Cosa vedere a Cipro: le tappe fondamentali

5/5 - (1 vote)

Dopo Sicilia e Sardegna, Cipro è la terza isola più grande del Mediterraneo e, come le sue sorelle, ha tantissimo da raccontare. Nel corso dei secoli infatti è stata un crocevia di popoli che le hanno permesso di avere una storia e una cultura ricca di influenze e suggestioni.

Oggi l’isola rappresenta la sintesi perfetta tra oriente e occidente, una commistione di arti, cibo e abitudini che risalgono non solo all’Europa, ma soprattutto alla civiltà greca e turca. Non a caso anche il territorio dell’isola è diviso in due entità distinte da una green line o linea verde. La Repubblica di Cipro o Cipro sud comprende quasi il 60% del territorio, mentre la Repubblica Turca di Cipro o Cipro Nord è l’autoproclamatosi stato nato dopo l’invasione turca dell’isola e attualmente non riconosciuto dalla comunità internazionale.

Tra nord e sud c’è davvero l’imbarazzo della scelta su cosa vedere a Cipro nel corso di una vacanza. Se siete in cerca di relax in riva al mare Cipro è la destinazione perfetta, grazie alle sue spiagge bandiera blu e alle acque turchesi e cristalline che attirano turisti da tutto il mondo. Se siete più dei tipi avventurosi, Cipro fa sempre al caso vostro dato che è un vero gioiello a livello architettonico, archeologico ma anche naturalistico.

In ogni caso, se volete viaggiare in compagnia, non perdetevi il viaggio organizzato da Meeters a Cipro, tutti i dettagli a questo link. E ora partiamo subito alla scoperta delle numerose attrazioni di quest’isola !

Nicosia, la capitale dell’isola

cosa vedere a cipro 3 scaled

Il nostro itinerario tra cosa vedere a Cipro non può che partire da Nicosia, l’unica capitale al mondo ad essere ancora divisa in due entità da una recinzione militare, la linea verde appunto.

La parte settentrionale della città appartiene quindi alla Repubblica Turca di Cipro. Ma è interessante notare che la sua divisione risale a ben undici anni prima della scissione ufficiale dell’isola. La green line venne infatti tracciata dall’esercito inglese, che fino a poco tempo prima controllava la colonia britannica di Cipro, e mirava a porre fine agli attacchi da parte dei nazionalisti greci.

Nel cuore di Nicosia, a cavallo tra le due parti, si trova Leda Street, la strada pedonale più famosa della capitale, dove potrete svagarvi tra shopping e buona cucina tradizionale. Per accedere però vi imbatterete in un checkpoint e vi verrà richiesto il passaporto. Questi luoghi d’accesso sulla linea verde, con tanto di filo spinato, sono ancora oggi presidiati dell’ONU.

Buyuk Han

cosa vedere a cipro 4 scaled

Nel centro storico della parte nord della capitale si trovano alcuni degli edifici più significativi e interessanti dal punto di vista storico-culturale, come il Buyuk Han e la Moschea Selimiye.

Il Buyuk Han è uno dei rari caravanserragli che si sono conservati fino ad oggi. Fu costruito nel 1572 dagli ottomani come luogo di sosta per viaggiatori e mercanti, con tanto di locande, camere, stalle e moschee per pregare.

Buyuk Han riveste ancora oggi un importante ruolo per chiunque capiti a Cipro per un viaggio. Il grande cortile, con la sua splendida fontana-moschea, ospita ristoranti tipici, bar e negozi d’artigianato.

WEEKEND E VIAGGI

Moschea Selimiye

La Moschea Selimiye, invece, nacque come chiesa gotica consacrata a Santa Sofia, costruita nel corso del 1200, durante il regno dell’arcivescovo Eustorge de Montaigu. In seguito alla conquista ottomana fu convertita in moschea e gli fu dato il nome di “selimiye” in onore del sultano Selim II.

La moschea ha subito purtroppo gravi danni a causa dei terremoti e delle varie dominazioni che si sono susseguite. È stata quindi ricostruita più volte sino a raggiungere il moderno aspetto, con alte volte bianche e pavimenti rossi.

Paphos, per un tuffo nella storia di Cipro Sud

cosa vedere a cipro

Paphos è la destinazione in assoluto più amata dai turisti e non può mancare nel nostro itinerario su cosa vedere a Cipro.

Da una parte lungo la costa di Paphos potrete imbattervi nelle splendide spiagge del mare cipriota. Ve ne sono di tantissimi tipi, da quelle libere a quelle attrezzate, e tutte valgono sicuramente la pena di essere visitate. L’isola di Cipro gode tra l’altro di un clima mite tutto l’anno, quindi qualsiasi sia il periodo in cui vi metterete in viaggio potrete sicuramente fare tappa qui!

Dall’altra parte Paphos è da sempre un porto privilegiato da viaggiatori e conquistatori e ha rivestito quindi un ruolo di valore nella storia e nelle leggende cipriote. Essendo stata infatti dominata tra gli altri da veneziani, greci, romani e ottomani sono tante le tracce del loro passaggio che si possono ammirare oggi.


 


Le Tombe dei Re

cosa vedere a cipro 2

Le Tombe dei Re sono uno dei luoghi più maestosi di tutta Cipro. Si tratta di una necropoli che risale all’epoca romana ed ellenistica, costruita praticamente sul mare.

In totale le tombe sono sette, tutte egualmente maestose e scavate nella pietra. La caratteristica che colpisce di più però è la forte influenza egizia che si ritrova nelle architetture, oltre la presenza di colonne e affreschi che dovevano renderle il più possibile simili alle abitazioni dei vivi.

Parco archeologico di Kato Paphos

Il Parco Archeologico di Kato Paphos si trova nell’omonima città bassa ed è tra i siti più importanti al mondo, protetto dall’Unesco come patrimonio dell’umanità già dal 1980. Il parco è ciò che resta dell’antica città fondata nel IV secolo a.C. e poi conquistata dai romani.

La visita all’antica Paphos vi colpirà soprattutto per la bellezza dei suoi mosaici, ricchi di riferimenti mitologici, che decoravano le ville romane come la Casa di Dioniso e la Villa di Teseo.

I luoghi di Afrodite

cosa vedere a cipro 1

Infine, a pochi passi dal sito archeologico si trova un altro dei luoghi più famosi della storia di Cipro. Secondo la leggenda Afrodite, la dea dell’amore e della bellezza, nacque proprio sulle sponde di una delle spiagge più belle di Kato Paphos, Petra Tou Romiou.

In questi luoghi il passaggio di Afrodite si ritrova un po’ ovunque. Nel Parco Archeologico, per esempio, si trovano i bagni a lei dedicati e che, sempre secondo la leggenda, rappresentano un potente elisir di bellezza.

Da qui si dipana poi l’Afrodite Trail, un sentiero escursionistico lungo circa 7,5 km da non farsi sfuggire se amate il trekking. Lungo il percorso potrete infatti ammirare la costa e le acque smeraldine di Paphos da un punto di vista privilegiato!

Salamina

Anche nella parte nord di Cipro si possono visitare tantissime cose di interesse storico. La più importante è sicuramente il complesso archeologico di Salamina, anch’esso nato dall’incontro-scontra tra civiltà, in questo caso quella greca, persiana, assira, tolemaica e romana.

Il sito di Salamina è davvero vesto e comprende edifici romani come il Tempio di Zeus, il Teatro di Augusto e il Gymnasium. Molte strutture e numerosi reperti sono purtroppo andati persi negli anni a causa delle incursioni esterne. Tuttavia, vi sono anche altre attrazioni da visitare un po’ più recenti, come la Basilica di Agios Epifanos o la Chiesa di Apostolos Varnavas.

Termina qui la nostra guida a cosa vedere tra Cipro Sud e Cipro Nord. Se vi è piaciuto il nostro tour, scoprite altri consigli e itinerari di viaggio sul nostro sito ed unitevi a Meeters per viaggiare in compagnia sul territorio italiano e all’estero!

Che ne pensi di questo contenuto?

Grazie per il tuo feedback!
[social_buttons nectar_love="true" facebook="true" twitter="true" pinterest="true" linkedin="true" style="default"]
Lascia un commento