Skip to main content

Come fare amicizia e far parte di un gruppo?

Molte persone non hanno problemi nel coltivare amicizie individuali, ma talvolta i problemi sorgono quando si tratta di trovare un gruppo di amici con cui condividere il tempo e le uscite.

 

come-fare-amicizia-gruppo

Anzitutto, bisogna avere pazienza perché in amicizia è bene sempre calibrare le aspettative.

Non possiamo sapere prima che tipo di persone incontreremo e purtroppo non abbiamo la sfera di cristallo: non possiamo prevedere in anticipo se saranno interessate a essere nostre amiche.

Oltretutto, qui aggiungiamo delle variabili, perché parliamo di come fare amicizia in gruppo: magari una persona ci piace e noi piacciamo a lui o a lei, ma non possiamo sapere se agli altri nostri amici queste persone andranno loro a genio.

E, viceversa, non abbiamo la possibilità di sapere se i loro amici ci accoglieranno e vorranno includerci nel loro gruppo.

E anche nel caso più fortunato in cui la simpatia risulti reciproca, ci vuole sempre del tempo per formare e consolidare un gruppo, specialmente se si introducono nuove persone.

Fare attività, uscire assieme per qualche mese, capire con quanta regolarità desiderano vedersi: tutte queste cose, solitamente, capitano in maniera abbastanza fluida e organica prima che un tot di persone che si conoscono inizino a considerarsi un “gruppo”.

 

come-fare-amicizia-gruppo

Una volta assodati i legami e le dinamiche, le cose si stabilizzano e ci si può aspettare maggiore regolarità dei contatti.

Maggiore è il numero di occasioni in cui capire come fare amicizia con queste persone nuove e provare a creare un vero gruppo di amici.

Bisogna però arrivarci.

Ecco allora alcuni consigli su come su come fare amicizia, ma stavolta in gruppo:

Amici di amici

Avete una persona con cui avete sviluppato un legame? Qualcuno che vedete con regolarità, con cui vi trovate bene, magari qualcuno che conoscete da tempo? Perché non provare a conoscere i suoi amici?

Questa è la via più immediata: potete chiedere al vostro amico di presentarvi il suo gruppo, o semplicemente altre persone che frequenta magari in maniera sparsa.

Ma potete anche optare per prendere voi l’iniziativa: organizzare una cena e chiedergli di portare i suoi amici con sé, anche se ancora non si conoscono fra loro.

Anzi, meglio ancora: sarà l’occasione per capire se delle persone tra loro sconosciute possono creare un gruppo affiatato, senza la pressione di dover entrare in un gruppo già formato, con le sue dinamiche e le sue regole non scritte.

come-fare-amicizia-gruppo

Se non entrate subito in sintonia con gli amici dei vostriamici, non vuol dire che non ci siano altri gruppi a cui farsi presentare.

Cercate di capire cosa avete in comune con questa persona: se entrambi amate fare trekking, ma uno di voi è appassionato di calcio mentre l’altro lo detesta, forse non sarà una buona idea conoscere i suoi amici tifosi sfegatati.

Ma sarà perfetto incontrare gli amici con cui va a fare passeggiate in montagna: avrete sicuramente più argomenti di cui parlare e attività da poter fare insieme.

Nuove passioni, nuovi amici

Tanti contesti permettono di conoscere più persone allo stesso tempo e nello stesso luogo.

Frequentando regolarmente le stesse persone, per un corso, un’attività di volontariato o un’associazione sportiva, è probabile e naturale che si possa formare un gruppo di amici.

 

come-fare-amicizia-gruppo

A volte ci sono dei gruppi che già esistono per svolgere un’attività: in quel caso non dovrete far altro che individuare quello che fa per voi e unirvi.

Può essere una nuova attività sportiva, come l’arrampicata o il kayak, un laboratorio di teatro in cui ci si incontra una volta alla settimana, o un evento che si presenta con regolarità, come una serata di salsa o di ballo.

Alcuni partecipanti magari sono già abituati a uscire assieme, dopo la partita o la sessione di allenamento, e sarà molto naturale per voi unirvi in quanto nuovi partecipanti.

La stessa cosa può accadere in luoghi e ambienti non convenzionali, come per esempio il luogo di lavoro.

L’importante è che ci sia qualcosa che vi trasporta, insieme alle altre persone, fuori dal contesto in cui vi siete conosciute.

Un bar, un pub, un wee-end fuori porta: l’informalità della situazione aiuterà a sviluppare un legame che va al di fuori dell’essere semplici colleghi di lavoro o compagni di corso.

Il nostro consiglio è comunque quello di iniziare a farsi nuovi amici individualmente prima di voler creare per forza la situazione di gruppo.

Non trascurate dunque i passaggi che vi lasceranno concentrare su una persona alla volta per fare nuove amicizie da amalgamare poi tra loro.

Siate voi il maestro di cerimonie

Conoscete persone diverse? Potrebbero diventare loro stessi nuovi amici tra loro e dare vita a un nuovo gruppo di amici.

Far conoscere nuove persone tra loro non è sempre facilissimo, ma perché non provare? Fateli incontrare due o tre alla volta per un’uscita, prima di organizzare una cena o una festa più grande.

Date loro attenzione e presentateli l’uno all’altro: non è detto che trovino immediatamente la quadra per lasciarsi andare e fare amicizia.

Non lasciateli soli tra loro troppo a lungo dopo averli presentati. E parlate degli uni agli altri prima di fargli conoscere gente nuova.

come-fare-amicizia-gruppo

Se le cose non funzionano immediatamente, voi non demordete. Continuate a organizzare e creare modi per mettere le persone nuove nello stesso ambiente, contemporaneamente. Talvolta alle persone occorrono diverse occasioni di aggregazione per ampliare la loro vita sociale e trovare nuovi amici.

I gruppi si sviluppano e crescono nel tempo grazie alle attività e al tempo condiviso: capite cosa vi piace fare assieme e continuate su quella strada.

come-fare-amicizia-gruppo

Non c’è bisogno di organizzare chissà cosa: anche una serata nel week-end dedicata a guardare dei film o a fare dei giochi di società può essere un appuntamento regolare che consolida i legami di gruppo.

Ma ricordatevi solo che spesso riunirsi insieme e chiacchierare non basta: alle persone piace condividere attività di gruppo. Inoltre, è il miglior modo per fare gruppo, proprio come accade negli sport di squadra: per quanto piccolo, si ha un obiettivo e lo si raggiunge insieme.