Skip to main content

Ci sono momenti in cui la nostra vita è frenetica tanto che sentiamo forte il desiderio di stare soli e tranquilli per un po’. E invece ci sono altri periodi in cui la solitudine prende il sopravvento, magari all’inizio ci piace, ma poi col tempo inizia a pesare sempre di più. Non per niente si dice che la solitudine è una brutta bestia, ma non è detto che debba essere per forza così.

Ci si trova in una condizione di essere soli perché le persone che abbiamo intorno sono impegnate, sono momentaneamente assenti, cambiano città, lavoro, insomma non abbiamo più compagnia. O ci si ritrova da soli anche per scelta, perché magari abbiamo persone intorno, ma non siamo soddisfatti. Ci chiudiamo in un isolamento dell’anima. Qualsiasi sia il motivo, non serve farne un dramma e piangersi addosso, anzi bisogna iniziare a pensare che il senso di solitudine sia un’occasione per fare alcune cose.

cosa-fare-quando-ci-si-sente-soli

Cose da fare quando ci si sente soli: qualche spunto per ricominciare

Se stai leggendo queste righe hai bisogno di ispirazione. Desideri qualche idea per riempire la solitudine e renderla piacevole e, perché no, producente. Sentirsi soli non è mai solo un male, può essere una sensazione da cui partire per cambiare cose che non ci piacciono della nostra vita. Può essere la scusa per fare qualcosa che non avremmo mai fatto se fossimo stati circondati costantemente da un caos di amici, feste e compagnia.

Ecco un elenco con alcuni piccoli consigli, scommettiamo che dopo averlo letto, farai almeno una di queste cose!

1. Adotta un animale domestico

Questa è una decisione che magari rimandi da tanto tempo perché pensi che un cucciolo in casa possa rappresentare un problema e hai l’ansia di non sapertene prendere cura come merita. Metti da parte le paure! L’emozione di accogliere un animale ti ripagherà di tutti i tuoi dubbi. Se hai un po’ di spazio in più e più tempo a disposizione, vai nel canile della tua città e lasciati conquistare dagli occhi dolci di un cagnolino abbandonato. Se pensi che sia troppo impegnativo, scegli un felino e non te ne pentirai. Il gatto è autonomo e ha bisogno solo delle tue coccole e del calore di una casa, averlo in giro ti farà felice. Gli animali migliorano il benessere psicologico e sono di grande compagnia.

2. Fai un trekking organizzato

Camminare all’aria aperta nella natura è un toccasana per il corpo e per la mente. Non sai dove andare e con chi andare? Niente paura, basta scegliere tra i trekking organizzati più vicini a te e il gioco è fatto. Non solo passerai il tempo tra meravigliosi posti che non hai mai visitato, ma avrai modo di conoscere persone nuove, che hanno i tuoi stessi interessi. Tutto questo ti farà dimenticare il dolore e ti regalerà una sensazione di benessere che ti darà energia nella vita di tutti i giorni.

3. Leggi un libro

Se sei un lettore con poco tempo, ritrova la tua passione e immergiti nella lettura di un libro che hai lasciato da parte. Riscoprirai il piacere di farsi trasportare da una storia avvincente e dimenticherai solitudine e tristezza. Non hai mai avuto l’hobby dei libri? Allora è proprio arrivato il momento di dare un’opportunità a qualche libro che hai in casa e non hai mai nemmeno provato a leggere. Potrebbe essere una grande sorpresa per te, oppure capirai perché non ti ci eri mai avvicinato…in ogni modo, vale la pena scoprirlo!

4. Contatta un vecchio amico

Brock Hansen, psicologo, diceva: “La solitudine è un sentimento, non un fatto”. Questo vuol dire che, anche in questi momenti, puoi comunque prendere il cellulare e scrivere a un vecchio amico. Il lavoro e gli impegni quotidiani spesso allontanano le persone senza che ci siano dei motivi particolari. Ecco, questa è l’occasione giusta per farti sentire, scambiare qualche parola con persone a cui sei stato legato e riprendere in mano dei rapporti accantonati da un bel po’.

5. Fai sport

Scegliere un’attività da praticare con piacere e con costanza è sempre una decisione giusta. Allenarsi, sentirsi forti e tenersi in forma non fa bene soltanto al corpo, ma anche alla propria autostima. “Mens sana in corpore sano”, non viene detto tanto per dire! Quando facciamo sport, il nostro cervello produce endorfine e serotonina, sostante che portano benessere e buonumore. Inoltre, iscriversi in palestra per utilizzare gli attrezzi in sala o iscriversi a determinati corsi, ti farà conoscere nuove persone e magari potranno nascere interessanti amicizie.

6. Partecipa a un aperitivo

Sei un amante del mondo enogastronomico? Se sei sempre alla ricerca di posticini nuovi dove rilassarti per uno sfizioso aperitivo o una buona cena, sappi che potrai farlo unendoti a gruppi di persone che hanno la tua stessa passione. Prendi coraggio e prova! La paura di trovarsi in mezzo a gente sconosciuta non deve prevalere, lasciati andare e vedrai che il risultato ti piacerà. Magari una persona speciale ti aspetta proprio a una di queste serate.

7. Ignora i social media

Domanda: ti interessa davvero quello che fanno gli altri 24h su 24? Pensiamo di no. Soprattutto se magari si tratta di persone che nemmeno conosci nella realtà o con cui hai avuto a che fare veramente poco nella tua vita. La maggior parte delle volte, quando spegni il computer o il cellulare non ti rimane nulla di tutto quello che hai visto. La tua solitudine è lì e non hai risolto niente. Cerca altro da fare, qualcosa di costruttivo che ti dia una spinta positiva.

8. Prova la meditazione

Gli ultimi anni ci hanno insegnato che online troverai corsi di ogni tipo. Bene, un corso del genere va assolutamente provato. La meditazione guidata potrà insegnarti a conoscerti meglio e entrare in contatto con il tuo vero io in una dimensione di pace e silenzio solo tua. Ciò ti farà capire che la solitudine non è sempre sbagliata, anzi saprai utilizzarla nel modo che ti farà stare meglio.

cosa fare quando ci si sente soli

Cose da fare quando ci si sente soli: ascolta la tua solitudine

Il senso di solitudine spesso vuole dirci qualcosa. Potrebbe essere che la realtà intorno a noi non ci piace, il lavoro ci opprime, gli altri non ci capiscono realmente. Le cause di un malessere sono da ricercare in tutti gli ambiti della vita, ci si può sentire soli anche quando si è in coppia.

Iniziare a passare del tempo di qualità con noi stessi, ci farà capire anche se e quando vogliamo entrare in contatto con gli altri. E soprattutto se questi altri sono persone che conosciamo già o se magari dovremmo aprire i nostri orizzonti e dedicarci alla scoperta dell’altro. Le amicizie, vecchie o nuove, devono essere il contorno che completa una vita consapevole, piena di autostima e benessere anche quando si è soli.