Skip to main content

Amare la natura e le passeggiate in montagna è facile. Un po’ più complesso scegliere con maestria quale sia l’abbigliamento più adatto a questo tipo di attività. In molti, infatti, si trovano un po’ in difficoltà quando visitano i negozi di sport e scoprono che la sezione trekking ed escursioni è ben più vasta di quanto ci si aspetti. E la domanda sorge spontanea: come vestirsi per camminare in montagna?

Questa guida interviene proprio per rispondere a questa domanda nel modo più completo e semplice possibile. Così, che tu voglia camminare in gruppo o in solitaria, che tu debba acquistare abiti per te stesso oppure per un’escursione con bambini, la scelta sarà sicuramente più semplice.

Le regole su come vestirsi per camminare in montagna

Insomma, di base ci sono una serie di regole che sarebbe meglio rispettare in modo da non trovarsi in difficoltà una volta nella natura. Queste servono a tutelarci in caso di intemperie, ad esempio, oppure dal rischio di farci male su terreni a cui siamo meno abituati.

Quando si sceglie l'abbigliamento per andare in montagna bisogna stare molto attenti e seguire delle "regole" per la propria salute

Quando si sceglie l’abbigliamento per andare in montagna bisogna stare molto attenti e seguire delle “regole” per la propria salute

Altri strumenti, invece, come i bastoncini per camminare in montagna (come quelli da nordic walking), non sono assolutamente necessari, ma possono risultare molto utili per alcuni tipi di persone e in dei tipi particolari di avventure in montagna.

La regola degli strati, adatta a tutte le stagioni

Quando il tempo è incerto può essere difficile scegliere come vestirsi. Questa è una realtà di tutti i giorni, ma in montagna è ancora più importante. In tutte le stagioni, infatti, capiterà sempre quel giorno in cui non si sa quali saranno le temperature o condizioni metereologiche lungo il percorso.

Per ovviare a questo problema la prima regola su come vestirsi per camminare in montagna è proprio quella degli strati: meglio più vestiti di simile spessore che giacche troppo pesanti oppure magliette troppo leggere. Ecco alcune idee per abiti adatti alle escursioni in montagna:

Quali magliette usare per andare in montagna

Che si viaggi in estate oppure in inverno, le magliette sono senza dubbio un capo fondamentale di vestiario quando si tratta di escursioni. Comode ed elastiche, ce ne sono di tantissimi tipi. In genere si consigliano quelle a maniche lunghe per l’inverno, mentre per l’estate a maniche corte. Questo è un punto quasi scontato ma fondamentale: alcuni usano le canotte, ma sia in estate che in inverno possono rivelarsi una scelta rischiosa, in particolare per il rischio scottature.

Le maglie termiche sono un'ottima opzione per stare sempre caldi ma comodi

Le maglie termiche sono un’ottima opzione per stare sempre caldi ma comodi

Un’altra opzione utile è quella delle magliette termiche. Si tratta di t-shrit e maglie particolari, fatte di un tessuto che permette allo stesso tempo la traspirazione ma anche il mantenimento di una temperatura ideale. Queste sono perfette soprattutto per l’inverno, quando anche con un solo strato si vuole stare al caldo.

Ormai questo tipo di maglie si trovano davvero ovunque, dai negozi di articoli sportivi fino alle grandi marche, perché in molti scelgono di utilizzarle anche nella vita di tutti i giorni (come, ad esempio, nelle città più fredde).



Felpe e giacche per andare in montagna: quali sono

Continuiamo a rispondere alla domanda su come vestirsi per camminare in montagna spiegando la questione giacche. Chi si veste a strati, infatti, deve comunque tener conto di dover portare con sé proprio una felpa o una giacca. In commercio, infatti, oltre ai soliti giubbotti, si trovano anche delle particolari felpe adatte alla montagna, utili se si vuole stare comodi e al caldo.

Per quanto riguarda le giacche, ne esistono ormai di tantissimi tipi, pronte per venire incontro alle esigenze di tutti. La caratteristica fondamentale di una giacca per andare a camminare in montagna è l’impermeabilità. Questo perché, anche se il meteo non preannuncia pioggia, potrebbe sempre avvenire l’evento metereologico inaspettato, e bisogna essere sempre pronti. La presenza di un cappuccio, inoltre, non solo fa da riparo in caso di pioggia, ma copre anche se il sole picchia oppure se c’è vento forte.

Bisogna poi considerare i due “gusci” della giacca, nello specifico quello esterno e quello interno. Nella stagione più calda si opterà per il guscio esterno “soft”, mentre in quella invernale per quello “hard”, a seconda della loro protezione dagli agenti atmosferici. Per quanto riguarda il guscio interno, consigliamo l’acquisto di giubbotti con guscio intercambiabile. Si tratta di quei casi in cui la giacca possiede un sistema di rimozione del piumino interno invernale proprio per essere utilizzata anche se c’è più caldo.

I pantaloni migliori per la montagna

Passiamo ora a come vestirsi per camminare in montagna dal punto di vista dei pantaloni. In questo caso bisognerà prediligere la comodità: via perciò jeans ed altri indumenti un po’ troppo rigidi, a favore di pantaloni larghi e comodi e pantaloncini.

Esistono dei pantaloni elastici simili ai leggings fatti appositamente per la montagna, che permettono inoltre di mantenere la temperatura corporea ideale anche in condizioni avverse

Esistono dei pantaloni elastici simili ai leggings fatti appositamente per la montagna, che permettono inoltre di mantenere la temperatura corporea ideale anche in condizioni avverse

Anche nel caso dei pantaloni esistono ormai tantissimi tessuti tecnici adatti a qualsiasi condizione, anche nello specifico quando si tratta di pioggia, quindi impermeabili. Sia per le donne che per gli uomini, inoltre, esistono leggings riscaldanti, perfetti per quando ci si trova molto in alto oppure si cammina in inverno.

Attenzione se si indossano pantaloncini, però: bisogna conoscere bene i luoghi e sapere se questi siano l’opzione migliore, perché potrebbero non essere la scelta più adatta a zone con erba alta oppure con rischio di caduta su rocce. D’altronde, ci si trova pur sempre nella natura, e la possibilità di incontrare animali o di inciampare è reale.

Come vestirsi per camminare in montagna: le scarpe migliori

Passiamo ora a uno dei tasti dolenti (e, se non le si sceglie bene, lo sono letteralmente) della scelta dell’outfit per le camminate in montagna. Le scarpe sono una delle cose più importanti quando si desidera camminare in modo sportivo, in quanto sono ciò che ci garantisce più di tutto il resto di evitare infortuni e di tornare a casa con i piedi distrutti.

La prima scelta che bisogna fare quando si scelgono delle scarpe da trekking è quella relativa alla temperatura e, quindi, la stagione per la quale si intende utilizzarle. Per l’inverno si potrebbero preferire a forma di scarponcini da trekking, mentre per l’estate esistono anche i sandali. La scelta più standard, comunque, è la forma a scarpa.

Molto importante in tutti i casi la suola, ovvero la parte inferiore, che deve essere corredata da adeguate scanalature per poter aderire su superfici di vario genere. Inoltre, molte di queste scarpe hanno dei rinforzi atti a prevenire gli infortuni.

Gli strumenti speciali dei trekker esperti

I trekker più esperti, inoltre, viaggiano sempre mettendo nel loro zaino degli strumenti “speciali”. Si tratta, ad esempio, dei bastoni per il nordic walking già citati, utili per sostenersi quando si cammina molto e, soprattutto, nei terreni particolarmente difficili.

Tra gli strumenti per camminare in montagna ci sono anche i bastoni da nordic walking e le corde

Tra gli strumenti per camminare in montagna ci sono anche i bastoni da nordic walking e le corde

In inverno, poi, altri strumenti utili possono essere le ciaspole, che servono per camminare sulla neve. O, ancora più avanzati, piccozzi e ramponi, nel caso si cammini sul ghiaccio.

Parti per la tua prossima camminata in montagna in gruppo

Con Meeters potrai trovare tutte le occasioni più affascinanti per usare il tuo nuovo corredo da montagna. Il portale, infatti, è pieno di opportunità in tutta Italia per camminate nella natura ed altre attività sportive di questo genere.

La cosa più rivoluzionaria, però, è che tutto questo può essere ulteriormente divertente perché si avrà l’opportunità per conoscere nuovi amici e, perché no, magari il gruppo per andare in montagna della tua vita!