Skip to main content

Se passi notte e giorno a sognare di un viaggio itinerante in Sicilia ti capiamo: questa isola è uno dei luoghi più belli di tutta Italia ed è davvero difficile non rimanere affascinati dalle sue città e dalla sua natura.

Un bel viaggio on the road in Sicilia, quindi, è una delle scelte migliori che si hanno a disposizione se si vuole visitare la Sicilia ed esplorare questo piccolo paradiso posizionato al centro del Mediterraneo.

Moltissime sono le possibili tappe e le mete che si possono raggiungere durante le vacanze con un’auto e tanta voglia di esplorare nuovi posti. La meravigliosa cucina del luogo sarà un ottimo modo per fare una cena migliore dell’altra, così come non mancheranno i dolcetti mangiati come premi all’interno del centro storico di un qualche paese della Sicilia orientale.

Presupposto questo non ci resta che iniziare a capire cosa vedere della Sicilia e come organizzare un viaggio itinerante in questa splendida regione.

Meeters è una piattaforma dove trovare consigli per attività in natura o culturali imperdibili ma non solo; venite a scoprire tutto il necessario per mettere in piedi un viaggio on the road difficile da dimenticare.

Se vuoi partecipare, durante il tuo viaggio in Sicilia, ad una delle nostre attività organizzate in loco ti consigliamo di valutare l’iscrizione alla piattaforma: è il modo migliore per restare aggiornati ed ottenere sconti esclusivi.

Se invece ti senti pigro e vuoi approfittare di un viaggio itinerante in Sicilia in compagnia di altre persone e con zero problemi organizzativi potremmo avere la soluzione che fa al caso tuo.

Meeters infatti organizza un evento a tema attraversando tutta la Sicilia Orientale, tra Catania, Etna e le spiagge del sud di questa splendida regione. Puoi scoprire di più facendo clic su questo link.

Cosa vedere in Sicilia?

quattro canti scelta partenza vale la pena greco questione via del sale costa ricerca mercato tempo mazara del vallo fine valle dei templi parte scala dei turchi

La Sicilia è una regione che racchiude in sé un grande numero di possibili attrazioni. Delle vacanze in Sicilia che si rispettino infatti non dovrebbero lesinare in giri in centri storici, visite ai monumenti più importanti ma anche incursioni nelle meravigliose spiagge.

Purtroppo le dimensioni della regione rendono davvero difficoltoso un viaggio singolo per visitare tutto il visitabile. Per poter fare un viaggio itinerante in Sicilia guardando tutto quanto sono necessari almeno dieci giorni, anche belli pieni in termini di tappe. La scelta migliore, in tal senso, è quella di fare ben due settimane di vacanza per poter ottenere il risultato migliore.

Per questo motivo all’interno di questo articolo del nostro blog cercheremo di consigliare i luoghi imperdibili ed i tragitti più interessanti.

Da dove partire

fine mercato valle dei templi ispirazione mente volo strada teatro parco archeologico sito posti scelta greco itinerari costa blog

Un viaggio itinerante in Sicilia è consigliabile farlo con una macchina, per fare tutte le tappe che si desiderano e perdere meno tempo.

Poter guidare un’auto permette una gestione intelligente delle tappe, un numero infinito di possibili soste al mare e visite in quantità alle varie città che sono sparse per tutta la regione.

cura viaggi organizzati email storia agenzia itinerari collaborazione viaggiatori guide parti viaggi di gruppo organizzati bellezze viaggio organizzato isole eolie tipologie puglia

Presupponendo che si arrivi in regione attraverso l’aereo è consigliato atterrare o a Palermo o a Catania. Catania, nello specifico, rappresenta uno dei luoghi perfetti per esplorare la Sicilia orientale.

Chi invece preferisce andare ad esplorare la Sicilia Occidentale può appoggiarsi o a Palermo o a Trapani. Il momento migliore per poter visitare la Sicilia è poco prima o poco dopo l’estate, indicativamente tra Aprile – Maggio e tra Settembre – Ottobre. In questo modo si evitano le temperature africane dell’estate ma si può comunque approfittare della bellezza del mare.

Itinerari Siciliani

Arriviamo ora alle informazioni pratiche. Presupposto che non è possibile visitare tutta la Sicilia in un colpo solo in 7 giorni è bene sapere che il modo migliore per godersi l’idea del viaggio in Sicilia è scegliere tra il versante orientale e quello occidentale della regione.

Ecco una breve lista con tutti i luoghi più interessanti da andare a scoprire tra oriente ed occidente.

Tour della Sicilia (oriente)

tappa mare post una volte cose auto palermo idea consiglio siciliana volta macchina catania città isola centro storico tour viaggio itinerante in Sicilia

La prima città con cui si va a conoscere questo frammento di Sicilia è Catania. La città, con le sue chiese, i suoi teatri, i mercati e gli edifici barocchi belli da togliere il fiato, è uno dei luoghi più belli di tutta la regione.

Il fatto che Catania sia a ridosso del monte Etna, uno dei vulcani attivi ancora presenti in Italia, rende questo luogo ancora più magico.

L’Etna è visibile un po’ da tutta la regione ma rappresenta una delle tappe obbligate di chiunque voglia fare un giro in questa splendida regione. Fare un’escursione sull’Etna è quindi ampiamente consigliato.

Scendendo un po’ più a sud invece c’è Siracusa, una città che ha avuto una grande importanza storica affondando le sue radici all’interno della Magnagrecia. Siracusa non è tutta l’isola di Ortigia ma anzi, presenta un sacco di monumenti e luoghi incredibili da visitare. Parliamo, ad esempio, del tempio di Apollo, del Castello Maniace, dell’Ipogeo di Piazza Duomo o delle Catacombe della basilica di S.Giovanni.

Ancora più a sud e leggermente nell’entroterra, al centro dell’omonima valle, è possibile trovare Noto. Molta della bellezza di Noto è data dal suo patrimonio architettonico, complice anche il fatto che molti degli edifici attuali furono realizzati dai più grandi architetti e progettisti dell’apice del barocco Siciliano.

Andando un po’ verso ovest è possibile arrivare a Modica, uno dei luoghi meno conosciuti di tutta la Sicilia orientale ma non per questo meno interessanti. Modica è nota per il suo cibo incredibile, per la sua cioccolata particolare e per i suoi panorami notturni.

Poco distante c’è anche la splendida città di Scicli, probabilmente nota ai più per essere l’ambientazione di diverse scene de “il commissario Montalbano”. Chi vuole andare a scoprire la casa di Montalbano, invece, deve raggiungere Punta Secca, un piccolo borgo balneare sempre in provincia di Ragusa.

I più pigri che non vogliono barcamenarsi nella creazione di un itinerario doc devono sapere che Meeters organizza un viaggio on the road in questa specifica Sicilia. Maggiori informazioni si possono trovare a questo link.

Tour della Sicilia (occidente)

Parco archeologico siracusa posti sito post tappa informazioni cose idea catania volta città strada volo po san vito lo capo scala dei turchi viaggio itinerante in Sicilia

Un eventuale itinerario della Sicilia occidentale inizia da Palermo.

Qui i monumenti e più in generale la bellezza non manca affatto. Il teatro Massimo, il teatro Politeama, i Quattro Canti, piazza Ruggero Settimo, la cattedrale di Palermo sono veramente una manciata di gocce nel mare di opportunità che questa splendida città offre.

A circa un ora da Palermo si trova invece San Vito Lo Capo, una delle spiagge più famose d’Italia tutta.

Lo splendido mare cristallino dopo essere stato visto una volta si stampa in maniera praticamente irrimediabile nella mente del turista, lasciando spazio ad una grande gioia per le bellezze che il nostro paese può offrire.

Andando ancora più ad ovest è possibile visitare Erice e Trapani, due città accomunate dalla presenza di saline tanto caratteristiche quanto belle da vedere. Erice, nello specifico, è una cittadina medievale arroccata su di un monte che a picco da sul mare, con vista sul golfo di Trapani.

Trapani, invece, è una città più grande, capoluogo dell’omonima provincia, dotata di uno splendido orologio astronomico e di diversi, meravigliosi monumenti come il Palazzo Senatorio o la Porta Oscura.

Poco a sud di Trapani è possibile trovare la riserva protetta della laguna dello stagnone, luogo che da millenni ospita le saline. Queste, di origine fenicia, sono ancora oggi visitabili con attività a tema ed un atmosfera onirica data dal colore bianco acceso dei mucchi di sale.

La Sicilia occidentale nasconde anche il parco archeologico più grande d’Europa: Selinunte. Questa non era altro che una città greca la cui fine fu decretata dallo scontro avvenuto nel 490 d.c con la vicina Segesta.

A poche decine di chilometri da Selinunte c’è Mazara del Vallo che con il suo litorale Tonnarella e la riserva di Capo Feto contiene diverse tra le spiagge più belle di tutta la costa Siciliana.