Skip to main content

A pochi km da Roma, circondato dalla splendida cornice dei Monti Sabatini, si estende il lago di Bracciano. La sua vicinanza con la capitale lo rende uno dei luoghi più frequentati del centro Italia durante tutto l’arco dell’anno. È infatti la meta ideale per weekend fuoriporta all’insegna di passeggiate nella natura, visite a borghi storici e degustazioni culinarie. Le escursioni sul lago di Bracciano sono davvero variegate e incontrano i gusti di tutti i viaggiatori, vediamo quali sono i sentieri più belli da visitare!

Escursioni tra i borghi del Lago di Bracciano

escursioni lago di bracciano

Quello di Bracciano (chiamato anche Sabatino) è un lago di origine vulcanica che riempie quindi una profonda depressione, estesa per 56,5 km². Le sue acque non toccano soltanto il borgo di Bracciano, ma sono ripartite equamente anche con Anguillara Sabazia e Trevignano Romano. Tutte e tre le cittadine sono luoghi non solo di interesse paesaggistico, ma anche storico-culturale e, in una gita al lago, è quasi d’obbligo visitarle!

A Bracciano è possibile visitare l’imponente Castello Orsini-Odescalchi, le sue cinque torri e le sale ricche di affreschi e opere d’arte. Costruito nel medioevo, svetta ancora oggi praticamente intatto sulle acque del lago, creando un’atmosfera da favola sospesa nel tempo. Da non perdere poi il Duomo di Bracciano, anch’esso di origine medievale, e l’immancabile belvedere a picco sulle acque.

Ad Anguillara Sabazia la passeggiata continua lungo le strade dell’antico borgo medievale, sino al suo punto più alto, la collegiata di Santa Maria Assunta e la sua terrazza, da cui abbracciare il lago, i monti e il magnifico paesaggio circostante. E dopo aver ammirato la porta cinquecentesca, gli affreschi del palazzo comunale e il torrione medievale, non può mancare la sosta sulla spiaggia del lago, con la sua particolare sabbia nera vulcanica.

Infine, giunti a Trevignano, l’itinerario prosegue verso le rovine della rocca a strapiombo sul lago. Un luogo davvero incredibile e mistico che vale la pena di visitare. Concludono il tour una passeggiata per il centro storico e le soste presso la Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria e la Chiesa di Santa Maria Assunta, entrambe ricche di imponenti affreschi.

Le più belle escursioni al Lago di Bracciano

In un luogo ricco di bellezze paesaggistiche come il lago di Bracciano non mancano le occasioni di praticare attività all’aria aperta. Quelle all’insegna del trekking e della mountain bike sono le escursioni più apprezzate dai visitatori della zona, come vedremo vedremo tra poco. Tuttavia, il lago offre anche tante attività per gli amanti degli sport acquatici, quali vela, canoa, SUP e windsurf, senza dimenticare che le acque sono balneabili!

Le ciclovie sabatine

escursioni lago di bracciano

Sono dedicate agli amanti delle due ruote le ciclovie che attraversano il territorio del lago di Bracciano. Opportunamente segnalate e ben tenute, sono tra i percorsi migliori per scoprire la varietà di bellezze faunistiche e floristiche del luogo.

Il lago di Bracciano fa infatti parte sin dal 1999 del Parco naturale regionale di Bracciano – Martignano, un’area naturale protetta che comprende i territori circostanti al lago e il più piccolo lago di Martignano. I due laghi sono collegati tramite la ciclovia dei laghi, che si estende per circa 7,88 km lungo strade sterrate e asfaltate. L’itinerario parte dalla Mola Vecchia di Anguillara Sabazia e abbraccia un territorio suddiviso tra pascoli e boschi e che abbraccia i Monti Sabatini, i Monti della Tolfa e il fiume Arrone, principale affluente del lago. Il percorso non è troppo impegnativo ed ha una durata di un’ora e mezzo.

La seconda ciclovia che vi consigliamo è invece la ciclovia dei boschi, più lunga della precedente, circa 17,5 km per due ore e mezza, ma abbastanza semplice da percorrere nonostante comprenda diverse ripide salite. L’escursione ha avvio dalla stazione ferroviaria di Oriolo Romano per terminare al campo sportivo di Trevignano Romano. Anche in questo caso le strade asfaltate si alternano agli sterrati, che costituiscono circa l’80% del percorso, dato che si attraversano i boschi. È un sentiero molto panoramico che permette di ammirare la straordinaria varietà di alberi tipici della zona, il lago dall’alto e i Monti Sabatini.

I migliori sentieri per gli amanti del trekking

escursioni lago di bracciano

Tutto il territorio del lago di Bracciano si presta al trekking e i sentieri sono davvero tantissimi e tutti meritano attenzione per gli scorci che hanno da offrire. Potete vedere la lista complete sul sito del Parco naturale regionale di Bracciano – Martignano, intanto abbiamo selezionato alcuni di questi in base alle particolarità più affascinanti da scoprire.

Ecco perché il primo che vi proponiamo parte poco lontano da Bracciano, dal borgo etrusco-romano di Castel Giuliano, alla volta delle cascate omonime. Il percorso attraversa i boschi e permette di ammirare tutte le cascate del gruppo, soprattutto la Superiore, la più alta (oltre 30 metri) e termina a Cerveteri. In tutto, tra andata e ritorno, si tratta di un itinerario di 10km.

Il sentiero del Monte Raschio, invece, parte da Oriolo Romano e attraversa i suoi boschi per raggiungere appunto i piedi del Monte Raschio. Il percorso è abbastanza semplice e nel primo tratto coincide con la Ciclovia dei boschi, ha una lunghezza di 7,5 km e dura tre ore e mezza.

La Torre Stracciacappe è il punto di partenza poi di un altro meraviglioso percorso. L’opera, sempre di epoca medievale, era in antichità un punto di osservazione del territorio, oggi è uno dei luoghi più affascinanti del paesaggio sabatino. Da qui si può arrivare al lungo lago di Polline, punto del lago di Bracciano appartenente al comune di Roma. Il percorso è adatto anche alle biciclette, ha una lunghezza di 11 km e alterna boschi a tratti pianeggianti.

Partendo da Trevignano Romano, invece, si può percorrere il sentiero San Bernardino. Abbastanza breve, solo 2,5 km per due ore di camminata, s’inerpica sul fianco del costone vulcanico delle Pantane. Si raggiunge così l’area protetta di interesse faunistico del Monumento Naturale delle Pantane. Dal punto sopraelevato si può ammirare il golfo omonimo e lo splendido lago da una posizione privilegiata.

Se vi sono piaciuti questi itinerari, Meeters organizza escursioni nella natura e viaggi in tutta Italia, visitate le nostre pagine dedicate!