Skip to main content

C’è così tanto da vedere nella fiorente città di Milano che è quasi impossibile fare una guida unica. Si tratta ormai di una destinazione rinomata perché va oltre la capitale del business e dello shopping: Milano è la capitale delle esperienze. I luoghi da visitare sono innumerevoli, dal centro storico ai quartieri un tempo periferici e oggi sede di rinascita culturale e artistica: se sei alla ricerca di esperienze da fare a Milano, beh, questa lista è perfetta per te!

 

Esperienze-da-fare-a-MilanoSe parliamo di cose da fare a Milano, meglio essere sinceri: non basterebbe una vita per provarle tutte. Milano non è tutta uffici e Piazza Affari. La città è ricca di opportunità, dal suo centro storico, da Piazza della Scala al Duomo (naturalmente passando per la Galleria Vittorio Emanuele II), agli impatti artistici di Leonardo da Vinci, dai locali di Porta Venezia alle storie legate a arte e tradizioni, dal quadrilatero della moda al Teatro La Scala le attrazioni a Milano non mancano.

Da dove cominciare? In questo articolo ti forniamo una lista di attività di vario interesse, luoghi conosciuti e spot più segreti, chiese importanti e luoghi culturali e naturali che non richiedono un biglietto di ingresso, per un piccolo viaggio nella metropoli

Duomo

Chiariamo: il Duomo di Milano non è una chiesa come le altre. È il punto di riferimento più importante della città, situato proprio al centro di tutto.

La costruzione di questa magnifica cattedrale gotica iniziò alla fine del XIV secolo e durò centinaia di anni (anche oggi, non è insolito vedere impalcature sulla facciata o sul retro della chiesa, perché spesso sono in corso dei restauri).

Mentre c’è molto da vedere all’interno della cattedrale, una visita in cima – tramite le scale o un ascensore – è un must assoluto per vedere lo skyline di Milano che cambia continuamente.

Fonderie Milanesi

Tra le esperienze da fare a Milano, l’aperitivo è considerato un’istituzione cittadina, e nessuna visita alla città sarebbe completa senza prendere parte a questo rito.

Vicino a Porta Ticinese, le Fonderie Milanesi sono il luogo ideale per godersi questa tendenza meneghina: sedetevi all’aperto e gustate dei bocconcini leggeri insieme al vostro cocktail speciale.

La tradizione ha avuto il suo inizio alla fine del XIX secolo, quando Gaspare Campari, intento a servire una bevanda che stimolasse piuttosto che rovinare l’appetito, iniziò a servire il suo omonimo aperitivo amaro. Man mano che venivano sviluppati altri drink, venivano aggiunti altri stuzzichini alle offerte; ora è comune trovare bar con elaborati buffet.

Di solito si gusta tra le 19:00 e le 21:00, non è raro che i posti migliori siano completamente affollati – ma questo spirito comunitario è esattamente il principio dell’aperitivo stesso. Buttati nella mischia!

eventiTeatro alla Scala

Dalla sua fondazione da parte dell’arciduchessa Maria Teresa alla fine del XVIII secolo, il Teatro alla Scala è rimasto uno dei migliori teatri d’opera in Europa.

Consigliamo vivamente una serata in questo grande auditorium, è davvero un’esperienza come nessun’altra. Se non te la senti di stare seduto per un’intera notte di opera, visita invece il museo, dove potrai almeno posare gli occhi sul glorioso interno rosso e oro. Un’ esperienza da non perdere!

 

Esperienze-da-fare-a-MilanoQuartiere Navigli

Cosa caratterizza la nightlife del centro di Milano? Ma i Navigli, naturalmente.

Costruito nel corso di centinaia di anni, con il contributo dello stesso Da Vinci, il sistema di canali navigabili e interconnessi di Milano ha garantito alla città senza sbocco sul mare un maggiore accesso al mondo esterno.

Oggi, il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese sono alcuni degli unici canali ancora visibili, e intorno ad essi è sorto un fiume di bar, ristoranti e caffè che brulicano di attività nelle notti del fine settimana.

L’Ultima Cena e la Vigna di Leonardo da Vinci

Forse uno dei dipinti più famosi al mondo, l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci è stato riprodotto fino alla morte, ma nessuna borsa da viaggio o tappetino per il mouse o anche una riproduzione su larga scala può catturare adeguatamente il murale dell’artista, carico di emozioni.

Visita questo incredibile pezzo di storia – anche se i piedi di Gesù sono andati persi nel 1652 a causa di alcuni lavori di ristrutturazione mal pensati.

Proprio di fronte al dipinto “Ultima Cena” si trova la vigna del famoso pittore, un regalo ricevuto per la creazione del capolavoro.

Come segno del suo apprezzamento, Sforza donò a Leonardo un piccolo appezzamento per una vigna nel 1498. L’area misurava circa 60 x 175 metri ed era abbastanza grande per 16 file di piante. Qui, da Vinci si ritirava la sera dopo aver lavorato all’affresco. La sua famiglia era stata produttrice di vino per generazioni, quindi da Vinci era molto orgoglioso della sua vigna e apprezzava molto il dono. Possedere un appezzamento di terra in città gli permise anche di rivendicare la cittadinanza milanese:l’artista, infatti, viveva a pochi isolati dai suoi giardini.

 

Esperienze-da-fare-a-MilanoQC Termemilano

Tra le esperienze da fare a Milano, citiamo questa occasione di estremo relax.

Ospitata in un ex deposito di tram, questa Spa ha diverse saune e un’elegante sala da tè al piano terra. Ma è al piano di sotto che avviene la magia: in questa tana sotterranea, c’è un labirinto di stanze in pietra con bagni caldi, bagni freddi, piscine geyser, una cascata Jacuzzi e altro ancora.

All’esterno, oltre alla sauna del tram, ci sono tre piscine calde sparse nel giardino.

Castello Sforzesco

Risalente al XV secolo, il Castello Sforzesco di Milano era una volta una delle cittadelle più grandi d’Europa. Oggi ospita vari musei e numerose opere d’arte e reliquie importanti, ma è anche bello passeggiare nei suoi cortili e inebriarsi di storia (e storie).

Hai finito di esplorare il castello? Esci dal cancello posteriore e vai dritto al Parco Sempione, il “polmone verde” di Milano e uno dei giardini più belli della città, che attrae ogni giorno locali e turisti.

Isola

Un tempo isolato da Milano, questo quartiere è riuscito a mantenere un po’ della sua grinta anche quando il vicino progetto di costruzione di Porta Nuova ha aperto l’accesso alla zona e ha spianato la strada alla gentrificazione.

Ma in mezzo a questo cambiamento, è ancora possibile esplorare la zona a piedi e fare un tour a base di arte di strada, murales e tag, che è stata per lo più completata da gente del posto.

Naviglio della Martesana

Cosa fare a Milano? Girarla in bici! Milano e la bicicletta vanno di pari passo e con i numerosi sistemi di bike-sharing non è mai stato così facile saltare in sella.

Uno dei percorsi più panoramici è quello lungo il Naviglio della Martesana: la pista ciclabile su questo canale minore, situato a nord-est del centro città, passa per prati e fattorie e alla fine raggiunge la città di Gorgonzola.

 

Esperienze-da-fare-a-MilanoATMosfera

I viaggi in treno sono romantici, e giustamente: c’è qualcosa di magico nel guardare il mondo che passa dal finestrino di un treno.

L’autorità dei trasporti di Milano ha capitalizzato questa idea, trasformando due dei tram storici della città in ristoranti su ruote che offrono pranzi e cene. È una gioia pura e un’ esperienza non da tutti i giorni mangiare un menu di cinque portate mentre il tram gira per Milano.

Triangolo d’oro

Non si può visitare la capitale mondiale della moda chiedendosi “quali sono le migliori esperienze da fare a Milano” e non guardare almeno le vetrine!

Il posto migliore per farlo è il cosiddetto “Triangolo d’Oro”, una zona che comprende Via della Spiga, Via Sant’Andrea e Via Montenapoleone. Vicino a

Qui si trovano tutti i marchi di lusso, sia italiani – Prada, Versace, Armani e Dolce e Gabbana – che stranieri, come Louis Vuitton, Chanel e Yves Saint Laurent.

Cascina Cuccagna

Questa tentacolare cascina del XVIII secolo è un piccolo lembo di campagna nella grande città. Restaurata nel 2002, la proprietà della Cascina Cuccagna ospita ora un ristorante, con un menu stagionale con prodotti forniti da aziende agricole locali.

C’è anche un giardino, un mercato contadino, una guest house, spazi comuni e un bar, che è diventato il luogo preferito dai giovani creativi e dalle famiglie per l’aperitivo.

Chinatown

La Chinatown di Milano non sarà grande come quella di altre metropoli, ma di certo ha un grande impatto. Ci sono mercati da visitare e ristoranti da provare, così come locali di street food e bar. Non possiamo non includerla tra le esperienze migliori da fare a Milano!

Inizia dalla Ravioleria Sarpi, nella mitica via Paolo Sarpi, dove puoi acquistare gnocchi di maiale, manzo o verdure, prima di attraversare la strada per Cantine Isola, un wine bar con un’atmosfera familiare e baristi eccellenti. E per finire? Un bel gelato al Chateau Dufan.

Via Lincoln

Via Lincoln era un tempo un villaggio operaio: oggi viene chiamata la “Burano” di Milano. Come in un museo a cielo aperto, una tavolozza di colori illumina e rallegra il quartiere.

Questa zona fatta di villette e casette coloratissime, è ricca di giardini privati ed è tra le esperienze meno conosciute da fare a Milano.