Skip to main content

Le Tre Cime di Lavaredo (o Drei Zinnen in tedesco) sono tra le montagne più famose al mondo, tanto da essersi guadagnate anche un piccolo cameo in un episodio di Star Wars. I tre picchi sono una delle attrazioni più ambite da chiunque visiti le Dolomiti e il sogno segreto di scalatori e trekkers. Scopriamo quindi come arrivare alle 3 Cime di Lavaredo e dominare dall’alto l’Italia!

Dove e cosa sono le Tre Cime di Lavaredo

come arrivare alle 3 cime di lavaredo

Le Tre Cime di Lavaredo sono i tre picchi più celebri delle Dolomiti che segnano il confine naturale tra il Veneto e il Trentino Alto Adige. Come stabilito nel 1752, il versante settentrionale delle tre montagne rientra nel territorio del comune di Dobbiaco, in provincia di Bolzano, in piena Alta Pusteria. Quello meridionale è invece di competenza del comune di Auronzo di Cadore, borgo della provincia di Belluno.

A comporre questa piccola catena montuosa dolomitica sono la Cima Grande, quella centrale che raggiunge i 2,999 metri d’altezza, la Cima Ovest alta 2,973 metri, e la Cima Piccola, di “soli” 2,857 metri.

Le Cime sono oggi il vero simbolo delle Dolomiti, tanto che il Parco Naturale Tre Cime è stato riconosciuto nel 2009 come Patrimonio Mondiale dall’Unesco. Da sempre sono una delle destinazioni privilegiate dagli amanti della montagna e della natura in generale.

Il regno degli sportivi

come arrivare alle 3 cime di lavaredo

Gli sportivi hanno eletto le Tre Cime di Lavaredo come luogo del cuore. Sono infatti meta di tantissimi trekkers che ogni anno si avventurano per i numerosi sentieri di questa valle per conquistarle (scoprite di più queste escursioni cliccando sul link). Non potevano poi non essere il sogno di alpinisti e scalatori, che si riversano qui da ogni parte del mondo sin dall’800, per seguire le vie ferrate e d’arrampicata.

Negli ultimi tempi le Cime hanno anche attirato tantissimi appassionati di free climbing e arrampicata sportiva di alto livello. Nel 2011, addirittura, due intrepidi alpinisti, Armin Holzer e Reinhard Kleindl hanno attraversato lo spazio tra la Cima Grande e la Cima Piccola su una fune sospesa a 550 metri d’altezza!

La fama di queste montagne è dovuta al fatto che sono un’attrazione naturale di grandissimo fascino ed impatto, dalle cui vette si può dominare gran parte del territorio circostante. Sono poi facilmente raggiungibili e scalabili, alla portata di tutti.

Le Tre Cime di Lavaredo sono anche uno dei luoghi simbolo del ciclismo italiano. Il Rifugio Auronzo è stato infatti più volte tappa del Giro d’Italia, con una salita che parte da Misurina e si fa via via sempre più impegnativa, ma che richiama tantissimi ciclisti desiderosi di completarla.


 


Come arrivare alle 3 Cime di Lavaredo con i mezzi

Le Tre Cime di Lavaredo sono facilmente raggiungibili sia con i mezzi, sia a piedi lungo percorsi di grande fascino. Vediamo insieme le diverse opzioni.

Da Auronzo di Cadore o Dobbiaco con l’auto

come arrivare alle 3 cime di lavaredo

Per conquistare le Cime di Lavaredo in estate si può comodamente partire con la propria auto, percorrendo una strada panoramica lunga 7 km. L’ accesso a questa strada si trova vicino al lago di Misurina.

Seguendo l’ autostrada A27 con uscita Pian di Vedoia si seguono le indicazioni per Auronzo di Cadore lungo la SS51 e poi verso Misurina sulla SR48 o SP59. Arrivati a Misurina si segue poi la strada statale 48 bis sino ad arrivare al Rifugio Auronzo.

Se si vogliono raggiungere le Tre Cime di Lavaredo da Dobbiaco si può seguire l’autostrada A 22 con uscita Bressanone, imboccando poi la SS 49 direzione Dobbiaco. Una volta usciti dal borgo, si segua la SS 51 per Misurina e poi le indicazioni viste di sopra.

Questa strada non è gratuita, ma si paga un pedaggio che comprende anche il costo del parcheggio del Rifugio Auronzo, situato proprio ai piedi delle Cime. Qui possono sostare diverse tipologie di veicoli, come anche camper, pullman e moto.

La strada delle Tre Cime è aperta indicativamente da maggio ad ottobre. Le date precise di apertura e chiusura vengono stabilite di volta in volta in base alle condizioni meteorologiche. In questi mesi è naturale trovare traffico e ressa di turisti. Quando il parcheggio è pieno il casello viene chiuso e non è più possibile arrivare in cima in macchina. Se volete evitare questo spiacevole inconveniente, potete optare per l’autobus.

Iscrizione meeters

Autobus e navette

Il servizio autobus per raggiungere il Rifugio Auronzo è disponibile sia da Auronzo di Cadore che da Dobbiaco.

Per chi arriva dal versante meridionale la linea è la 31 delle Dolomitibus, la navetta Auronzo – Lago di Misurina – Tre Cime di Lavaredo. Il servizio è anch’esso stagionale da giugno a settembre.

Il servizio autobus della linea 444 con partenza da Dobbiaco verso il parcheggio del Rifugio Auronzo è invece disponibile a giugno ad ottobre. In questo caso però è necessario la prenotazione e il pagamento online.

Per chiunque già non si trovi in zona, si può raggiungere il luogo in treno da Venezia, Padova e Udine con arrivo alle stazioni di Pieve di Cadore o Cortina d’Ampezzo per poi prendere il bus verso Auronzo di Cadore e Misurina.

Dal Trentino Alto Adige invece si possono sfruttare i collegamenti Trenitalia sino a Fortezza, da qui a San Candido con fermata a Dobbiaco.

Dal Lago di Landro o di Antorno per conquistare le Tre Cime a piedi

come arrivare alle 3 cime di lavaredo

Se pensate che prendere i mezzi sia un po’ come truffare e tolga buona parte del piacere della scoperta dall’esperienza, allora questo paragrafo è dedicato a voi!

Infatti la zona che conduce alle Tre Cime di Lavaredo è ricca di percorsi dedicati agli escursionisti, in molti casi percorribili non solo a piedi ma anche in bicicletta. C’è comunque anche la possibilità di percorrere a piedi e in bici la stessa strada a pedaggio che si percorre in auto, con apposite scorciatoie, ma non è proprio il massimo per una passeggiata salutare. Del resto, la bellezza di questi paesaggi si può godere anche da altre vie.

Dal Veneto

come arrivare alle 3 cime di lavaredo

Ecco alcuni dei sentieri più belli da percorrere partendo dal Veneto.

  • Sentiero 101, conduce dal Rifugio Auronzo al Rifugio Locatelli. Arrivando comodamente anche con l’auto, si può seguire questo percorso a piedi. Infatti la vista dal parcheggio non è la più scenografica e tutti i visitatori concordano che dal Rifugio Locatelli si gode dalle visuale migliore.
  • Sentiero 119, dal lago di Antorno al Rifugio Auronzo. Si parte dal casello della strada a pedaggio e si prosegue sino al parcheggio del rifugio per poi intraprendere il sentiero 101, sostando sia al Rifugio Lavaredo che al Rifugio Locatelli. La durata è di un’ora e mezza, con dislivelli sino a 580 metri.
  • Sentiero 104, da Auronzo di Cadore lungo la Val Marzon. Partendo dal borgo si cammina per 5 km fino a Cason della Crosera per prendere il sentiero 104. Questo è uno dei percorsi più impegnativi, con durata di circa tre ore e dislivelli di 1350 metri.

Dal Trentino Alto Adige

Passando dalla Val Pusteria si possono seguire invece questa escursione con due varianti:

  • Sentiero 102, con partenza da Moso (Sesto) si prosegue per la Val Fiscalina e la Val Sassovecchio, con dislivelli sino a 1000 metri, arrivando sempre al punto panoramico del Rifugio Locatelli.
  • Sentiero 102, con partenza stavolta dal Lago di Landro, seguendo poi la Val Rienza e raggiungendo i rifugi panoramici.

Il giro delle Tre Cime

come arrivare alle 3 cime di lavaredo

Quello che va sotto il nome di giro delle Tre Cime è il percorso ad anello intorno alle montagne, una via davvero emozionate e avventurosa. Il Rifugio Auronzo è ancora una volta il punto di partenza e si prosegue poi lungo i sentieri 101 e 105.

Il livello di difficolta del giro delle Tre Cime è medio-basso con dislivelli fino a 400 metri, quindi fattibile anche per i meno esperti, meglio se accompagnati comunque da una guida. La lunghezza dell’escursione è di circa 10 km, con una durata minima di 3 ore.

Percorrendo il sentiero 101 si va in direzione di Forcella Lavaredo, toccando anche il Rifugio Lavaredo, per raggiungere infine il Rifugio Locatelli, dove sostare e scattare bellissime foto ricordo.

Il giro delle Tre Cime ad anello termina poi prendendo il sentiero 105, con sosta a Malga Lang Alm per tornare al punto di partenza.

Alternative invernali

come arrivare alle 3 cime di lavaredo

La strada panoramica a pedaggio e molti sentieri escursionisti sono chiusi d’inverno a causa delle neve che li rende impraticabili. Raggiungere le Tre Cime non è comunque impossibile.

La strada delle Tre Cime diventa per esempio un percorso perfetto per gli escursionisti. Questo tratto viene battuto con regolarità, ma è sempre meglio avventurarsi con una guida e leggere le informazioni meteorologiche e di sicurezza diramate dalle autorità locali. La strada è praticabile con appositi scarponcini da trekking o con l’ausilio di ciaspole e sci d’alpinismo.

Inoltre, nei mesi invernali con partenza dal lago di Antorno è attivo il servizio navetta con la motoslitta, mentre al ritorno si può ridiscendere la valle a bordo di uno slittino.

Questa era la nostra guida su come arrivare alle 3 Cime di Lavaredo. Se vi piacerebbe esplorare la zona in compagnia di nuovi amici, visitate il sito di Meeters e non perdete nessuno dei nostri eventi per trovare quello che più fa per voi!