Skip to main content

Documenti? Check. Mutande? Check. Medicine? Dimenticate. Quando ci si trova nella fase pre-partenza sono molte le liste che vanno preparate e “spuntate” per non dimenticare mai niente. Se hai il dubbio su cosa mettere nel bagaglio a mano, allora, ecco per te una lista di cose fondamentali di cui non puoi fare a meno per il tuo viaggio.

Come scegliere il bagaglio a mano per un viaggio

Come in molti ormai sanno, tendenzialmente a bordo di ciascun volo si può portare almeno un bagaglio a mano. Le dimensioni, però, sono la parte più complessa della faccenda. Prima di capire cosa mettere nel bagaglio a mano, quindi, bisogna conoscere i tipi di valigia che si possono portare in cabina.

Secondo le direttive dell’ENAC, infatti, il bagaglio a mano non dovrebbe superare le dimensioni complessive di 115 centimetri. Più nello specifico, però, ciascuna compagnia aerea ha diverse regole sui bagagli a mano. Questo vuol dire che alcune consentono il trasporto gratuito soltanto di una borsetta piccola da mettere sotto il sedile. Le dimensioni di questo genere di borsa solitamente sono all’incirca 40 cm x 20 cm x 25 cm.

Ogni compagnia ha le sue politiche sul bagaglio a mano, ed è bene informarsi prima di partire

Ogni compagnia ha le sue politiche sul bagaglio a mano, ed è bene informarsi prima di partire

Se, invece, si ha o si è acquistata la possibilità di portare un altro bagaglio a mano, questo può essere ad esempio un trolley o borsone più grande, in genere di dimensioni a partire da 55 cm x 40 cm x 20 cm (quelle Ryanair sono solitamente le più restrittive di tutte). Non tutti, però, hanno in casa delle borse di queste dimensioni, e può risultare utile sapere come acquistarle.

Che tipo di bagaglio a mano sotto il sedile?

Per scegliere il bagaglio più piccolo, ovvero, quello da porre sotto il sedile, si hanno diverse opzioni. Si può optare, ad esempio, per una borsa che già si possiede (buona parte delle borse da donna vanno bene). Chi, però, ha soltanto questa opzione di viaggio, dovrà trovare un’altra soluzione.

Un esempio di opzione può nascere nell’acquisto di una borsa rigida o semi-rigida che consenta di utilizzare esattamente tutto lo spazio consentito. Queste sono infatti delle dimensioni esatte segnalate dalle compagnie, e in genere hanno una forma rettangolare, che dà un po’ effetto “valigetta” e consente una migliore conservazione degli oggetti.

Un buon bagaglio piccolo può essere una borsa rigida o semi-rigida, oppure uno zainetto

Un buon bagaglio piccolo può essere una borsa rigida o semi-rigida, oppure uno zainetto

Questo genere di borsa, però, può risultare un po’ scomoda. Per questo viene in soccorso l’opzione zaino, anch’essa con le dimensioni esatte. In genere si hanno in casa diversi tipi di borse in questo formato, ma non sempre rispecchiano le dimensioni delle compagnie aeree. Per andare sul sicuro, allora, si può comprare uno zaino come bagaglio a mano piccolo.

Bagaglio a mano nella cappelliera: le opzioni

Se, poi, si preferisce avere un secondo bagaglio a mano rispetto a quello in stiva oppure lo si ha già compreso nel prezzo, ecco che arriva la scelta del formato anche in questo caso. Il più classico bagaglio oggi come oggi è il trolley, che grazie alle sue rotelle consente spostamenti facili e “indolori”. Esistono diversi trolley delle dimensioni delle cappelliere anche dei voli low cost.

Il bagaglio a mano più amato è il trolley, grazie alla comodità delle sue ruote

Il bagaglio a mano più amato è il trolley, grazie alla comodità delle sue ruote

Se non si amano i trolley o si viaggia comunque abbastanza leggeri da poterselo permettere, c’è sempre la scelta borsone. Con il suo formato più morbido, infatti, un borsone-bagaglio a mano consente a volte di inserire più oggetti e, soprattutto, più vestiti.


 


La guida su cosa mettere nel bagaglio a mano

Arriva ora il momento di inserire i propri averi dentro il bagaglio a mano. Non solo un classico dei viaggi in aereo è dimenticarsi qualcosa a casa (ma forse di qualsiasi tipo di vacanza), ma c’è il rischio di dover chiudere il bagaglio sedendocisi sopra se si vuole portare troppa roba.

Per far fronte a questo problema esistono degli organizer adatti al bagaglio a mano, all’interno dei quali si possono inserire meglio come in degli scompartimenti minori i propri vestiti e altri oggetti.

Utilizzare degli organizer può essere utile a "salvare" una valigia troppo piena

Utilizzare degli organizer può essere utile a “salvare” una valigia troppo piena

Altri, invece, hanno inventato dei veri e propri metodi per risparmiare spazio all’interno del bagaglio a mano. A volte, infatti, la valigia sembra non riuscire a contenere tutto, ma in realtà c’è bisogno di metterlo meglio. Così c’è il metodo con cui si “arrotolano” magliette e pantaloni, oppure li si piegano tutti insieme.

La checklist per non dimenticare nulla per la valigia

Insomma, ora arriva il punto più importante, ovvero quello riguardante cosa mettere nel bagaglio a mano per non dimenticare nulla.

La cosa più ovvia, e sicuramente da non dimenticare mai, sono i biglietti aerei e i documenti. Senza quelli, lo sappiamo tutti, non si va proprio da nessuna parte. Sulla stessa linea d’onda ci sono anche denaro e carta di credito.

Chiaramente, però, non sono solo queste cose a permetterci di viaggiare al meglio. Ecco una lista di cose necessarie per qualsiasi tipo di viaggio, che sia al mare o in montagna:

  • L’intimo, preferibilmente comodo. Un buon numero per non sbagliare mai è di portare lo stesso numero di slip e calzini per quanti sono i giorni più 1 o 2.
  • A seconda del tipo di attività che si svolgeranno, anche le magliette dovrebbero essere le stesse rispetto al numero di giorni. Se si prevede di sudare, anche un paio in più.
  • Felpe, sciarpe e giacche a seconda delle temperature previste. Anche se c’è molto caldo, meglio portare sempre una felpa o giacca a vento.
  • Un altro paio di pantaloni rispetto a quelli della partenza. Se si sta più di una settimana, anche di più.
  • Il pigiama e, se lo si desidera, delle ciabatte.
  • Un altro paio di scarpe, soprattutto se si pensa di camminare molto.
  • Medicinali necessari o utili per il viaggio.
  • Dentifricio e spazzolino. Eventuali altri prodotti per la cura della persona che non si possono acquistare in loco, ma in dimensioni che non eccedano i 100 ml consentiti sull’aereo.
  • Gli occhiali da sole, che servono sia in spiaggia che ad alta quota. Ottimi anche i cappelli.
  • Un ombrello: non si sa mai!
  • Una macchina fotografica, se si è degli appassionati e non basta il cellulare.
  • La power bank per il cellulare e tutti i possibili cavi di ricarica di cui si potrebbe aver bisogno.
  • Altri utilissimi accessori da viaggio.
Cosa mettere nel bagaglio a mano? Con una checklist puoi assicurarti di non dimenticare più nulla

Cosa mettere nel bagaglio a mano? Con una checklist puoi assicurarti di non dimenticare più nulla

Cosa non si può portare nel bagaglio a mano

Dopo aver visto cosa mettere nel bagaglio a mano, ora capiamo cosa invece bisogna assolutamente evitare. In questo caso, infatti, non si tratta di regole della compagnia, ma di leggi vere e proprie su ciò che può e non può entrare in cabina e, in generale, in aereo.

Ecco le restrizioni su cosa non portare nel bagaglio in cabina:

  • Armi da fuoco e pistole, tutto ciò che utilizzi la polvere da sparo. Inclusa la stessa polvere, in quanto sono vietati anche sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari.
  • Dispositivi per stordire come, ad esempio, i gas lacrimogeni.
  • Oggetti appuntiti, quindi anche forbici, taglierine e tutto ciò che abbia una lama.
  • Corpi contundenti, ovvero armi come le mazze.
  • Utensili da lavoro.
  • Qualsiasi tipo di LAG, ovvero Liquidi, Aerosol e Gel. In questo caso, tali sostanze dovranno essere necessariamente trasportate in contenitori di massimo 100 ml.

Bagaglio pronto? Andiamo in aeroporto!

Se, ora, i bagagli sono pronti, siamo pronti per andare in aeroporto. Meeters propone diverse opzioni per viaggi lunghi, e non solo in Italia come i viaggi in Sicilia.

Da oggi, infatti, potrai visitare paesi splendidi come la Giordania, nei quali potrai ritrovare te stesso e scoprire una cultura nuova. E imparare a capire cosa mettere nel bagaglio a mano in questi casi!

Oppure, potrai fare una vacanza tra escursioni e relax in spiaggia e in hotel, facendo un viaggio di gruppo a Tenerife.

Infine, se cerchi un’opzione più spirituale e sfidante, puoi iniziare il cammino di Santiago in gruppo con guida specializzata.