavaliere al castel dell’Aquila

Lo hanno definito un “cold case” medievale, ovvero la storia di delitto irrisolto, e molto lontano nella storia. È quello del cavaliere di Castel dell’Aquila, anche detto il cavaliere di Gragnola. All’interno del castello, infatti, si trova lo scheletro di un cavaliere (lo si sa perché il femore è consunto a causa delle lunghe cavalcate, oltre che per ulteriori prove scientifiche). Quest’uomo sarebbe stato ucciso dalla freccia di una balestra.

Secondo alcuni sarebbe stato un messaggero ucciso, ma per ragioni chiaramente ignote. Ancora oggi non si sa molto sul mistero del cavaliere, ma all’interno del castello è presente un calco del suo scheletro. Visitare il castello vorrà dire perciò entrare appieno all’interno della storia di un luogo particolare e tenebroso, arricchito anche dai trenta ettari di bosco che vi si trovano attorno.

Tra i castelli più belli italiani, quello di Ferrara è simbolo della città

Tra i castelli più belli italiani, quello di Ferrara è simbolo della città

Tra i castelli più belli italiani anche l’Estense di Ferrara

Le cucine ducali e il giardino pensile, il camerino dei baccanali e l’appartamento della pazienza: sono questi soltanto alcuni dei nomi suggestivi delle aree interne al castello Estense di Ferrara, tra i più belli italiani. Sicuramente tra i castelli più visitati di tutta Italia, si tratta di una fortificazione che sta al centro della città, e con le sue quattro torri domina l’area e permette di vedere panorami splendidi su Ferrara.

Sicuramente tra i luoghi più suggestivi di questa struttura ci sono il ponte levatoio e le cucine, ma anche le misteriose prigioni. In più il castello ospita mostre permanenti e temporanee, permettendo ai visitatori di scoprire di più sulla sua storia e sul suo significato per la città di Ferrara.

Castello d’Ivrea, perché visitarlo

Ad Ivrea in genere ci si reca a Carnevale, quando si svolge la cosiddetta “battaglia delle arance”, una rievocazione storica che ogni anno attira migliaia di visitatori nella cittadina piemontese. In meno sanno però che in questi luoghi c’è anche uno splendido castello.

Il castello di Ivrea è stato voluto dal Conte Verde, ovvero Amedeo VII di Savoia. La sua pianta è molto particolare, a forma di trapezio. Ai suoi lati ci sono poi quattro torrioni circolari che dominano la struttura così come tutta l’area. Costruito per scopo difensivo, oggi del suo fascino resta soprattutto la struttura esterna, in quanto il suo interno è stato successivamente adibito a carcere politico e criminale

Perché fare le visite ai castelli italiani più belli con Meeters

Insomma, in Italia non mancano le opportunità per visitare castelli dal fascino unico. Su Meeters ogni settimana vengono organizzate tantissime gite nei luoghi di cultura, perfette per chi ha voglia di visitare castelli e palazzi suggestivi.

Ogni esperienza, oltre ad essere in felice compagnia di nuovi possibili amici, è anche organizzata da una guida specializzata. Proprio per questo tutti potranno sicuramente divertirsi e scoprire cose nuove.