Skip to main content

Portare a spasso il proprio cane è un’attività divertente oltre che salutare, specialmente quando ci si sposta all’aria aperta. In alcuni casi può diventare un momento di arricchimento, se si va per sentieri meno battuti: l’Italia ne offre parecchi, sparsi per tutto lo stivale e le isole. Ecco allora una breve lista di bellissimi e originali itinerari da percorrere con il cane, per un’escursione a prova di Fido!

Itinerari con il cane

Al Parco di Platamona, Sassari

Per esempio, se vi trovate nel nord della Sardegna includete tra gli itinerari da fare con il vostro cane questa escursione. Potete fare una passeggiata con il vostro amico a quattro zampe al Parco Stagno di Platamona, dotato di aree dedicate agli sport cinofili. Questa laguna si trova nell’Asinara e porta lo stesso nome della spiaggia adiacente, molto amata dai turisti in estate e dai locali in ogni stagione.

Lungo circa 600 metri, è un percorso piuttosto semplice, dalla vista molto particolare. La sua vegetazione è fitta, di tipo sardo-corso: camminerete accompagnati dal lentisco, il ginepro e l’alaterno. È un luogo ricco anche dal punto di vista faunistico, popolato da specie acquatiche e del cielo come i germani reali e il Pollo Sultano, animale raro. Per questo motivo il Parco è una Zona Speciale di Conservazione ed è un ritrovo per gli appassionati di bird watching.

Itinerari con il cane

A Luserna, Trento

Per un trekking meno tipico ma altrettanto stimolante, si può andare a Luserna. Posta sull’Alpe Cimbra, in provincia di Trento, è uno dei luoghi più amati per le passeggiate tra boschi e pascoli.

Da qui infatti partono quattro sentieri tematici, tra cui quello chiamato “Dalle storie alla storia” e il “Sentiero Cimbro dell’Immaginario”. Il primo ha valenza storica, il secondo è dedicato alle tradizioni e alle leggende locali.

Ogni stagione è adatta per attraversare questi sentieri. Essendo ampi, sarà semplice sia per voi che per il vostro cane. In inverno li si può fare con le ciaspole e l’atmosfera è ancor più suggestiva.

“Dalle storie alla storia” è lungo circa 5 chilometri e si consiglia di farlo portando con sé dell’acqua, perché privo di fontane e distributori di acqua potabile.

In questo percorso vi sono testimonianze, in forma di statue in metallo, che raccontano le conseguenze della guerra sulla vita delle persone del luogo.

Si parte dalla piazza centrale di Luserna, dove troverete un cartello che vi guiderà. La prima tappa è Forte Campo, poi Forte Viaz. Da qui si può deviare verso ciò che resta dell’“Avez del Prinzep”, l’abete più alto del mondo. A questo punto si può proseguire verso un ulteriore sentiero, quello dei “Giganti del Bosco”.

Il secondo dei sentieri di Luserna è il “Sentiero Cimbro dell’Immaginario”, alla scoperta delle tradizioni e le leggende locali, narrate da opere e illustrazioni disseminate lungo il percorso.

Anche in questo caso è consigliato partire dal centro del borgo e seguire le indicazioni che portano verso un sentiero piano e boschivo, per poi immergervi dentro a una foresta che vi condurrà al Malga Campo, dove vi è un lago e un rifugio. Qui si può sostare e assaporare i cibi locali e tipici della zona.

Itinerari con il cane

Al Parco Giacomo Leopardi, Recanati

Recanati è uno dei luoghi di pellegrinaggio per gli amanti della letteratura e della poesia. Questo borgo marchigiano ospita il Parco Giacomo Leopardi dove potrete fare una passeggiata letteraria anche con i cani, ripercorrendo i luoghi più amati dal poeta e che hanno ispirato le sue opere.

Si parte dal Colle dell’Infinito, cioè la cima del Monte Tabor, la cui vista panoramica ha ispirato la poesia più nota di Leopardi, L’Infinito. Sul Monte troverete un convento, un tempo abitato da monaci e suore devote a San Francesco e Santa Chiara.

Tappa obbligata è anche la Torre del Passero Solitario, risalente al tredicesimo secolo. La torre si trova nel Chiostro della Chiesa gotica di S. Agostino, edificio che conserva al suo interno alcune tele realizzate da Bellini.

Altri edifici che ispirarono il poeta sono la Piazzuola del Sabato del Villaggio e la Scalinata Nerina.

Percorrendo l’itinerario potrete ammirare anche la Torre del Borgo, testimonianza dell’era dei Comuni e decorata in stile ghibellino, il Palazzo Antici-Mattei, la casa dove si sposarono i genitori di Leopardi, e Palazzo Leopardi, con la sua preziosa Biblioteca-Museo. Un alto luogo significativo per la vita del poeta è il Convento dei Frati Cappuccini, nel cui orto giocava a tombola o a bocce in compagnia dei suoi fratelli.

Alle Rovine di Castelvecchio, San Giminiano

Macchia mediterranea e boschi di lecci e querce convivono in Valdelsa, nella Riserva Naturale Castelvecchio, vicino a San Gimignano. Lo sperone roccioso della riserva è sede delle rovine di Castelvecchio, un borgo medievale con roccaforte.

Il borgo di Castelvecchio ospita il più antico castello della Valdelsa, di cui restano ormai i ruderi. Stessa sorte è capitata al borgo i cui edifici (mulini, forni e strutture difensive) per un totale di quarantuno, sono stati riportati alla luce negli anni Ottanta del secolo scorso. L’edificio più integro è la Chiesa dei Santi Giovanni e Frediano.

Potrete osservare queste testimonianze storiche circondati da ricche fauna e flora.

Le pareti rocciose ospitano infatti diverse specie di volatili: falchi pellegrini, bianconi e codirossi si cibano nelle aree circostanti, animate dalla macchia mediterranea che convive con querceti e faggi, aceri, tassi, cerri e roverelle. Un luogo incantevole, perfetto per un itinerario con il cane!

Itinerari con il caneQuesti sono solo alcuni degli itinerari con il cane che vi suggeriamo di percorrere. Ricordate di attrezzarvi e fare in modo che il vostro compagno di viaggio abbia sempre a disposizione ciò di cui ha bisogno: guinzaglio, cibo, acqua, ma anche sacchetti e paletta, non possono mancare. Alcune zone prevedono che ci si debba munire anche di una museruola. È fondamentale evitare di creare situazioni stressanti in modo che umani e animali vivano in modo piacevole.

Questo vale sia in solitaria sia nel caso s’intenda stare in comitiva e in compagnia di altri cani, come nel caso delle gite organizzate da Meeters.