Skip to main content
Da un voto a questo post

Scegliere cosa vedere ad Atene non è facile, vista la moltitudine di attrazioni e monumenti che la capitale greca offre ai propri visitatori. La principale, senza nemmeno dirlo, è l’Acropoli, uno dei più importanti siti archeologici al mondo che svetta in cima a una collina e che domina dall’alto il cuore della città.

Atene offre davvero tanti spunti a chi vuole immergersi nella sua storia e nelle sue antiche tradizioni. A cominciare dall’Agorà fino agli storici quartieri di Plaka, Monastiraki e Thisio, ma anche ai musei e alle tante località sulla costa che ogni estate attirano migliaia e migliaia di turisti da tutto il mondo.

Visitare Atene oggi significa scoprire la culla della civiltà occidentale, ma anche una capitale moderna, da vivere con l’adeguata calma e con il tempo necessario per godersi ogni cosa. Tra le sue strade, l’arte antica si mescola con l’architettura più moderna e alle vecchie taverne di una volta si affiancano locali alla moda dove i giovani si ritrovano e si divertono.

cosa vedere ad atene

Cosa vedere ad Atene: l’Acropoli

L’Acropoli non è soltanto il simbolo di Atene, ma di tutta la Grecia e della sua antichissima storia. Il sito si trova nella parte alta della città ed è composto da un enorme complesso architettonico e artistico che, nonostante i secoli, è giunto a noi in condizioni ancora piuttosto buone.

Collocata a 156 metri sul livello del mare, l’Acropoli domina Atene dalla sommità di un promontorio roccioso largo 140 metri e lungo 28. Fu costruita nel V secolo a. C. da Pericle e, in origine, ospitava palazzi reali e luoghi di culto. Tra questi, oggi spiccano alcuni capolavori dell’arte classica greca conosciuti in tutto il mondo. Potrai, infatti, ammirare il Partenone, il Tempio di Zeus, i Propilei, il tempio di Atena Nike, il tempio di Efesto e l’Eretteo.

L’Acropoli di Atene è patrimonio mondiale dell’Unesco ed è il luogo più visitato di tutta la Grecia, soprattutto al tramonto o con la luna piena, quando i colori rendono l’atmosfera davvero suggestiva ed emozionante. Inoltre, è uno dei migliori punti panoramici per osservare Atene in tutta la sua straordinaria bellezza.

L’Agorà di Atene

Ai piedi dell’Acropoli si trova un’altra cosa da vedere ad Atene assolutamente, ovvero l’Agorà, luogo di interesse storico e ricco di antichi reperti e preziose testimonianze. In origine, questo posto era il cuore pulsante della città e qui si svolgevano tutte le attività, da quella politica a quella commerciale, da quella amministrativa a quella sociale, culturale e religiosa.

Grazie agli scavi condotti fin dal 1931, acquistando e poi abbattendo circa 400 edifici che, nel frattempo, erano sorti nella zona, oggi sono stati riportati alla luce i resti della maggior parte delle costruzioni che qui sorgevano. Tra queste, botteghe di calzolai, vasai e laboratori per la lavorazione del bronzo.

Inoltre, in questa estesa zona rettangolare risalente al II secolo a. C. sorgevano anche piccoli santuari e templi che oggi raccontano la vita religiosa di quel tempo. Inoltre, qui la democrazia compì i suoi primi passi, grazie al passaggio di personaggi del calibro di Temistocle, Pericle, Demostene, Sofocle, Euripide, Aristofane, Socrate, Platone e Aristotele.

Cosa vedere ad Atene: il Museo Archeologico Nazionale

Tra le cose da vedere ad Atene, non può mancare un altro luogo di altissimo valore storico e culturale, ossia il Museo Archeologico Nazionale. All’interno delle sue oltre 30 sale, sono custoditi tantissimi tesori dell’archeologia greca, tra i quali alcuni capolavori davvero imperdibili. I più conosciuti sono la maschera d’oro di Agamennone e il magnifico Kouros scoperto a Sounion e tornato ad Atene dopo diverse vicissitudini.

Un ideale itinerario può partire dalla sala 4, dove si trovano i tesori micenei, tra cui la già citata maschera d’oro di Agamennone, ma anche gioielli, ceramiche, vasi rituali e affreschi. Le sale 5 e 6 sono, invece, dedicate al periodo neolitico e alla civiltà cicladica e ospitano tante statuette di diverso genere. Le sale dalla 7 alla 13 custodiscono numerose sculture risalenti all’VIII secolo e al VI secolo a.C., tra le quali i giovani uomini “kouroi” e le donne “korai”.

Nella sala 14 potrai ammirare le sculture del tempio di Afea e Egina, mentre in quella successiva un magnifico bronzo risalente al 460 a.C. e raffigurante Poseidone e una stele votiva datata 440 a.C. Nelle sale 16 e 18 si trovano delle stele provenienti dall’Heraion di Argos e diversi lekythos, ovvero delle urne funerarie. Una di queste raffigura Hermes che conduce una giovinetta nell’Ade.

La sala 21 ospita il famoso fantino di Artemissio, un bronzo di un realismo incredibile, mentre nella 22 potrai ammirare alcuni elementi dell’Asklipio di Epidauro. Arrivando alla sala 28, troverai delle splendide statuette di bronzo di un efebo e la statua di Perseo. Invece, all’interno della sala 30 c’è la Testa di Zeus, unica parte rimanente di una statua alta circa 7 metri. Infine, nelle sale tra la 30 e la 33 sono ospitate alcune opere del periodo romano.

Se vuoi portati qualche ricordo di questa suggestiva visita, all’interno troverai un negozio di calchi e riproduzioni. Potrai acquistare una copia delle opere, degli affreschi e delle icone esposte non solo nel Museo Archeologico Nazionale di Atene, ma in tutti gli altri presenti in Grecia.

cosa vedere ad atene

Cosa vedere ad Atene: Piazza Syntagma

Un viaggio ad Atene non può prescindere da una visita al cuore della zona moderna della città, ovvero Piazza Syntagma. Conosciuta anche come Piazza della Costituzione, è stata costruita nel 1935 su progetto dell’architetto tedesco Von Gartner. Ospita quello che una volta era conosciuto come il Palazzo del Re e al cui interno oggi c’è il Parlamento greco.

L’unico luogo aperto al pubblico è la splendida biblioteca, mentre nella sala Eleftherios Venizelos vengono organizzate, periodicamente, delle mostre sempre molto interessanti. La piazza è facilmente raggiungibile in metropolitana, la cui stazione, tra l’altro, è una delle più belle al mondo. Qui potrai gustarti un caffè in attesa del folkloristico cambio della guardia presidenziale, momento molto amato sia dai grandi sia dai più piccoli.

A dimostrazione dell’importanza dell’evento, la domenica il cambio della guardia diventa un vero e proprio spettacolo. Si svolgono parate, sfilano le bande militari e vengone organizzate manifestazioni che attirano centinaia di persone.

Infine, Piazza Syntagma è anche il luogo di partenza ideale per un giro nel cuore di Atene. Da qui, infatti, potrai raggiungere facilmente alcune delle principali attrazioni della città. Tra queste, il museo Benaki, il museo di Arte Cicladica e quello Bizantino. Oppure, i più caratteristici quartieri dello shopping, ossia Monastiraki e Ermou, dove potrai ammirare anche molti capolavori di street art.

Se vuoi sapere cosa vedere ad Atene, visita il sito di Meeters e scopri i nostri viaggi organizzati. Avrai la possibilità di fare nuove amicizie e vivere un’esperienza unica ed esclusiva.