Quando andare a Zanzibar

5/5 - (1 vote)

Se ti stai chiedendo quando andare a Zanzibar, sei arrivato/a nel posto giusto, perché in questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per organizzare il tuo viaggio nel periodo migliore dell’anno e goderti al meglio le straordinarie attrazioni di questo magico posto.

Responsive Banner

Zanzibar è un arcipelago di isole che si trova al largo della Tanzania ed è famoso per offrire spiagge bianchissime e acque cristalline. Le due isole maggiori sono Unguja e Pemba e soprattutto la prima è la meta principale dei turisti in cerca di bellezze naturalistiche e relax in riva al mare.

Pemba, infatti, è più selvaggia e indicata maggiormente per coloro che sono in cerca di una vacanza all’insegna dell’avventura. Tra Natura incontaminata e luoghi spettacolari come la barriera corallina e la foresta primaria dove vive una delle più grandi colonie di pipistrelli giganti, vivrai emozioni davvero uniche.

quando andare a zanzibar

Quando andare a Zanzibar

L’Africa è un continente caratterizzato da un clima molto particolare che alterna periodi di caldo a mesi ricchi di precipitazione piovose. Anche Zanzibar non fa differenza, perché l’anno viene diviso in due stagioni, quella secca e quella delle grandi piogge. Il periodo migliore per andare a Zanzibar è, naturalmente, il primo che va dalla metà di dicembre fino alla metà di marzo e da giugno a fine ottobre.

In questi due periodi, potrai goderti Zanzibar in tutto il suo splendore, grazie a temperature miti e caldo secco. Dovunque sceglierai di soggiornare, avrai l’occasione di rilassarti in riva al mare, oppure di visitare le caratteristiche città del posto, dove immergerti nelle tradizioni locali.

Al contrario, nei mesi di aprile e maggio il viaggio è meno consigliato. In questo lasso di tempo, infatti, c’è il periodo delle piogge che si registrano abbondanti e che renderebbero molto difficoltosi gli spostamenti e ti impedirebbero di goderti le spiagge e lo straordinario mare delle isole.

In ogni caso, qualsiasi sia il momento in cui deciderai di visitare Zanzibar, devi tenere conto che il clima del luogo è mite tutto l’anno, perché le temperature non arrivano, spesso, nemmeno ai 30°. L’unica differenza sta, appunto, nelle piogge che potrebbero compromettere la tua vacanza.

ZanzibarVacanza

Il clima di Zanzibar

Come spiegato, il meteo è la principale discriminante in base alla quale scegliere quando andare a Zanzibar. Qui, infatti, il caratteristico clima tropicale non registra particolari escursioni termiche. Le temperature sono alte ma sopportabili, visto che si aggirano tra i 20° C e i 30° C durante tutto l’anno.

Tuttavia, due volte all’anno, la zona viene colpita da violenti eventi atmosferici che caratterizzano la cosiddetta “stagione delle piogge”. Da novembre a dicembre non è il periodo migliore per una vacanza a Zanzibar, anche se le precipitazioni sono un po’ più miti e raggiungono i 14-17 cm di pioggia. Dalla fine di febbraio fino a maggio i valori sono ancora più intensi e possono cadere fino a oltre 32 cm di pioggia.

Altro fattore da tenere in considerazione per stabilire qual è il periodo migliore per andare a Zanzibar, sono i venti che soffiano da nord nei mesi tra novembre e marzo e da sud e da sud-est da maggio ad ottobre. Diventano, invece, più intensi tra agosto e ottobre, quando le raffiche possono arrivare fino a 24 km/h.

Riguardo, infine, il mare, risulta piacevole tutto l’anno, in particolare a settembre e ottobre quando è più calmo. La temperatura dell’acqua, invece, è compresa tra i 26° che si registrano il giorno ad agosto e i 30° del mese di aprile.

WEEKEND E VIAGGI

Quando andare a Zanzibar: le spiagge più belle

Le spiagge sono le principali attrazioni se scegli Zanzibar per le tue vacanze. Grazie a spiagge dalla sabbia bianca e fine e a un mare dai colori spettacolari, si può vivere un’esperienza davvero piacevole e suggestiva, soprattutto nel mese di alta stagione. Le acque dell’Oceano Indiano che si infrangono dolcemente sulla battigia al tramonto offrono uno spettacolo di un fascino impareggiabile, così come le barriere coralline.

Tra le spiagge più belle di Zanzibar, Bwejuu dista appena un’ora e mezza dalla capitale Stone Town.Offre la possibilità di rilassarsi in una zona tranquilla e protetta. Si tratta della destinazione ideale per chi è in cerca di pace e di un luogo dove godersi il mare in silenzio.

Se, al contrario, preferisci spiagge più movimentate, allora quella di Nungwi, sulla costa nord-occidentale, potrebbe fare al caso tuo. Si tratta, infatti, di una spiaggia molto vivace, attorno alla quale sorgono hotel, ristoranti e bar in cui vengono spesso organizzate feste sia durante il giorno sia la sera. Inoltre, qui si possono spesso ammirare delfini, tartarughe e, in alcuni periodi dell’anno, gli squali balena.

Infine, chi ama lo snorkeling e gli sport acquatici in generale, la spiaggia di Paje è la più indicata. Si trova nella parte orientale di Zanzibar ed è la meta di chi pratica, soprattutto, kitesurf. Inoltre, grazie alla bassa marea, anche chi non pratica immersioni, potrà esplorare gli splendidi fondali marini.

ZanzibarSpiaggia

Il periodo migliore per visitare Stone Town

Come accennato sopra, Stone Town è la capitale di Zanzibar, nonché Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Si tratta, infatti, di uno dei luoghi più affascinanti della Terra che va visitato nei periodi di minor affollamento turistico, così da carpirne ogni bellezza.

Durante una passeggiata, ti ritroverai ad ammirare edifici poliedrici che conciliano le influenze indiane, persiane e arabe. Su molte case vedrai porte di legno decorate, anche in base allo status sociale della famiglia che vi abita e ti ritroverai in vicoli che emanano storia e mistero.

Poi c’è il Darajani Market, il caratteristico mercato alimentare locale dove potrai respirare a fondo le tradizioni locali e immergerti in un’atmosfera davvero suggestiva. Inoltre, non puoi perderti la mostra permanente dedicata al commercio degli schiavi che puoi vedere all’interno della cattedrale anglicana. Una dolorosa testimonianza che racconta la storia di questo luogo e di tutta l’Africa.

Infine, per i fan di Freddy Mercury, c’è la sua casa natale dove la star dei Queen è nato nell’ormai lontano 1946. Attenzione, però, perché alcuni tour che promettono la visita non sono autorizzati e, spesso, portano in abitazioni che poco hanno a che spartire con il cantante.

StoneTownZanzibar

Cosa mettere in valigia per andare a Zanzibar

Trattandosi di una località molto particolare e indicata, soprattutto, per delle vacanze estive, quando si decide di andare a Zanzibar, bisogna riempire la valigia di indumenti e accessori adeguati. Innanzitutto, non possono mancare i costumi da bagno e il classico abbigliamento da mare, dal pareo al cappellino.

Se pensi di praticare sport acquatici, allora trova spazio per tutto il necessario. Ti serviranno una maschera, delle pinne e un boccaglio. Inoltre, se vuoi immergerti, allora avrai bisogno di un orologio subacqueo e di una macchina fotografica da sub.

Qualora, invece, volessi avventurarti nelle zone interne, a cominciare da Stone Town, allora sono indispensabili delle scarpe comode. Tuttavia, ricorda sempre che in città non è consigliabile indossare vestiti troppo succinti e scollati, in rispetto delle tradizioni locali. Infine, non dimenticare qualche medicinale di primo soccorso, il passaporto e un altro documento di riconoscimento, per esempio la patente se vuoi noleggiare un’auto.

quando andare a zanzibar

Ora che sai quando andare a Zanzibar, visita il sito di Meeters e scopri i nostri viaggi organizzati. Troverai tante opportunità per partecipare a esperienze uniche ed esclusive.

Che ne pensi di questo contenuto?

Grazie per il tuo feedback!
Responsive Banner
[social_buttons nectar_love="true" facebook="true" twitter="true" pinterest="true" linkedin="true" style="default"]
Lascia un commento