Storie di Meeters: parla Katia, ambassador di Meeters

5/5 - (3 votes)

Chi lo ha detto che dopo i 50 anni la vita si appiattisce e diventa più monotona? La vita è così imprevedibile che può offrirti tante entusiasmanti sorprese anche dopo gli anta e più. Oggi vogliamo raccontarti la storia di Catia, per gli amici Katia, 57 anni, milanese, baby sitter e dalle mille passioni.

Una donna vitale con tanti interessi, sempre con la voglia di fare cose e di esplorare il mondo. Ama i libri, la musica, le passeggiate e le visite culturali alle città e ovviamente ama viaggiare. Appena può fa la valigia e parte! Insomma una persona che non si annoia mai, sempre in movimento.

Katia e Meeters

Quando ha conosciuto Meeters è stato amore a prima vista. E’ stato quel tassello che mancava alla sua vita, già piena ed attiva.

“Ho conosciuto Meeters tramite Facebook in un momento particolare della mia vita, dopo la fine di una storia importante. La pubblicità sui social ha attirato subito la mia attenzione al punto che sono andata subito ad approfondire e, mi sono iscritta immediatamente”.

Ha iniziato così a partecipare ai primi eventi e ci ha preso così gusto che si è proposta poi come ambassador.

“Meeters è stata veramente una bella scoperta. Ha svoltato i miei sabato e le mie domeniche che spesso, da quando sono single, passavo a casa. Ha reso la mia vita ancora più movimentata e piena di cose da fare, come piace a me. Prima di conoscere questa splendida community, a parte viaggi e uscite fuori porta con un paio di agenzie di viaggio che seguo, la mia vita era sicuramente più monotona. Ora tutti i weekend ho qualcosa da fare, qualcosa da sperimentare e conoscere”.

storie di meeters

La bellezza di Meeters infatti, come ci ricorda Katia, è che ti offre la possibilità di scoprire luoghi che non avresti mai visitato altrimenti, a volte posti vicino casa tua di cui non sapevi dell’esistenza. Per non parlare delle amicizie che ti permette di coltivare.

“Ho allargato tantissimo il mio giro di amici, gente che fino a pochi mesi fa nemmeno conoscevo e con cui ora ci troviamo sempre per uscite sia con Meeters sia in autonomia! Era dai tempi della scuola che non avevo un giro di amicizie così ampio!”

Leggere Katia è un piacere perché dalle sue parole si percepisce un’energia esplosiva e contagiosa e una curiosità da vendere da far invidia ad una trentenne! Da semplice partecipante ad ambassador il passo è stato brevissimo.

“Solitamente, con le mie amiche, sono sempre io che organizzo e propongo le uscite. Ho deciso dunque di diventare ambassador perché mi piaceva l’idea di prendermi cura del gruppo aiutando la guida nel suo lavoro. Inoltre mi piace interagire con persone nuove e organizzare quello che viene chiamato “il terzo tempo” dove c’è la possibilità di approfondire la conoscenza pranzando o cenando insieme”.