Skip to main content

Percorsi in bici: alcuni itinerari per pedalate indimenticabiliPercorsi in bici

La bici è uno dei mezzi migliori per immergersi nella natura più incontaminata per esplorarla, sentirne la sua essenza. Con questo piccolo mezzo, tra l’altro ecologico, puoi raggiungere luoghi dove i mezzi motorizzati non posso arrivare, e godere di panorami che poche persone hanno visto. Per questo motivo, abbiamo raccolto per te i migliori percorsi in bici da fare.

All’interno dell’articolo troverai solo un percorso per ogni regione d’Italia partendo da nord, a fine articolo un riferimento dove poter ricercare altri percorsi. Questo perché sono migliaia gli itinerari ciclabili in Italia, ed elencarteli tutti dovremmo chiamare Tom Cruise da uno dei suoi film di “Mission Impossible”.

A parte gli scherzi, ti serve una bici, tanta voglia di pedalare e, ovviamente, leggere questo articolo.

Scegli i tuoi percorsi in bici e buona pedalata!

Percorsi in bici in PiemonteItinerari in bici in Piemonte

Gli itinerari per bici da fare in Piemonte sono tra i più suggestivi grazie alla presenza delle Alpi. Potrai esplorare queste montagne maestose, fare delle piccole pause nelle valli, o pedalare sulle colline sui cui scorre il fiume Po. Mettere lì un telo per riposare è d’obbligo.

Potrai passare davanti a castelli, abbazie e siti archeologici. Se non vuoi spingerti molto oltre anche gli itinerari nelle aree urbane non sono da meno, grazie alla presenza dei parchi e dei lunghissimi viali alberati.

Al di là di quello che sceglierai, l’importante è pedalare e trascorrere una giornata all’insegna delle emozioni e del benessere fisico. Scopriamo, dunque, l’itinerario da poter fare in Piemonte.


 


Alla volta del fiume Po e alla chiesa della Gran Madre di Dio, Torino

uscite in bici Piemonte

Passerella Chiaves Scatto Yely, www.komoot.it

Quali sono i punti d’interesse di questo itinerario?

  • Parco Valentino: primo luogo da attraversare è il parco omonimo per circa 4 chilometri. Si tratta di una delle zone verdi di Torino e si trova nel quartiere di San Salvario. Potrai trovare bar dove acquistare ciò che ti serve, o semplicemente usufruire delle numerose fontane presenti all’interno del parco. Se non vuoi attraversare il parco, c’è una strada che costeggia l’area verde. A te la scelta.

  • Chiesa della Gran Madre di Dio: trattasi di uno dei luoghi più famosi di Torino, e fu edificata nell’Ottocento. Leggende narrano che faccia parte del triangolo della magia nera.

  • La meravigliosa Piazza Vittorio all’alba: è una delle piazze storiche di Torino, si trova nella parte orientale del centro e costeggia la riva del fiume Po. Il percorso dura 4 chilometri.

  • Strada sterrata lungo il fiume Po: questo tratto dura poco più di 5 chilometri.

  • Passerella Chiaves: trattasi di un percorso lungo poco meno di 20 chilometri, e che collega altri due percorsi sulle due sponde del Po. Potrai godere dell’ottima vista sul fiume, sulla Città di Torino e su Superga, ovvero la Basilica dedicata alla Madonna delle Grazie.

  • Basilica di Superga: un santuario risalente al 1700 che gode di una splendida vista su Torino. Non perderti il memoriale al “Grande Torino”, ovvero un monumento edificato in ricordo dell’intera squadra di calcio che morì in un aereo che precipitò proprio in quel punto.

  • Fontana monumentale e vista sull’Eremo: una bella strada asfaltata, poco trafficata e abbastanza lineare. Collega l’Eremo alla collina della Maddalena.

  • Percorso sulle rive dei fiume Po: un percorso sterrato lungo 43 chilometri che bacia una delle sponde del fiume Po. A questo punto sarai sulla strada del ritorno verso la Stazione Dante.

Scopri gli eventi sportivi nella zona.

Percorsi in Bici LombardiaItinerari in bici Lombardia

Pedalare in Lombardia significa passare dai quartieri hi-tech a fabbriche abbandonate, dalla grandiosità del Duomo ai Navigli. Pedalare su percorsi in bici in Lombardia ti dà la possibilità di conoscere ogni aspetto di questa metropoli che conta quasi 1,4 milioni di abitanti. Attualmente la rete di piste ciclabili si sviluppa per ben 200 chilometri e, entro il 2035, probabilmente raggiungerà i 750 chilometri. Noi della community te ne proponiamo uno.

Ponte di Gaggiano – Naviglio di Bereguardo

Uscite in bici Lombardia Ponte Gaggiano

Ponte Gaggiano

Si tratta di un percorso che parte dalla Stazione De Angeli, lungo 52 chilometri e dura circa tre ore: di seguito tutti i punti d’interesse che troverai lungo il circuito.

  • Gaggiano: un tratto di strada lungo 13 chilometri che attraversa il Naviglio Grande. Ottimo punto dove potersi riposare dalle pedalate quando si sente la necessità e godere della bellezza dell’ambiente circostante.

  • 1°Ponte Gaggiano: lungo 14 chilometri ed è il principale snodo della rete ciclabile dei Navigli.

  • 2° Ponte di Gaggiano: si estende per una lunghezza di 16 chilometri, ed è meno caratteristico del primo. Tuttavia è il più importante in quanto è un ponte sia ciclopedonale che automobilistico. Molto utilizzato per attraversare da una sponda all’altra il Naviglio Grande.

  • La vista ai massicci innevati in lontananza lungo il Naviglio: lunghezza percorso 21 chilometri.

  • Ciclabile sull’Alzaia Naviglio Grande: una strada per gli amanti della bici che può portarvi ovunque, persino verso Torino. Se ti trovi nei pressi di Milano, è un percorso da fare almeno una volta nella vita, e si estende per una lunghezza di 25 chilometri.

  • Ponticello di Bugo – Naviglio di Bereguardo: un tratto molto panoramico, immerso tra la natura dove potersi riposare, consumare un pasto e scattare qualche foto. Il percorso è lungo 26 chilometri.

  • Naviglio di Bereguardo: trattasi di una stupenda pista ciclabile lunga ben 47 chilometri, dove poter pedalare lentamente, rilassarsi un po’ e godere del suggestivo paesaggio circostante. A dare il tocco finale al percorso ci sono le acque limpide del Naviglio Grande.

  • Naviglio Grande: è l’ultimo tratto del percorso in bici, e conduce fino al centro di Milano. Non vi circolano mezzi motorizzati, tuttavia è molto frequentata da pedoni e altre persone in bicicletta. Per questo non permette di pedalare ad alte velocità, quindi è una strada dove potersi rilassare e godersi la pedalata.

ATTIVITÀ SPORTIVE

Come trovare amici di pedalate?

Se non c’è nessuno disposto ad accompagnarti nella tua uscita in bici, scopri tutti gli eventi che organizziamo in zona, o le numerose attività sportive disponibili. Ti permettono di conoscere nuove persone con le quali fare amicizia, condividere la tua passione per il mondo della bicicletta e aiutarvi a scoprire tutti i percorsi in bici della Lombardia.

Itinerari in Bici, VenetoGite in bici Veneto

I percorsi in Bici presenti in Veneto ti condurranno alla scoperte di un vero paradiso terrestre amato da tutti i ciclo viaggiatori. Il motivo è dovuto alla presenza di itinerari da poter fare che si estendono dalle coste del Mar Adriatico alle Alpi, tagliando a metà il territorio attraversando tutta la natura presente. Insomma, stiamo parlando di pedalate rigeneranti per anima, corpo e mente.

Potrai pedalare ai piedi delle Dolomiti o attraversare i tanti sentieri nascosti che conducono ai rifugi di montagna sparsi un po’ qua e là. Per non parlare della bellezze dei percorsi in bici da poter fare lungo le rive del Lago di Garda e visitare i paesini circostanti; poi Venezia, che permette di pedalare sulle isole della sua laguna e visitare Burano e Murano.

Da Peschiera del Garda a Festeungsgraben Peschiera

È un percorso molto facile, quindi alla portata di tutti, indipendentemente dal loro livello di allenamento.

  • Punto di partenza: stazione degli autobus di San Benedetto Centro, raggiungibile con i mezzi pubblici.

  • Le mura di Peschiera del Garda: si tratta di mura che in tempi antichi rendevano la Peschiera del Garda impenetrabile dalle incursioni nemiche. Questo percorso costeggia le mura per quasi 3 chilometri.

  • Fiume Mincio: un percorso di 3 chilometri immerso nella natura che costeggia il fiume. Ogni tanto potrai scorgere gli aliscafi e piccole imbarcazioni che navigano sulle acque del torrente.

  • Festungsgraben Peschiera: un percorso che ti permette di allontanarti dal flusso turistico di Peschiera, che talvolta diventa asfissiante a causa dei numerosi turisti presenti, per immergerti nella natura. Potrai sorprendere i glutei (una specie di anatra) nelle loro immersioni sott’acqua!

  • Mincio: un percorso lungo 14 chilometri che costeggia il fiume. Se si segui la pista ciclabile, dopo circa 15 chilometri, potrai raggiunge Borghetto, uno dei borghi più belli d’Italia.

  • Fiume Mincio: percorso lungo 22,5 chilometri, molto suggestivo e panoramico. Qui sarai spinto a fermarti grazie al panorama circostante per scattare qualche foto.

  • Ciclabile Peschiera – Mantova Euro velo 7: un percorso meraviglioso, quasi incantato, che ti farà pedalare a due passi dal fiume Mincio. Nel bel mezzo del percorso c’è anche una birreria all’aperto dove fermarsi per rilassarsi un attimo. La lunghezza di questo tratto è di 25 chilometri.

  • Porto di Peschiera: ultimo tratto di questo itinerario da fare in bici. È il momento di visitare Peschiera del Garda. Bevi un caffè in uno dei sui bar, ammira le imponenti mura che circoscrivono la città e passeggia nelle piazze del centro storico.

Percorsi in bici a Bologna, Emilia Romagna: da Caselecchio Ceretolo, itinerario San Luca – Parco della Chiusa

Percorsi in bici Bologna

Santuario San Luca, foto di Emanuele Giordani

Se cerchi dei percorsi in bici questo che ti stiamo per presentare potrebbe essere la soluzione alle tue domande. Si tratta di un percorso che si conclude in circa tre ore a media velocità. Qui di seguito i check-point più importanti da raggiungere.

Stazione di Caselecchio Cerotolo: partenza del percorso.

Ciclabile Bologna – Caselecchio di Reno: si tratta di una strada ciclabile fuori dal traffico lunga 5 chilometri, quindi molto tranquilla. Tuttavia non è molta larga ed è frequentata da bambini e anziani. Per ovvie ragioni, dunque, non tenere una velocità molto elevata onde evitare incidenti.

Percorso ciclopedonale vicino al cimitero della Certosa: trattasi di un percorso lungo 6 chilometri e che costeggia il cimitero appena menzionato. È una strada stretta e priva di traffico automobilistico, ma si riempie di pedoni nel fine settimana.

Portico di San Luca – Arco del Meloncello: è un tratto lungo 8 chilometri. Il portico di San Luca parte da Porta Saragozza e arriva alla chiesa omonima. Questo fa di questo portico il più grande del mondo. L’arco del Meloncello si trova alla fine di via Saragozza, da dove inizia la salita verso il colle del santuario di San Luca.

San Luca: si tratta della magica scalata intorno ad una collina che ti condurrà al santuario di San Luca. Da lì potrai vedere Bologna dall’alto. Il percorso è molto duro ed è lungo 22,5 chilometri.

Tangenziale delle Bicilette: il percorso è lungo 23 chilometri e circonda tutto il centro della Città di Bologna.

Porta Saragozza: seguendo il percorso, passerai da questa porta storica di Bologna da dove ti sarà possibile raggiungere la zona di Caselecchio di Reno. Da qui ha inizio la lunga strada ciclabile, Via Saragozza. Il percorso è lungo 35 chilometri.

“La Casa dei ghiacci”

la casa dei ghiacci

Scatto di Marcello, www.komoot.it

Così chiamata in quanto le acque contengono uno scolmatore, ovvero un canale diversivo che serve a smistare il flusso delle acque e i detriti presenti. In questo caso però, lo scolmatore serve ad evitare che le lastre di ghiaccio, che si formano in inverno, arrivino fino ai mulini di Bologna. Nei pressi dello scolmatore, inoltre, ci sono anche dei cancelli regolabili che fungono da filtro. Una maggiore protezione dalle lastre di ghiaccio.

Infine, ultimo punto di passaggio, prima di arrivare alla stazione di Casalecchio Ceretolo, c’è il Parco della Chiusa; un percorso lungo 38 chilometri.

Scopri tutti gli altri itinerari possibili da fare in Italia

Come già detto all’inizio, i percorsi in bici, in Italia, sono migliaia. Sarebbe impossibile citarli tutti qui. Per queste ragioni guarda tutti gli itinerari ciclabili presenti sul territorio italiano.

Immagina il ronzio delle ruote sulla strada, il vento che ti accarezza il viso e che ti rinfresca allo stesso tempo, tutta la natura circostante e la tua sosta a uno dei ristorantini che trovi lungo il percorso. Sono tutti particolari questi che spingono sempre più persone ad avvicinarsi al mondo della bicicletta.

Inoltre scopri tutte le attività sportive e gli eventi che organizziamo vicino la tua zona, perché ti permettono di conoscere nuove persone che amano, come te, andare in bicicletta. Fare in solitaria certe esperienze sarà solo un problema da dimenticare. Addio solitudine!