Cosa vedere a Lisbona: un veloce itinerario in cinque tappe

Offerta Viaggio Ponte 25 Aprile
Da un voto a questo post

Decidere cosa vedere a Lisbona non è facile, vista la bellezza della capitale portoghese e le straordinarie attrazioni che offre a visitatori e turisti. Lisbona è una città unica, già soltanto perché è la sola capitale europea ad affacciarsi sull’Oceano Atlantico. Tuttavia, è la sua storia a renderla meta ambita per ogni genere di viaggiatore.

I quartieri antichi, le grandi piazze, i panorami spettacolari, i monumenti e le chiese che grondano storia, i piccoli borghi affacciati sul mare. Da qui, tanti secoli fa, prese il via il viaggio dell’esploratore Vasco de Gama, alla scoperta delle Indie. E ancora oggi, quella suggestiva atmosfera in grado di miscelare la famosa “saudade” alla voglia di vivere e di divertirsi è una delle caratteristiche principali di Lisbona.

Lisbona è una delle mete preferite per i viaggi di gruppo all’estero e offre un’esperienza davvero speciale. Si vive, letteralmente, a cavallo tra tradizione e futuro e si passa da piazze piene di vita a luoghi persi nel tempo. La sua anima malinconica e la sua voglia di modernità, ne fanno una città ideale per ogni tipo di turista in cerca di una vacanza indimenticabile.

cosa vedere a lisbona

Cosa vedere a Lisbona: il quartiere Alfama

Come accennato, una delle caratteristiche più affascinanti di Lisbona è la sua storia che in un quartiere come Alfama trova tutto il suo splendore. Compreso tra un’altra grande attrazione cittadina come il Castelo de Sao Jorge e il fiume Tago, l’Alfama è il quartiere più antico della città e sprigiona fascino da ogni vicolo.

Nato come qasbah, sotto la dominazione araba divenne residenza di nobili e commercianti, trasformandosi nel cuore pulsante della città. Oggi le testimonianze di quei tempi si vedono ancora nei dettagli degli antichi palazzi moreschi e nelle numerose fontane presenti nei patii degli edifici.

Nei secoli successivi, il quartiere cambiò faccia a divenne luogo di residenza di pescatori e scaricatori di porto, assumendo un’identità popolare. I suoi vicoli e le sue strette viuzze divennero caratteristiche di una zona sempre sveglia e viva. Da qui, grazie ai suoi miradouros, ovvero terrazze panoramiche, si potevano ammirare paesaggi mozzafiato.

L’Alfama è, ancora oggi, un quartiere molto vivo e caratteristico, dove difficilmente si vedono macchine o negozi moderni. Qui ancora ci si imbatte in vecchie drogherie, in locali e ristoranti tradizionali e in angoli in cui si può respirare la vera anima di Lisbona. Ciò grazie anche ai tanti cantori di strada che tengono viva la struggente atmosfera di una volta.

9k=

Il Castello di Sao Jorge

Per chi si chiede cosa vedere a Lisbona, questo edificio è uno dei più antichi della città e una delle principali attrazioni turistiche. Costruito intorno al VI secolo, quando in questo luogo apparvero i primi insediamenti, oggi il Castello offre una vista straordinaria su tutta la città.

Si trova, infatti, sul colle più alto di Lisbona, in una posizione davvero ideale. In antichità era utilizzato per controllare e difendere le mura della città dagli attacchi, oggi offre un’esperienza davvero suggestiva.

Negli anni, il Castello di Sao Jorge è stato sede del Palazzo Reale, ma quando quest’ultimo fu trasferito nell’attuale Piazza del Commercio, il sito cominciò una lenta decadenza. Due terremoti, nel 1531 e nel 1755, lo danneggiarono così tanto che la struttura fu, gradualmente, lasciata all’abbandono.

Soltanto negli anni ’40 dello scorso secolo si decise di recuperarlo e, grazie a portentosi lavori di ristrutturazione, il Castello è tornato al suo antico splendore. Oggi, è una delle maggiori attrazioni di chi visita Lisbona e di chi vuole godersi una passeggiata tra splendidi parchi e giardini, oppure un giro lungo le possenti mura.