Dove ciaspolare in Italia: guida alle gite in montagna

5/5 - (2 votes)

Le cime innevate, i sentieri bianchi e la pace dei sensi. Questi sono soltanto alcuni dei motivi per cui in tanti italiani decidono ogni anno di andare a ciaspolare in mezzo alla natura imbiancata dalla neve. Che si sia esperti o meno, fare una passeggiata sulla neve può essere un’esperienza magica e rilassante.

Il modo migliore per affrontarla è essere bene informati sui sentieri e le attrezzature necessarie, così da non sbagliare mai. Soprattutto, però, è bene sapere quali siano le migliori mete in Italia. Di seguito una lista delle località più affascinanti in cui ciaspolare.

Le ciaspole, cosa sono e come usarle

Racchette da neve, caspe, ciaspe e ciastre. I nomi usati per indicare le ciaspole sono tanti, ma il concetto è sempre uno. Si tratta infatti di uno strumento con una grande storia che ha a lungo permesso agli amanti della montagna di camminare sulla neve fresca.

Un attrezzo molto amato, tant’è che la corsa con le ciaspole è col tempo diventata un’attività sportiva di una certa complessità. Si tratta anche di un oggetto dal funzionamento parecchio semplice, basato sull’aumento della superficie calpestata: una racchetta con una rete di corda, plastica o altri materiali che permette al piede di non infossarsi dentro la neve fresca.

Cosa sono le ciaspoleCome sono fatte le racchette da neve

Esistono diversi tipi di ciaspole, che variano a seconda della persona che le deve indossare e del tipo di terreno che va ad affrontare lungo il suo percorso. Racchette lunghe saranno perfette per la pianura con neve molto profonda, mentre per i terreni più ripidi e impervi non andranno bene.

A seconda di forma e materiale, le tipologie principali di racchette prendono perciò il nome di ciaspole a fagiolo, ciaspole canadesi e ciaspole moderne.

Un’altra caratteristica importante da tenere a mente quando si decide di acquistare delle ciaspole, inoltre, è la necessità mettere anzitutto ai piedi degli scarponcini adatti. Questi devono a volte avere delle incanalature adatte all’incastro delle racchette da neve, e in generale è meglio che siano alti ed antiscivolamento.

ciaspole sentiero

I paesaggi innevati dove ciaspolare sulle Alpi

I sentieri sulle Alpi sono tanti e variegati, sia a livello di tipo di località che di culture locali, per non parlare poi delle varie difficoltà. Fortunatamente, infatti, esistono sia passeggiate dedicate ai più esperti che molto più semplici, dedicate ai principianti.

Uno dei modi migliori per assicurarsi di non essere mai a rischio, però, è senza dubbio quello di scegliere una gita nella natura organizzata con guida alpina. Le guide alpine, infatti, hanno concluso un percorso di formazione lungo e particolarmente impegnativo che permette loro di essere gli esperti più competenti in materia, garantendo la sicurezza di tutti coloro che scelgono di affrontare una ciaspolata o qualsiasi altra attività insieme a loro. Ciaspole ai piedi, ecco di seguito alcune passeggiate da fare tra boschi, valle e monti a ritmo più o meno sostenuto.

Ciaspolate in Valle d’Aosta, i percorsi più suggestivi

La Valle d’Aosta ospita una grande quantità di percorsi di montagna davvero suggestivi dal punto di vista naturalistico, specialmente quando si parla di paesaggi innevati. Tra questi tanti gli itinerari in val d’Ayas, val Ferret, valle di Gressoney, val Grisenche e val Veny.

Ma anche la valle di Cogne, meta turistica famosa all’interno del parco nazionale del Gran Paradiso, che però non nega varie possibilità di osservazione per gli amanti della natura quasi incontaminata. Se da Cogne si decide di spostarsi in Valmiana, infatti, ci si immerge in percorsi boschivi in cui si possono osservare animali selvatici tra cui stambecchi e grandi uccelli come l’aquila reale.

Nella valle di Gressoney, invece, sempre in Valle d’Aosta, una ciaspolata di 2 chilometri può trasformarsi in un’esperienza mozzafiato. Questo grazie al tracciato nei luoghi della diga del Gabiet, con un dislivello totale di 100 metri, e il lago ghiacciato nei mesi invernali.