Skip to main content

Se vuoi sapere cosa vedere in Islanda, questo articolo ti racconterà tutti i luoghi e le attrazioni migliori che l’isola offre ai suoi visitatori. Tra natura incontaminata, spiagge, vulcani e cascate, visitare il cosiddetto “Paese del fuoco e del ghiaccio” è un viaggio davvero unico e suggestivo.

Chiunque sbarchi in questa splendida terra, si troverà immerso in un’atmosfera magica e, a tratti, irreale e potrà ammirare lo straordinario fenomeno dell’aurora boreale. Visitare tutta l’Islanda è pressoché impossibile, ma grazie alla Ring Road, la grande strada che attraversa l’isola, si possono incontrare scenari incredibili e rimanere a bocca aperta davanti a panorami e paesaggi da brivido.

Trascorrere una vacanza in Islanda è una forma di turismo diversa da quella tradizionale. Qui esistono luoghi lontani anni luce da quanto offre l’Europa e il resto del mondo. È la destinazione ideale per concederti un periodo di riflessione e di lontananza dal caos metropolitano.

Puoi riscoprire il tuo rapporto con Madre Natura e trascorrere del tempo da solo/a, magari facendo il punto sulla tua vita e su ciò che davvero stai cercando. Per una volta nella vita, avrai la chance di vivere qualche giorno a un ritmo diverso, riassaporando le piccole cose di tutti i giorni.

cosa vedere in islanda

Cosa vedere in Islanda: Reykjavík e il vulcano Fagradalsfjall

Una vacanza in Islanda non può che partire dalla capitale Reykjavík. Si tratta di una città piccola ma moderna che fino alla fine dell’800 era soltanto un borgo di pescatori. Tra le principali attrazioni della città, c’è l’Harpa, una grande e avveniristica struttura che ospita il centro congressi e dove si svolgono molti concerti.

Rimanendo in città, puoi visitare la Cattedrale Hallgrimskirkja, simbolo della città e che, dalla sua cima, offre una vista mozzafiato su tutta Reykjavík. Una passeggiata attraverso la “città vecchia” ti offrirà, invece, l’occasione per vivere la città attraverso i suoi locali, le botteghe e i ristoranti tradizionali.

Altro edificio simbolo della capitale islandese è il Raohus, il Municipio, al cui interno si trova uno splendido plastico che rappresenta tutta l’Islanda. Proprio di fronte all’edificio, si trova, invece, il laghetto Tjornin, dove potrai rilassarti ammirando gli splendidi cigni che vi dimorano.

Infine, è d’obbligo una tappa sul lungomare per ammirare la Solfar, un’enorme scultura in metallo raffigurante una nave vichinga stilizzata. Si tratta, tra l’altro, del luogo ideale per una suggestiva foto per immortalare la baia e il monte Esja che si stagliano sullo sfondo.

A circa 40 chilometri dalla capitale si trova il vulcano Fagradalsfjall, considerato una delle principali attrazioni dell’Islanda. Nel 2021, dopo circa 900 anni di inattività, è tornato a eruttare, ma si può comunque visitare in modo sicuro e senza alcun pericolo.

Dopo aver lasciato l’auto nel parcheggio, puoi imboccare tre sentieri che conducono attraverso le colline laterali al cratere. Si tratta di veri e propri percorsi di trekking della lunghezza di circa 8 chilometri e che ti offriranno scenari davvero incredibili.

Il “Circolo d’Oro”

Tra le cose da fare in Islanda, non può mancare una visita al cosiddetto “Golden Circle”, ossia il “Circolo d’oro” che offre luoghi e location davvero suggestive. Si tratta di località caratteristiche come Pingvellir che si trova all’interno di uno splendido Parco Nazionale e fa parte dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO.

Qui si trova il più grande lago naturale dell’isola, ovvero il lago Pingvellir. Ancora oggi è considerato uno dei luoghi di maggiore rilevanza storica dell’Islanda, perché qui si radunavano i capi delle tribù islandesi fin dal X secolo.

Il parco offre tanti percorsi davvero straordinari che ti permetteranno di esplorare la zona in modo divertente e sicuro. Attraverserai passerelle e ponti e ti troverai in zone dove la Natura cresce rigogliosa e incontaminata.

Sempre nella zona del “Circolo d’Oro”, non puoi perderti lo spettacolo dei geyser. Si tratta di un evento unico al mondo, causato dall’intensa attività geotermica e vulcanica che contraddistingue l’Islanda. Potrai ammirare piccole “esplosioni” in seguito alle quali i getti d’acqua possono raggiungere anche i 30 metri, mentre tutt’attorno l’aria si riempie del caratteristico odore di zolfo.

Cosa vedere in Islanda: le isole e le cascate

Tra le tantissime attrazioni naturali che offre l’Islanda, l’arcipelago delle Vestmannaeyjar è una destinazione molto amata dai turisti. Si tratta di un gruppo di 15 isole, di cui soltanto una sola abitata (Heimaey) e una considerata Patrimonio dell’Umanità UNESCO e aperta soltanto ai ricercatori (Surtsey).

Sbarcando ad Heimaey potrai vivere una giornata davvero emozionante. Potrai scalare il vulcano Eldfell, ammirare le scogliere a picco sul mare, fotografare le colonie di pulcinelle di mare e divertirti nel campo da golf costruito all’interno di un cratere sulla costa nord-ovest dell’isola.

Altra cosa da vedere in Islanda sono le splendide cascate presenti in diverse parti dell’isola. Tra queste, la cascata di Gullfoss è una delle più visitate, perché si trova all’interno del già citato “Circolo d’Oro” e, proprio per questo, ribattezzata “Cascata d’Oro”.

È alta 32 metri e la sua principale caratteristica è che le acque si gettano direttamente all’interno di un canyon, denominato le gole di Gulfoss. Il rumore è talmente forte che sembra di sentire una vera e propria esplosione. La zona offre un sentiero attraverso il quale si possono raggiungere diversi punti panoramici da dove ammirare le cascate in tutta la loro bellezza.

Partendo da Landeyjahofn, invece, si possono raggiungere le cascate di Seljandsfoss, in cui le acque effettuano uno spettacolare salto di 40 metri. La principale attrazione di questa cascata è la possibilità di passare dietro l’acqua, vivendo un’esperienza molto emozionante e scenografica.

Sempre lungo la stessa strada, dopo circa mezz’ora di tragitto, si raggiungono le cascate di Skogafoss. Sono tra le più belle d’Islanda e offrono uno dei percorsi di trekking più battuti dell’isola e che conduce fino in cima al vulcano Eyjafjöll, diventato famoso alcuni anni fa per aver bloccato la circolazione aerea di tutta Europa.

Si tratta di un percorso impegnativo, per il quale ci vogliono dalle 5 alle 6 ore per arrivare fino alla cima e altre 3-4 per tornare indietro. A pochi chilometri dalla cascata di Skogafoss si trova anche la splendida piscina naturale di Seljavallalaug, dove poter immergersi per un bagno ristoratore.

Percorrendo la Ring Road si raggiungono, invece, le cascate di Dettifoss, le più potenti d’Europa e che contano una portata d’acqua media di 200 metri cubi al secondo. Visitandole, potrai immergerti in un ambiente molto suggestivo, simile a un paesaggio lunare, anche grazie al canyon in cui si gettano le acque.

Se vuoi ammirare uno spettacolo ancora più incredibile, raggiungi il Parco Naturale di Skaftafell e le sue cascate con ghiacciaio. È il più grande dell’isola e occupa una superficie di quasi 8500 metri quadrati per uno spessore di 1 chilometro.

All’interno del Parco puoi percorrere diversi sentieri di differente livello di difficoltà. Uno dei più battuti è quello che porta fino al punto panoramico di Svartifoss e prosegue fino alla base della cascata, dove potrai ammirare le bellissime rocce basaltiche a canna d’organo.

Infine, non puoi perderti la cascata di Godafoss, la famosa “cascata degli dei”. Non è una delle più alte d’Islanda, ma gode di una location straordinaria, ossia una sorta di antiteatro naturale in cui sgorgano tante piccole altre cascate.

Le spiagge

Se ami il mare, l’Islanda ti offre tantissime località da visitare e da cui godere di panorami e paesaggi spettacolari. La prima tappa può condurti alle scogliere di Dyrholaey, tra le più conosciute e importanti dell’isola perché luogo di riparo di tante specie di uccelli marini come le gabbianelle di mare.

Dai diversi punti di osservazione che offre la zona, potrai godere di viste magnifiche. In particolare dal faro, avrai la possibilità di affacciarti sulla suggestiva Black Beach, una spiaggia che si trova a Reynisfjara.

Come si evince facilmente dal nome, essa è caratterizzata dal colore della sabbia, ma anche da alcune formazioni basaltiche esagonali che potrai ammirare da vicino. Tuttavia, si tratta anche di una spiaggia molto pericolosa, perché le onde arrivano a una potenza tale che i meno prudenti potrebbero rischiare di essere risucchiati dal mare.

La seconda spiaggia che non puoi perderti è quella di Jokulsarlon, una laguna profonda circa 200 metri e che si è formata grazie all’azione del ghiacciaio di Vatnajokull. Ti troverai in un paesaggio polare, in cui potresti incontrare le foche e ammirare gli iceberg. Il modo migliore per visitarla è tramite una crociera organizzata di circa un’ora.

Infine, non puoi evitare di fare un salto a Diamond Beach, luogo di incontro tra la spiaggia nera e quella di Jokulsarlon. Qui potrai ammirare lo spettacolo degli iceberg che, usciti dalla laguna, vanno a finire tra la sabbia.

Cosa vedere in Islanda: le penisole di Vatnsnes e di Snæfellsnes

Il nostro viaggio in Islanda si conclude con una visita a queste due penisole in cui ammirare il meglio della Natura e le sue manifestazioni. La penisola di Vatnsnes è il luogo di maggiore concentrazione di foche e di cavalli selvatici di tutta l’isola. Inoltre, offre scenari magnifici come l’Hvitserkur, un enorme e scenografico scoglio a forma di rinoceronte.

Nella parte ovest della penisola ci sono, invece, Illugastadir e Svalbard, due caratteristiche località da cui ammirare paesaggi straordinari e stare a diretto contatto con la Natura più selvaggia e incontaminata.

Riguardo, invece, la penisola di Snæfellsnes, essa offre luoghi splendidi come la cascata Kirkjufellsfoss e il monte Kirkjufell. Tra zone laviche, fari e scogliere, vivrai un’esperienza emozionante scandita da scenari incantati e viste mozzafiato. Inoltre, puoi concederti una visita alla famosa Chiesa Nera, la Buoakirkja Black Church, da cui partire per una passeggiata fino a raggiungere il mare.

cosa vedere in islanda

Se anche tu vuoi sapere cosa vedere in Islanda, visita il sito di Meeters o scarica l’app. Troverai tante esperienze dinamiche e stimolanti, grazie alle quali viaggiare e divertirti.