Castelli Valle D’Aosta: le 7 fortezze da visitare

Offerta Viaggi Ponte 1 Maggio
5/5 - (2 votes)

Pur essendo la regione più piccola d’Italia, la Valle d’Aosta ha tantissimo da offrire dal punto di vista naturalistico, ma soprattutto a livello architettonico. Considerando anche le caseforti, i manieri e le fortezze, si contano oltre 70 castelli in Valle d’Aosta. Un patrimonio di grandissimo fascino e rilevo che vale la pena scoprire.

Le escursioni in Valle d’Aosta alla scoperta dei castelli sono tra le esperienze più amate dai turisti. Un viaggio a ritroso nel tempo e nella storia che permette di apprezzare maggiormente tutto il territorio e scoprire l’ evoluzione di questo tipo di edifici, da semplici fortificazioni difensive a residenze di lusso.

Abbiamo perciò selezionato per voi una lista dei castelli della Valle d’Aosta più belli da visitare, vediamoli subito insieme!

Castel Savoia di Gressoney Saint Jean

castell valle daosta 6 scaled

Il nostro itinerario ha inizio a Gressoney Saint Jean alla scoperta del classico castello delle favole. Con la sua struttura di mattoni bianchi e le alte torri a punta, Castel Savoia è un sogno ad occhi aperti.

Si tratta infatti di un immensa villa ottocentesca costruita su volere della Regina Margherita di Savoia in un paesaggio mozzafiato, ai piedi del Monte Rosa tra boschi di abeti e larici. Da qui si domina con lo sguardo tutta la vallata sottostante fino al ghiacciaio del Lyskamm.

All’interno si possono ammirare gli splendidi decori e il mobilio originario, tutto in stile medievale come da progetto dalle stessa regina. Ella amava il luogo a tal punto da decidere di abitarci sino alla sua morte.

Castello di Fénis

castell valle daosta 5

Il castello di Fénis, nell’omonima cittadina, è uno dei più scenografici e amati della Valle d’Aosta. Le sue innumerevoli torri e la cinta muraria merlata ne fanno infatti uno dei monumenti del medioevo meglio conservati e in grado di stimolare l’immaginazione dei visitatori.

Gli interni sono altrettanto spettacolari e sin dall’ingresso lasciano senza fiato. Veniamo accolti infatti da una scalinata semicircolare e da dei bellissimi affreschi che raccontano di come San Giorgio sconfisse il drago.

La visita continua poi tra le cucine, la cappella, il refettorio, le stanze della servitù e quelle dei signori di Challant.

WEEKEND E VIAGGI

Castello di Issogne

Il potere della famiglia Challant si estendeva su un vastissimo territorio e lungo il nostro itinerario li rincontreremo più e più volte. Li troviamo ora nel Castello di Issogne, un elegante dimora risalente al XV secolo che si è conservata perfettamente sino ad oggi grazie soprattutto al contributo di Vittorio Avondo.

Il pittore torinese lo acquistò infatti nel XIX secolo proprio con l’intento di prendersene cura e preservarlo. Oggi si possono visitare quindi i suoi appartamenti e quelli dei signori di Challant e ammirare i bellissimi affreschi e opere come la fontana del melograno e il porticato colorato.

Castello di Verrès

castell valle daosta 3 scaled

Quasi di fronte al Castello di Issogne sorge il Castello di Verrès, costruito nel XIV secolo da Ibleto di Challant come fortezza militare. La funzione di controllo e protezione delle terre circostanti è immediatamente chiara dal suo aspetto esterno, che è quello di un solido cubo.

Nonostante ciò, la fruizione dei castello è estremamente piacevole all’interno, dove ritroviamo le eleganti decorazioni volute da Caterina di Challant. Il suo nome è uno dei più importanti della storia del luogo. Ella infatti combatté per poter occupare il suo ruolo di padrona e amministratrice del castello, contro la legge che prevedeva il passaggio di titolo solo in linea maschile.

Caterina purtroppo la lotta ma la sua figura viene celebrata ancora oggi ogni anno in occasione del famoso Carnevale di Verrès.

Castello Reale di Sarre

La struttura che nel 1869 divenne il Castello Reale di Sarre ha una storia ben più antica e sembra essere stato costruito prima del XII secolo. Il primo re d’ Italia, Vittorio Emanuele II lo acquistò per renderlo una dimora venatoria e dimorarvi insieme ai suoi ospiti ogni qualvolta si recasse nei luoghi intorno al Gran Paradiso per cacciare.

La passione del re e dei sui ospiti per questo sport fa bella mostra ancora oggi nelle sale del castello, con centinaia di corna appese alle pareti. Inoltre, la storia dalla casata reale è raccontata in un allestimento permanente che rende la visita ancora più interessante.


 


Castello Sarriod de la Tour

Situato nel comune di Saint Pierre, il Castello Sarriod de la Tour e uno dei più particolari del la Valle d’Aosta. La sua struttura è infatti abbastanza irregolare a causa dei continui interventi di ampliamento e trasformazione che ne hanno però aumentato il fascino.

Il Castello di Saint Pierre, come viene generalmente chiamato, merita sicuramente una visita e un viaggio tutto per sé. Le sue decorazioni infatti sono originalissime e ricche di mostri e figure mitologiche, quali sirene, emoni, animali grotteschi e le 171 figure intagliate in quelle che viene definita “la sala delle teste”!

Forte di Bard

castell valle daosta 2 scaled

Il Forte di Bard ha una lunghissima storia alle sue spalle e sembra che dominasse la valle sulla Dora Baltea già nell’VI secolo. La sua fama di fortezza inespugnabile ha viaggiato lungo i secoli ed rivestì un ruolo chiave nel 1800 quando bloccò l’avanzata di Napoleone e delle sue truppe.

Oggi il Forte di Bard ospita continuamente mostre temporanee e tre importanti musei permanenti: il Museo delle Alpi, le Alpi dei Ragazzi e le Prigioni. Un percorso interessantissimo per capire meglio la storia della Valle d’Aosta, dei suoi centri abitati e delle terre un tempo amministrare da reali e signori feudali.

Questi erano solo una parte dei tanti castelli della Valle d’Aosta, da cui un tempo i signori della regione amministravano le loro terre, i pedaggi per attraversare i valichi, la riscossione delle tasse e la protezione dei loro confini.

Sono ancora tante le fortezze all’ombra del Monte Bianco che meritano di essere scoperte, come il Castello di Aymavilles, il Castello di Cly, il Castello Gamba e il Castello di Ussel, bellissime strutture perfettamente integrate nel paesaggio montano.

Se il nostro itinerario vi è piaciuto, scoprite tutti gli eventi che Meeters organizza in Italia e nel mondo per viaggiare insieme a nuovi amici!

Partecipa all'Orange Party
[social_buttons nectar_love="true" facebook="true" twitter="true" pinterest="true" linkedin="true" style="default"]
Lascia un commento