Skip to main content
5/5 - (2 votes)

Gli appassionati di escursioni in montagna saranno entusiasti di scoprire i meravigliosi percorsi che si possono fare nei Monti Sibillini, una catena montuosa che si estende tra le regioni Umbria e Marche. Con i suoi picchi che raggiungono i 2.476 metri di altezza, questa zona offre panorami mozzafiato e sentieri perfetti per chi ama camminare all’aria aperta. In questo articolo troverai cinque escursioni monti Sibillini da non perdere.

Quali percorsi fare sui monti Sibillini

Ci sono molti motivi per cui fare un percorso sui Monti Sibillini è un’esperienza indimenticabile. Innanzitutto, questa zona è caratterizzata da una natura incontaminata, con boschi di faggi, prati fioriti e piccoli borghi rurali che regalano panorami mozzafiato. Inoltre, i Monti Sibillini sono una meta perfetta per gli appassionati di storia e cultura, in quanto offrono la possibilità di scoprire antichi castelli, chiese medievali e sorgenti termali.

escursioni monti sibillini neveMa non solo: qui si divertono parecchio gli amanti del trekking e delle avventure all’aria aperta, grazie ai numerosi sentieri che attraversano la Riserva Naturale dei Monti della Laga e le Gole del Nera, uno dei più spettacolari canyon della zona. Infine, i Monti Sibillini sono anche una meta ideale per chi cerca un po’ di relax, perché durante le proprie passeggiate è possibile fare lunghe soste in rifugi dove riposare e godersi il panorama.

Ed è anche per questo che vogliamo offrirvi 5 idee per escursioni monti Sibillini che varranno sicuramente la pena di essere provate.

Sentiero della Valnerina, costeggiando il fiume omonimo

Il sentiero della Valnerina è un percorso che si snoda lungo la valle del fiume Nera. Si dice sia perfetto per chi ama la natura incontaminata, perché conduce alla scoperta di boschi di faggi, prati fioriti e piccoli borghi rurali. Lungo il sentiero, si incontrano anche alcuni dei più famosi punti panoramici dell’intera zona, come possono essere il Monte Vettore e il Lago di Pilato.

In realtà il percorso è parecchio lungo, e contiene al suo interno una serie di sotto-cammini. Parte infatti da Preci, un piccolo comune situato ai piedi dei monti, e arriva fino a Norcia, passando per alcuni dei luoghi più suggestivi e panoramici della zona.

In generale, comunque, il sentiero è ben segnalato e facilmente percorribile, anche se presenta alcuni tratti impegnativi, soprattutto in corrispondenza di alcune salite. Lungo il percorso sono presenti diversi punti di sosta e di ristoro, dove è possibile fare una pausa e rifocillarsi.

Gole del Nera, che spettacolo

Un altro sentiero molto apprezzato, invece, è quello che dal borgo di Arquata del Tronto porta all’attraversamento delle Gole del Nera, uno dei più spettacolari canyon del centro Italia, sicuramente fantastico per tutti gli appassionati del canyoning.

Lo spettacolo della cascata delle Marmore, la più famosa in Italia

Lo spettacolo della cascata delle Marmore, la più famosa in Italia

Lungo questo percorso, inoltre, è possibile ammirare la celeberrima e splendida cascata delle Marmore. Qui ogni anno vengono migliaia di persone a vedere uno spettacolo della natura particolarissimo e sicuramente molto rinfrescante d’estate.

Selva di Meana, tra le escursioni Monti Sibillini più ricche di storia

Tra i percorsi più amati da coloro che amano la cultura del territorio ci sono sicuramente quelli relativi alla Selva di Meana, come ad esempio l’Anello. Si parte dal piccolo borgo di Meana e si attraversano antichi castelli, chiese medievali e sorgenti termali. Il sentiero offre anche la possibilità di ammirare alcuni dei più belli panorami dei Monti Sibillini, come il Monte Bove e il Monte Sibilla.

vacanze di trekking per singleNello specifico, lungo il tragitto è possibile vedere costruzioni come ad esempio una tenuta trecentesca, i ruderi della Chiesa di San Nicola di Bari, Villa la Serva (o Villa Cahen, del 1880 e in stile liberty). Un tocco di bellezza che ha senza dubbio qualcosa di magico, considerando che viene “trovato” dai visitatori nel corso della propria passeggiata trekking.

Trekking tra Monti della Laga e Sibillini

Tra le esperienze più suggestive per gli amanti della natura vicino ai Monti Sibillini c’è sicuramente il percorso di trekking che dai Monti della Laga conduce ai Sibillini. Si tratta di una delle escursioni Monti Sibillini più impegnative, ma che sono sicuramente piacevoli. Un percorso di questo tipo può durare fino a tre giorni, ma con la giusta preparazione si può scegliere di fare un sentiero meno impegnativo anche a livello temporale.



In molti percorrono questo itinerario perché desiderano arrivare in cima al Monte Vettore, a 2476 metri di altezza, dove si può vere un panorama a 360 gradi dei Monti Sibillini, della Valle del Tronto e il mare Ariatico. Uno spettacolo che vale tutta la fatica del mondo!

Itinerario del distretto delle Sorgenti del Tronto

Ultima ma non per importanza c’è un’escursione monti Sibillini molto particolare, perché racconta la storia di un territorio che ha sofferto in particolare nell’ultimo periodo. La sua base di partenza, infatti, è Amatrice, un luogo di grande bellezza architettonica e paesaggistica del centro Italia. Altre escursioni naturalistiche partono dai borghi vicini ad Amatrice, come Capricchia. Un altro centro storico particolare in quest’area è Accumoli, anch’esso un borgo con grandi peculiarità di tipo storico-culturale.

percorsi trekking dolomitiAlcuni, poi, a tutto questo risponderebbero dicendo che tra queste sorgenti, tipiche di questa zona e che caratterizzano non solo le escursioni monti Sibillini ma anche le borgate circostanti, si possono effettuare dei veri e propri percorsi enogastronomici di alto livello. Lo dimostra il fatto che, come alcuni forse ricordano, Amatrice è la patria della famosissima pasta all’amatriciana.

Perché scegliere le escursioni di Meeters

Meeters propone una serie di escursioni nella natura e di tipo sportivo che possono davvero cambiarti la vita. Tantissime persone, infatti, dopo aver fatto l’esperienza di un viaggio naturalistico di gruppo con Meeters, hanno trovato nuovi amici con cui condividere questo genere di esperienze e si sono sentite meno sole.

Ma se anche non fosse questo il tuo problema e tu volessi soltanto trovare una guida esperta a cui affidarti nel corso di un itinerario naturalistico, questo è il posto che fa per te.

Lascia un commento