Skip to main content
5/5 - (2 votes)

La Campania è una terra ricca di stimoli e storia, dove è possibile ammirare alcuni dei monumenti più importanti non solo del nostro paese, ma del mondo intero. E non si tratta soltanto della romantica Reggia di Caserta o delle straordinarie rovine di Pompei ed Ercolano, ma anche del Vesuvio, della Costiera Amalfitana, dichiarata patrimonio dell’Unesco, e delle splendide isole del golfo di Napoli. Scoprite quindi in questo articolo quali sono i più bei posti da visitare in Campania per arrivare davvero al cuore di questa regione e vivere un viaggio da sogno!

Napoli

Napoli non ha certo bisogno di presentazioni. Stiamo infatti parlando di una città con secoli di storia alle spalle, durante i quali numerose popolazioni e culture si sono alternate, restituendoci oggi una città ricca di tradizioni e contraddizioni, ma di innegabile fascino.

Visitare Napoli è davvero un’esperienza come non ne avete mai vissuto altre. Si parte dal suo centro storico, dichiarato patrimonio dell’Unesco, per inoltrarsi poi nei Quartieri Spagnoli e arrivare a Piazza del Plebiscito, al Palazzo Reale e al Maschio Angioino. Una passeggiata che si trasforma in un turbine di arti e stili completamente diversi tra loro, ma che vivono in perfetto equilibrio.

Impossibile poi non esplorare il Vomero, il quartiere elegante famoso per le sue ville liberty. Mentre, alla sera, concedetevi pure una romantica passeggiata tra Posillipo e il lungomare di Mergellina, senza rinunciare ad un tour culinario tra le bontà che hanno conquistato il mondo!

Infine, se siete appassionati di trekking, non lasciatevi sfuggire l’occasione di visitare il Parco Nazionale del Vesuvio. 54 km, suddivisi in 11 sentieri, che vi porteranno tra le curiosità e le particolarità naturalistiche e geologiche del luogo.

La Reggia di Caserta

La Reggia di Caserta è uno di quei monumenti che vanno assolutamente visitati almeno una volta nella vita, per la spettacolarità dei suoi interni e dei suoi giardini. Voluta fortemente da Carlo di Borbone, i lavori per la sua costruzione iniziarono nel 1752, con un progetto dell’architetto Luigi Vanvitelli, ma furono completati soltanto nel 1845.

Al suo interno si trovano ben 1200 stanze, dove si alternano il barocco, il roccocò e lo stile imperiale. Vederla tutta, specialmente in una sola giornata, purtroppo è molto difficile. Lasciatevi però condurre dallo Scalone d’Onore verso gli appartamenti reali e la cappella Palatina, tra la sala del Trono e gli appartamenti privati, sino al Teatro di Corte e alla biblioteca.

Dedicate infine il giusto tempo per passeggiare tra gli splendidi giardini e ammirare le fontane e i giochi d’acqua. Da Eolo a Cerere, da Diana e Atteone sino a Venere e Attono, sono molteplici le figure mitologiche che rivivono in questo vasto parco e che vi lasceranno davvero senza fiato.


 


Pompei ed Ercolano

Tra i posti da visitare in Campania non può mancare l’area archeologica di Pompei ed Ercolano. Le due città, sepolte nel 79 d.C. dall’eruzione del Vesuvio, sono tra le più straordinarie testimonianze di come si svolgeva la vita e la quotidianità in epoca romana.

I reperti ritrovati nei due siti sono conservati al Museo Archeologico di Napoli. Nel parco di Pompei ed Ercolano, invece, è possibile visitare le aree che sono state riportate alla luce durante gli scavi. Pompei in particolare, in qualità di luogo di villeggiatura, vanta numerose ville di cui sono rimasti integri affreschi, decorazioni e mosaici. Tra queste ville spiccano la Casa di Menandro, la Casa del Fauno, la Villa dei Misteri e la Casa dei Vettii.

Ad Ercolano invece, nella zona di Fornici, si possono osservare oltre 300 scheletri di abitanti del posto, sorpresi dall’eruzione nel momento della fuga. Nel parco poi si possono ammirare anche tante case dalle bellissime architetture, rimaste praticamente intatte, tra cui la Casa dei Cervi al cui interno è stata ritrovata la scultura di un cervo sbranato dai cani.

Le Isole del Golfo di Napoli

Il Golfo di Napoli si apre sulle tre isole di Procida, Capri e Ischia, dei veri e propri paradisi terrestri in cui trascorrere un weekend di relax, tra sole, mare e, perché no, un po’ di vita mondana.

Procida è la più piccola tra le tre isole, scelta però dal cinema come set per tante pellicole come Il Postino. Le sue tante baie e insenature nascondono spiagge incredibili, dall’acqua verde smeraldo limpidissima. Tra queste la spiaggia della Silurenza e la più famosa spiaggia della Chiaia, raggiungibile a piedi percorrendo ben 182 scalini!

Ischia è invece l’isola più grande e quella più presa d’assalto dai turisti, soprattutto nel periodo estivo. Oltre alle spiagge però, Ischia è nota anche per i suoi complessi termali naturali. In alcuni dei questi però, come nelle Terme di Fumarole, l’acqua può persino raggiungere una temperatura di 100 gradi, arrivando a fumare e bollire! Se in questi casi non si può fare il bagno, è comunque possibile effettuare delle sabbiature, ideali per chi soffre di problemi articolari.

Infine approdiamo a Capri, musa ispiratrice di poeti, scrittori e artisti. Le prime cose da vedere non possono che essere i Faraglioni e la meravigliosa Grotta Azzurra, visitabile anche con una romantica gita in barca. Oltre a quelle naturali, Capri offre anche tante bellezze architettoniche, come Villa Jovis, costruita su volere dell’imperatore Tiberio come omaggio a Giove. Da quassù si gode di una vista senza pari che abbraccia Procida e Ischia, spingendosi sino al Cilento e al Golfo di Salerno.

La Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana, il lembo di terra che va da Positano a Vietri sul Mare, è stata riconosciuta già nel 1997 come patrimonio dell’Unesco in virtù delle sue bellezze paesaggistiche e culturali. E, del resto, è impossibile visitare questa zona senza rimanerne estasiati.

Baciata dal sole 365 giorni l’anno, la Costiera Amalfitana è la meta ideale per un viaggio in qualsiasi stagione. Persino durante l’inverno è possibile visitarla godendo di bellissime giornate calde.

Tappa imprescindibile del viaggio è Amalfi. L’ex Repubblica Marina conserva praticamente intatte le tracce del suo glorioso passato, che si può rivivere nel corso di una gita all’Arsenale, dove venivano realizzate le navi della flotta amalfitana.

Positano è poi una località più elegante, in cui perdersi tra i vicoli colorati e caratteristici e lasciarsi tentare dall’incredibile cucina campana! Ma non perdete nemmeno l’opportunità di visitare la magnifica Grotta di Smeraldo nella baia di Conca dei Marini. Mentre a Vietri sul Mare, scoprite i segreti della ceramica presso il museo dedicato.

Il nostro tour tra i luoghi da visitare in Campania termina qui, sulla splendida costa di Amalfi. Per idee su altri tour in Italia e nel mondo visitate pure il nostro sito e non esitate a partecipare ai nostri eventi per vivere i viaggi in modo tutto nuovo!

 

Lascia un commento