Qual è il periodo migliore per andare in Cappadocia

Offerta Viaggio Ponte 25 Aprile
5/5 - (1 vote)

La Cappadocia è una delle regioni della Turchia più amate e visitate dai turisti grazie ai suoi panorami selvaggi e all’autenticità della sua cultura, che non manca mai di affascinare. Se vi trovate qui probabilmente è perché da anni sognate di fare un volo in mongolfiera o di visitare le meravigliose città scavate nella roccia ed è finalmente arrivato il momento di organizzare il viaggio. Ma qual è il periodo migliore per andare in Cappadocia?

In questo articolo vogliamo darvi una serie di informazioni e consigli per trovare il periodo più adatto a voi, considerando le esigenze di tutte le tasche, più alcuni suggerimenti sulle esperienze da non perdere!

Quando visitare la Cappadocia?

qual e il periodo migliore per andare in cappadocia 3 scaled

Per organizzare il vostro viaggio in Cappadocia la prima cosa che dovete considerare è quando andare. A differenza di altri paesi, infatti, la Cappadocia non è visitabile tutto l’anno. Il periodo migliore è in generale quello che comprende la primavera, l’estate e i primi mesi dell’autunno, ma con alcune precisazioni.

La Cappadocia è infatti caratterizzata da un clima di tipo continentale, quindi molto simile a quello italiano. Perciò ci sono dei mesi considerati alta stagione in cui i prezzi sono notevolmente più alti e l’afflusso di turisti raggiunge cifre interessanti.

Il periodo della primavera, quindi nei mesi di aprile e maggio, e quello autunnale, quindi settembre e ottobre, sono in assoluto i periodi migliori. In questo arco di tempo il clima è molto piacevole con temperature che si attestano su massime di 25 gradi e precipitazioni praticamente assenti. Potrete così visitare in tutta tranquillità i maggiori siti d’interesse della regione, che sono quasi tutti a cielo aperto, godendo a pieno dell’esperienza.

Nei mesi estivi, invece, proprio come in Italia il clima della Cappadocia si attesta su temperature molto alte, anche se la sera scendono di molti gradi. Il caldo però potrebbe rendere difficoltoso e poco piacevole le visite all’aria aperta. Inoltre, questi sono anche i mesi più gettonati dai turisti con prezzi più alti un po’ dappertutto.

L’inverno invece è sconsigliato per visitare Cappadocia poiché le temperature arrivano anche a -15 gradi, con un clima rigido e caratterizzato da importanti piogge e nevicate che renderebbero impossibili le visite all’aperto e soprattutto la possibilità di volare in mongolfiera.

Iscrizione meeters

Viaggio in Cappadocia: cosa non perdere

Ora che abbiamo definito quale è il periodo migliore per andare in Cappadocia vediamo quali sono i siti che dovete assolutamente visitare e le esperienze più belle che potrete vivere durante la primavera.

La Cappadocia è un luogo unico al mondo e il modo migliore per visitarla è concedersi almeno una settimana di vacanze per spostarsi tra le varie zone. Vediamo ora insieme cosa fare in ciascuna di esse!


 


Cosa vedere in Cappadocia

Il viaggio in Cappadocia ha come tappa obbligatoria il museo a cielo aperto di Göreme, una cittadina che unisce arte cristiana e bizantina alla natura più selvaggia. È situata infatti nel cuore di quelli che vengono definiti “camini delle fate” o “piramidi di terra”. Questi altro non sono che formazioni rocciose che conferiscono al panorama un aspetto lunare ed estremamente affascinante. Inoltre, è proprio questa la zona che potrete ammirare in volo in mongolfiera, l’esperienza più caratteristica da vivere in Turchia, non lasciatevela sfuggire!

In questo territorio è possibile visitare anche la città sotterranea di Derinkuyu, costruita intorno al VII secolo a.C. ma in condizioni di perfetta integrità. Il luogo si sviluppa sino a 85 metri di profondità e si sconsiglia quindi a chi soffre di claustrofobia.

A pochi km dalla città di Göreme si trova poi anche il Castello di Uchisar, la grande fortezza di tufo che serviva a difendere il territorio circostante e a offrire rifugio agli abitanti.

Sulla stessa scia si inserisce poi anche la visita al museo a cielo aperto di Zelve, dove potrete ammirare il meraviglioso monastero bizantino anch’esso scavato nella roccia.

Se amate il trekking, infine, la Rose Valley e la Valle dei Piccioni offrono un’infinità di sentieri da esplorare, che vi consigliamo però di visitare in gruppo con una guida esperta.

Questi erano i nostri consigli su qual è il periodo migliore per andare in Cappadocia. Se vi sono piaciuti e vorreste vivere questa esperienza in compagnia di nuovi amici date uno sguardo all’evento che Meeters ha in programma: un viaggio tra Istanbul e la Cappadocia per scoprire il meglio di questa nazione multiculturale!

Partecipa all'Orange Party
[social_buttons nectar_love="true" facebook="true" twitter="true" pinterest="true" linkedin="true" style="default"]
Lascia un commento