Skip to main content

Meeters è una comunità in costante crescita e questo è merito di tanti fattori. Per esempio, la varietà delle nostre proposte, tra escursioni nella natura, gite culturali, attività sportive o esperienze sociali. Ma tutti gli eventi Meeters hanno senz’altro in comune una cosa: l’organizzazione e la presenza dalle migliori guide locali professioniste. Le Guide Meeters sono ambientali, culturali, alpine, storiche, e tanto altro. Sono i nostri accompagnatori turistici specializzati e sono certamente tra i fattori di successo della nostra community. Ecco chi sono, con uno sguardo da vicino:

guide-meetersLe guide locali di Meeters

Uno degli obiettivi di Meeters è che ogni momento dell’uscita sia incredibile. Ma questo sempre senza dimenticare che ogni esperienza deve essere confortevole e deve far sentire coccolato e sicuro l’intero gruppo.

Vogliamo davvero che tutte le uscite siano uniche e autentiche, e che mettano sempre al centro le persone, come è nel nostro spirito. Non solo: i partecipanti alle nostre attività sono solitamente persone alla ricerca continua di belle novità. Hanno il desiderio imparare qualcosa di nuovo in ogni uscita, non soltanto di fare una piacevole passeggiata o tour. Ricercano un senso di meraviglia e stupore, anche nelle piccole cose e nei dettagli. Ed è nostro obiettivo fare in modo che questo avvenga.

I nostri eventi nella natura sono sparsi in tantissimi luoghi, ma si rivolgono sempre a un pubblico ampio, di diversi livelli. La lunghezza dei nostri percorsi varia dai 5 ai 12 chilometri, e arriviamo a un dislivello massimo di 500 metri; per noi è fondamentale portare sempre un valore aggiunto con le attività.

Tutto questo è reso possibile dalla presenza delle nostre Guide Meeters, figure fondamentali del team Meeters e della community, come gli Ambassador o il Team Organizzativo.

guide-meeters2Identikit della Guida Meeters

Sono guide esperte conoscitrici del territorio, delle bellezze ambientali, ma sono anche e soprattutto persone socievoli, che riescono attraverso le visite a trasmettere anche i valori del territorio, oltre che quelli della scoperta e dell’aggregazione che sono tipici di Meeters.

La tipica guida Meeters è solita rompere il ghiaccio durante le esperienze e presidiare il nostro tipico “Terzo Tempo”, un momento di condivisione e convivialità alla fine dell’escursione.

Dopo aver visitato i luoghi più belli in cui ha accompagnato i meeters, resta con loro per chiacchierare in compagnia, mentre ci si conosce e si incontrano nuovi amici, magari davanti a un bel bicchiere di vino.

Esattamente come è nello spirito della nostra community, le guide di Meeters non lasciano nessuno indietro e guidano i compagni d’avventura un passo alla volta, in maniera naturale e sicura.

Per Meeters le guide non sono solo dei meri fornitori ma dei veri e propri partner commerciali!

In molte aziende legate al turismo, agenzie di viaggi, tour operator o altre organizzazioni, ognuno riveste già il proprio ruolo, uno già ben definito. Con Meeters invece c’è sempre qualche novità: magari qualche persona che è alla primissima uscita si ritrova insieme a qualcuno già navigato. Poi ci sono i veterani, che fungono da elementi di sinergia per chi è alle prime armi, figure che affiancano anche la guida, non solo per la conoscenza e la scoperta del luogo ma anche per capire Meeters e il suo funzionamento.

Per esempio, questo è uno dei ruoli che ricopre la figura dell’Ambassador, preziosa anche per la guida stessa, qualcuno su cui poter contare sempre, come gli iscritti di lunga, data per creare una bellissima atmosfera.
A tal proposito, una curiosità: alcune guide sono già dei meeters al momento dell’inserimento, altre lo diventano ben presto e diventano dei partecipanti quando non sono al lavoro per guidare le altre persone del gruppo!

Jacopo: la guida che porta la letteratura in uscita

Jacopo, per esempio, è una delle nostre guide più longeve. Infatti è con noi dal febbraio 2019 e conosce Meeters come le sue tasche, anzi, come le sue montagne!

Fa la guida ambientale da 11 anni. Ha iniziato a livello amatoriale affiancando altre guide, per capire se questo poteva essere  davvero il suo destino. E lo era: da otto anni lavora come professionista.

Cresciuto e sempre vissuto ai piedi del Monte Grappa, frequenta la montagna fin dai primissimi mesi di vita. Crescendo si è accorto di voler trasmettere questa passione agli altri, comunicare quello che ha imparato e coinvolgere le persone. Per trasformare in una professione questa passione ci vogliono anche tecnica e sicurezza. Ma Jacopo non si è arreso e ha continuato il percorso per diventare una guida qualificata.

Dal momento in cui ha iniziato a collaborare con noi, nel 2019, quando ho ricevuto la nostra email, è stato spinto dalla curiosità e si è riconosciuto e rispecchiato completamente nei nostri valori. Ci ha confidato che non solo le sue aspettative sono state superate, ma le soddisfazioni sono state tantissime.

Jacopo ha all’attivo con noi l’incredibile numero di più di 200 uscite, tra cui uno degli eventi più amati dai nostri iscritti, la visita al Brent de L’Art. Il Brent de L’Art è un sistema di forre che si trova a Borgo Valbelluna, in provincia di Belluno. Un’escursione appassionante, una sorta di canyon maestoso e bellissimo, che ha conquistato il cuore dei meeters anche grazie alla sapienza messa in campo dalla guida Jacopo.

guide-meeters

Jacopo è stato anche la guida della prima ciaspolata Meeters. In questa occasione ci ha portati alla scoperta di un’ambiente innevato da fiaba, magico. Questo ambiente di montagna incantato e suggestivo richiede fatica e tecnica, ma porta a sorprese e scoperte. Il desiderio di qualcosa di diverso che citavamo prima, al quale i nostri meeters sono molto legati.

Jacopo è anche un insegnante di scienze, chimica e biologia alle scuole superiori, e riesce a conciliare la vita in classe con quella all’aria aperta. L’insegnamento infatti lo arricchisce ed è un’esperienza formativa che può portare con sé nella sua attività di guida.

Una caratteristica che rende le sue uscite uniche e inimitabili, infatti, è che durante le escursioni a Jacopo piace fermarsi in un punto particolarmente suggestivo e fare una lettura ad alta voce di un passaggio di un libro che lo ha colpito.

Un’esperienza sensoriale che permette ai partecipanti di ascoltare quello che stanno vedendo. Immagina il freddo della nevicata sulla pelle, lo sfondo delle Dolomiti con la velatura dei fiocchi appena caduti e il gruppo che si ferma ad ascoltare un brano di Mario Rigoni Stern!

Perché l’obiettivo è quello di sentirsi connessi alla natura e all’ambiente.

Per questo è così importante camminare: fare la strada con le gambe è un po’ fare strada come persona, tessere relazioni. “Fare strada avanti” è anche sinonimo di conoscersi, approfondire sé stessi e gli altri.

Questa filosofia che Meeters ha diffuso e reso concreta riesce a coniugare la possibilità di scoprire posti incredibili facendo nuovi amici. Ma non sarebbe lo stesso senza le nostre guide locali, esperte del territorio e ottime facilitatrici di nuovi incontri in contesti sicuri, naturali, spensierati.