Skip to main content

La timidezza non è né un difetto né una debolezza. Spesso si rivela essere una grande alleata, che ci protegge da persone e situazioni che potrebbero farci male. Ma altrettanto spesso può diventare una nemica, che ci impedisce di vivere a pieno, bloccandoci. Quando la voce nella nostra testa ci dice troppo spesso che non siamo abbastanza è il momento di zittirla. Imparare come superare la timidezza può infatti aiutarci a vivere più serenamente i rapporti d’amicizia e ogni situazione sociale. Vediamo alcuni consigli e suggerimenti per riuscirci.

Che cos’è la timidezza e come superare l’ ansia

come superare la timidezza

La timidezza viene spesso confusa con l’essere introverso, ma si tratta di due cose diverse. L’introversione è infatti una caratteristica della personalità, che porta il soggetto a scegliere e preferire la solitudine piuttosto che la compagnia. I timidi invece vorrebbero aprirsi di più con gli altri e interagirci serenamente, ma sono bloccati in partenza dalla paura del giudizio o del rifiuto.

La timidezza non va demonizzata a prescindere, ma anzi è indice di quanto una persona sia sensibile, portata ad emozionarsi e ad empatizzare con gli altri. Ci sono poi diversi gradi di timidezza. Chi prova solo imbarazzo a parlare davanti ad un pubblico e chi invece assume una posizione di totale chiusura con il mondo intero, non solo con gli sconosciuti ma anche a casa e con gli amici stretti, tanto da convincersi di esser destinato alla solitudine.

In certi casi poi la timidezza è una risorsa, uno stimolo a dare il meglio di noi stessi, ma in tanti altri casi si alimenta delle nostre più profonde paure e le trasforma in ansia, vergogna e frustrazione. È arrivati a questo punto che è necessario intervenire e lavorarci sopra. Sì, perché la timidezza non deve essere sradicata, ma piuttosto trasformata in un’energia positiva con cui convivere in sintonia e da sfruttare al momento giusto. Ecco alcune tecniche e alcuni suggerimenti per riuscirci.


 


Cambiare atteggiamento

come superare la timidezza

Quando la timidezza si trasforma in ansia e in paura paralizzante significa che dietro c’è un problema più grave. Il terrore di parlare con gli altri, di sbagliare qualcosa e di non essere all’altezza sono determinati da una bassa autostima o dalla sua totale mancanza. Anche questo è un problema che si può risolvere, cambiando atteggiamento.

Se qualcosa va storto, non colpevolizzatevi, non datevi addosso, non lottate contro voi stessi e ricordatevi che errare è umano. Imparate piuttosto a gioire dei vostri buoni risultati e ad elogiare sempre i vostri successi. Guardate al futuro con positività, non pensate in partenza che qualcosa andrà storto ma ripetetevi che potete avere successo in ciò che desiderate e abbiate fiducia nelle vostre capacità e abilità.

Riflettete poi sulle radici della vostra timidezza, sulle cause scatenanti e sui momenti in cui la vostra insicurezza si aggrava. Lavorate quindi su ciò che vi turba maggiormente e cercate di risolverlo. Ma soprattutto, imparate a conoscere la vostra timidezza e ad accettarla, solo così riuscirete davvero ad amarvi.

Nel caso in cui questi tentativi non vadano a segno, non temete di cercare un aiuto concreto nella psicologia e affrontate una terapia che vi aiuti ad uscire definitivamente dal guscio.

Conosci nuove persone

Spesso e volentieri le paure, la timidezza e la bassa autostima sono determinate da un’ambiente oppressivo, che si soffoca e ci limita, impedendoci di esprimere davvero noi stessi. Non siamo noi ad essere sbagliati però, lo è l’ambiente che ci circonda e in tantissimi casi le persone che lo abitano. Ecco perché è importante imparare a riconoscere le persone tossiche e allontanarci da loro e dai loro commenti.

La soluzione quindi è cambiare ambiente, guardarsi intorno, buttarsi nelle situazioni e conoscere persone nuove e diverse. Ma come superare la timidezza e lanciarsi in nuove esperienze allo stesso tempo? Il miglior modo è viaggiare! Partire da soli, magari prendere parte ad un viaggio organizzato con altre persone che non si conoscono, è una sfida che vi darà tante soddisfazioni. Questa esperienza vi aiuterà a capire tanto di voi stessi, ad uscire dalla vostra comfort zone, ad osare e ad essere più coraggiosi. Inoltre, ritrovarvi a condividere un’esperienza così importante con altre persone renderà molto più semplice rompere il ghiaccio e iniziare a parlare con gli altri.

Se quest’idea ti piace, scopri gli eventi organizzati da Meeters in Italia e all’estero, esperienze per stringere nuove amicizie in totale relax e armonia!

Fai il primo passo senza ansia

come superare la timidezza

Abbiamo visto come parte fondamentale di questo processo su come superare la timidezza sia la costruzione di una buona autostima. Frasi motivazionali e atteggiamento positivo però non bastano, è necessario anche agire e ricordate che chi fa da sé, fa per tre! Sì perché quando volete qualcosa non dovete né aspettare che gli altri facciano la prima mossa per voi, né tantomeno rinunciarci!

Se vi va di parlare con qualcuno fattelo e basta. Vi blocca la paura di venire giudicati negativamente? Loro non vi conoscono e non sanno nulla di voi, quindi perché dovrebbero pensare male? La vostra migliore arma è proprio il fatto che non vi conoscono. Questo vi dà il potere di presentarvi al meglio di voi stessi, di essere davvero la persona che volete essere e sentite di essere. Non c’è bisogno di mentire o inventare cose, dovete sempre essere onesti e sinceri così come vorreste che gli altri fossero con voi.

Quindi tirate fuori i tratti migliori del vostro carattere e iniziate a parlare partendo da ciò che più vi piace ed è importante per voi. Le passioni sono l’argomento di conversazione perfetto per rompere il ghiaccio. Che si tratti di cultura o cucina, matematica o giardinaggio, qualsiasi cosa su cui siete ferrati e vi sta molto a cuore può costruire il giusto terreno per coltivare un’amicizia forte e duratura. Non abbiate paura di esprimere il vostro punto di vista sulle questioni, perché esprimerlo a voce alta vi aiuterà ad avere maggiore fiducia in voi stessi e a dare agli altri una percezione positiva di voi.

Non pensate però che la chiave del successo sia l’impulsività. Prendetevi il giusto tempo, praticate alcuni esercizi di meditazione e respirazione per calmare i nervi prima di buttarvi nella mischia, ma allo stesso tempo non aspettate troppo e non lasciate che la paura vi paralizzi. È tutta questione di equilibrio. Anche un semplice ciao e un sorriso possono fare la differenza. Infine, non convincetevi che tutto il peso del rapporto non ancora nato sia sulle vostre spalle, la conversazione così come l’amicizia si divide in due e se sin dall’inizio è senso unico, allora non ne vale proprio la pena.

Queste erano soltanto alcune strategie preliminari su come superare la timidezza, ora tocca voi lanciarvi nelle situazioni e avere fiducia in voi stessi. Non rinunciate a nulla e ricordate che la timidezza è la vostra più grande forza!