Skip to main content
5/5 - (1 vote)

La ferrata Cima Capi è uno dei percorsi più frequentati dagli amanti dell’escursionismo e del trekking. Situata tra il Lago di Ledro e Riva del Garda, ha un grado di difficoltà abbastanza abbordabile, così da essere ideale anche per i meno esperti.

Tuttavia, esige un’adeguata preparazione e, soprattutto, un’attrezzatura sufficiente per affrontare una camminata impegnativa e da non sottovalutare. Ciò che caratterizza il percorso è lo scenario paesaggistico davvero suggestivo che ti permetterà di affacciarti a picco sul lago di Garda.

Raggiungere la ferrata Cima Capi è la scelta ideale per un’escursione domenicale, ma anche per una gita organizzata. Percorrere una ferrata è, infatti, un’esperienza unica e indimenticabile, durante la quale potrai godere di uno spettacolo mozzafiato e goderti il contatto con la Natura.

ferrata cima capi

Cosa sono le vie ferrate

Le vie ferrate sono caratteristici percorsi di montagna attrezzati con scalette, cavi metallici e passerelle. Il loro principale scopo è di rendere percorribili luoghi scoscesi come cornici rocciose e pareti, attraverso le quali raggiungere le vette.

Come detto, per percorrerle, è necessario un equipaggiamento speciale che, nella maggior parte dei casi, comprende scarpe da trekking, abbigliamento termico, uno zaino, un kit di pronto soccorso e acqua e cibo.

Inoltre, per le vie ferrate più pericolose, serve un set speciale, all’interno del quale sono previsti guanti, caschetto di protezione, imbragatura, due moschettoni, un dissipatore e due longe, ossia corde che permettono il collegamento sicuro tra i due moschettoni e l’imbragatura.

Solitamente, chi pratica le vie ferrate ha alle spalle una preparazione specifica appresa grazie a un istruttore specializzato. Tuttavia, come nel caso di ferrata Cima Capi, esistono percorsi meno difficoltosi e che possono essere affrontati senza essere degli esperti arrampicatori.

Per quanto riguarda la difficoltà delle ferrate, è stabilita dalla verticalità della parete e dal numero di appigli e appoggi presenti su essa. In linguaggio tecnico, le vie ferrate più facili vengono chiamate “Sentieri ferrati”, mentre quelle più impegnative “Vie ferrate”.

Fattore fondamentale per affrontare la ferrata Cima Capi e ogni altra ferrata è il meteo. Esso, infatti, può condizionare pesantemente perfino il percorso più facile, rendendolo molto pericoloso.

ferrata cima capi

Ferrata Cima Capi: i sentieri Susatti e Foletti

Per arrivare a Cima Capi si devono percorrere le ferrate Susatti e Foletti, due sentieri panoramici che regalano scorci davvero magnifici. Per raggiungerli, devi percorrere la SS240 fino alla frazione di Biacesa di Ledro (TN).

Qui puoi lasciare l’auto in un ampio parcheggio ed entrare in paese, dove oltre a farti una breve passeggiata tra i vicoli, troverai le indicazioni che ti porteranno fino all’imbocco della ferrata Cima Capi.

Tuttavia, prima di raggiungerla devi percorrere un tratto del sentiero dei Bech, un suggestivo cammino che attraversa il bosco e che porta proprio all’inizio della ferrata. Da qui potrai godere di uno spettacolo incantevole sul Lago di Garda e sul Monte Baldo, fino ad arrivare a Cima Capi.

Si tratta di un percorso adatto a tutti e che ti permetterà di ammirare panorami a paesaggi mozzafiato a picco sul lago. Per un’escursione di gruppo è l’ideale, perché potrai condividere un’esperienza davvero unica ed esclusiva.

Ferrata Cima Capi: descrizione e difficoltà

Per quanto riguarda le caratteristiche delle due ferrate, la Susatti è attrezzata con una fune metallica e non risulta particolarmente difficile. Per percorrerla, ci vuole circa un’ora, ma ciò che la contraddistingue è l’alternarsi di appoggi rocciosi e cambre metalliche.

Grazie alla sua particolare conformazione, i più esperti potranno raggiungere la ferrata Cima Capi senza alcun problema, mentre gli altri dovranno prestare attenzione e, soprattutto, essere prudenti.

Anche la ferrata Foletti è adeguatamente attrezzata, ma, a differenza della precedente, è decisamente più breve. Tuttavia, risulta più difficile da affrontare, perché è caratterizzata da due tratti molto esposti. Per percorrerla, non bisogna soffrire di vertigini ed è necessario prestare la massima attenzione, visto che alcuni punti sono molto ripidi.

Se vuoi sapere come affrontare la ferrata Cima Capi, visita il sito di Meeters e scopri i nostri eventi organizzati. Potrai partecipare a escursioni e percorsi di trekking, durante i quali divertirti e fare nuove amicizie.

Lascia un commento