Skip to main content

I luoghi dove camminare a Roma sono dislocati in varie parti della città. Nonostante sia una metropoli, infatti, la Città Eterna offre molto a chi ha voglia di passeggiare e di scoprire angoli nascosti e suggestivi.

Soprattutto quando si è in visita, muoversi a piedi è la soluzione migliore per apprezzare le bellezze della Capitale. Tra i vicoli del centro storico, i caratteristici quartieri come Trastevere o Testaccio e i grandi parchi cittadini, le possibilità di camminare sono diverse.

Oltre a essere un modo dinamico per visitare Roma, camminare è anche utile per rimanere in forma e tenersi in allenamento. Soprattutto quando non si ha tempo o volontà di frequentare palestre e corsi di ginnastica, farsi una sana passeggiata è quanto di meglio possiamo regalare al nostro benessere fisico e psichico.

dove camminare a roma

Dove camminare a Roma: l’abbigliamento

Se vuoi affrontare una camminata a piedi, è consigliabile indossare un abbigliamento adeguato. Roma, infatti, è una città dalla conformazione particolare e molte strade, soprattutto in centro, sono costruire ancora coi sanpietrini.

Senza un buon paio di scarpe comode sarà, dunque, difficile fare anche pochi passi senza rischiare di farti male. Inoltre, se prevedi di visitare le tantissime chiese della città, devi ricordarti di indossare vestiti che coprano le ginocchia.

Se cammini a Roma durante l’estate, preparati a un clima torrido. Pertanto, non rinunciare mai a una protezione contro il sole, come un cappellino o un ombrello. Inoltre, munisciti di una bottiglietta d’acqua che potrai riempire nelle tante fontanelle sparse per la città.

Dove camminare a Roma: i vicoli del centro storico

Ci sono tanti posti dove camminare a Roma, ma il centro storico è uno dei più affascinanti. Grazie alla presenza di monumenti, palazzi storici e vicoli suggestivi, camminare tra le stradine del centro è un’esperienza davvero notevole.

Si tratta di zone che si sono sviluppate senza una precisa logica architettonica, per cui ti troverai in viuzze tortuose che si snodano attorno a palazzi medievali e costruzioni più moderne. Ti basterà girare l’angolo e ti imbatterai in angoli splendidi che sembrano fermi a secoli fa.

Camminando ti ritroverai, senza nemmeno accorgertene, in luoghi storici come Piazza Navona o Piazza di Spagna. Da una stradina deserta, sbucherai tra la folla di Fontana di Trevi, come in un improvviso quanto inaspettato viaggio nel tempo.

Fare una passeggiata nel centro storico di Roma è un’esperienza unica, ideale se vuoi conciliare il piacere di fare attività fisica con la passione per la storia e la cultura della città.

Una gita in città

Nonostante sia una metropoli, Roma è comunque molto adatta per chi ama camminare e fare gite in giornata. La città, infatti, è ricca di luoghi dove passeggiare in compagnia e visitare le straordinarie bellezze che la Capitale offre a turisti e residenti.

Rimanendo nella zona del centro storico, degli ottimi punti di partenza per un’escursione sono le stazioni della metropolitana Colosseo, Circo Massimo, Piramide e San Paolo, tutte lungo la linea B.

Se scegli il Circo Massimo, avrai la possibilità di andare in diverse direzioni. Puoi scegliere di seguire il Tevere e arrivare fino alla chiesa di Santa Maria in Cosmedin, dove mettere la mano dentro la Bocca della Verità. Oppure, proseguire e visitare il Ghetto e l’Isola Tiberina, due dei luoghi più incantevoli di Roma.

Sempre partendo dal Circo Massimo, ma in direzione sud-est, puoi raggiungere le Terme di Caracalla e proseguire verso l’Appia Antica. Con il suo grande Parco, questa antica via che portava da Roma a Brindisi, è diventata uno dei percorsi preferiti da chi ama camminare a Roma, per la suggestione degli scenari e il fascino dei resti antichi. Il percorso è lungo circa 15 chilometri e si presta in modo ideale a escursioni e passeggiate lunghe per la sua natura pianeggiante.

Qualora, invece, decidessi di visitare la zona della Piramide e di Testaccio, puoi fare un salto al cimitero dei non cattolici. Qui sono conservate le tombe di molte illustri personalità, tra cui quella di Goethe.

Proprio dietro alla Piramide, c’è il quartiere Testaccio, con la sua collina di cocci di ceramica, formatasi nell’antichità con i vasi di terracotta scartati. Qui, potrai dedicarti a una camminata alla scoperta dell’enogastronomia romana, oppure visitare l’ex mattatoio, ora divenuto centro culturale.

dove camminare a roma

Dove camminare a Roma: altri percorsi cittadini

Tra i percorsi da intraprendere per camminare a Roma c’è sicuramente il lungo Tevere. Si tratta di un itinerario perfetto per chi ama il jogging e la bicicletta. Grazie alla pista ciclabile, lungo il fiume romano potrai immergerti nella Natura, ma sempre con un occhio alle straordinarie bellezze della città.

Se parti dal ponte Marconi (stazione San Paolo della metro B), potrai vivere Roma lontano dal caos ma vicinissimo ai suoi luoghi più belli e suggestivi. A ogni ponte sono presenti rampe di scale tramite le quali risalire sulla strada e proseguire verso altre destinazioni.

Un’altra zona molto tranquilla per una camminata, è l’Aventino. Qui, in particolare, potrai passeggiare e ammirare Roma dall’alto, godendo di panorami mozzafiato. Uno di questi, il più suggestivo, è quello del famoso “buco della serratura” in piazza dell’Ordine di Malta. Da qui potrai ammirare la Cupola di San Pietro in tutto il suo splendore.

dove camminare a Roma

Dove camminare a Roma: le ville e i parchi

I posti prediletti da chi ama camminare a Roma sono, naturalmente, le ville e i parchi. Tra questi, Villa Borghese è, sicuramente, quello più frequentato. Si tratta del quarto parco più grande della città, che si estende per circa 80 ettari e offre tutto ciò che un buon camminatore può desiderare.

Oltre alle bellezze da visitare e ammirare, ci sono zone destinate proprio a chi vuole allenarsi e luoghi di ristoro dove riposarsi prima di riprendere la passeggiata. Oggi, Villa Borghese è un ritrovo molto amato dai romani che qui trascorrono intere giornate.

Un’altra destinazione ideale per gli amanti delle camminate è Villa Doria Pamphilj. Si tratta del parco più grande della città, coi suoi 184 ettari ed è un luogo perfetto per una corsa in compagnia, un pic-nic o una scampagnata.

Tra i parchi romani non può mancare Villa Ada, coi suoi 160 ettari e dove, ogni giorno, i romani vanno a correre o a passeggiare. Anche qui, come nelle altre ville, sono tante le attrazioni, soprattutto per quanto riguarda i resti di un antico insediamento risalente all’VIII secolo a.C.

Infine, Villa Celimontana, costruita nel ‘500 e luogo di diversi ritrovamenti archeologici di varie origini. Anche qui potrai conciliare una bella camminata con un’esperienza culturale di alto livello, grazie alla presenza di diversi siti storici. Inoltre, soprattutto durante l’estate, la villa si trasforma in location per eventi e manifestazioni.

Una camminata al mare

Se ami le camminate sulla spiaggia, Roma ti offre due destinazioni molto suggestive e affascinanti, ovvero Ostia Antica e Ostia Lido.

Il primo è ideale se vuoi vivere un’esperienza che comprenda la scoperta della storia di Roma e delle sue origini. Il parco archeologico di Ostia Antica, infatti, è il posto perfetto per un itinerario sportivo-culturale tra percorsi per correre o andare in bicicletta e visite ai resti dell’antico borgo.

Se, invece, vuoi stare a contatto col mare, il lido di Ostia è il luogo prediletto da molti romani per una passeggiata o una corsetta sulla spiaggia. Il litorale è sempre aperto al pubblico e potrai anche fermarti a pranzo in uno dei tanti ristoranti sul mare, conciliando l’attività fisica con l’enogastronomia del territorio.

Se anche tu vuoi conoscere i migliori posti dove camminare a Roma, iscriviti a Meeters e scopri i nostri eventi.