Quante notti stare a Petra? Viaggio alla scoperta della Giordania

4/5 - (2 votes)

Petra è una delle sette meraviglie del mondo moderno, patrimonio dell’Unesco dal 1985 e un tesoro che la maggior parte dei viaggiatori sogna di scoprire almeno una volta nella vita. Non è difficile comprendere il fascino che esercita questa città scavata nella roccia e in questo articolo vogliamo darvi una serie di consigli per visitare il sito archeologico e cogliere il meglio delle esperienze che si possono vivere qui. Parleremo quindi di quale è il periodo migliore per fare un viaggio in Giordania, a quali escursioni partecipare, cosa vedere e quante notti dormire a Petra!

Organizzare un viaggio a Petra

Responsive Banner

quante notti stare a petra 4 scaled

Organizzare un viaggio in Giordania e nello specifico a Petra non è così difficile come potrebbe sembrare. Innanzitutto l’ Italia vanta dei collegamenti aerei diretti e molto frequenti con la Giordania. Poi una volta arrivati in Medio Oriente è possibile pernottare e noleggiare un’auto a basso costo per potersi muovere in completa autonomia.

Tuttavia, per quanto la Giordania sia un paese pacifico e tranquillo, l’idea di partire da soli verso una meta così lontana può spaventare. In tal caso, rinunciare a visitare Petra non è assolutamente un’opzione accettabile!

Può essere una soluzione invece unirsi ad un viaggio di gruppo, come quelli che organizziamo noi di Meeters. Al momento abbiamo in programma un viaggio in Giordania di otto giorni che prevede anche l’immancabile visita a Petra, di cui potete consultare tutte le informazioni cliccando su questo link.

Oppure potete cliccare su questo link per scoprire l’altro viaggio in programma, sempre un’intenso e splendido tour in Giordania e a Petra, ma con in più una notte da trascorrere nel deserto sotto le stelle!

Come arrivare a Petra

quante notti stare a petra 3 scaled

Il percorso per arrivare a Petra è semplicissimo e potete partire tranquillamente dalla capitale del paese, Amman. Se prendete un auto a noleggio o siete accompagnati da un driver, potete seguire la bellissima e panoramica Strada dei Re. Altrimenti, se optate per un bus o un altro mezzo di trasporto pubblico potete prendere l’Autostrada del Deserto.

In ogni caso, vi consigliamo di chiedere informazioni in più presso l’hotel in cui soggiornate. Alcune strutture includono nei loro servizi anche delle navette verso il sito archeologico. Oppure, potete anche decidere di prendere un taxi, dato che costano davvero poco rispetto all’Italia.

Per quanto riguarda il periodo migliore in cui visitare Petra, senza dubbio è la primavera o l’autunno. In questi mesi il clima è sempre caldo, ma più mite. Nei mesi estivi invece le temperature possono raggiungere senza sforzo anche i 40 gradi e può trasformarsi in un’esperienza davvero sfiancante!

WEEKEND E VIAGGI

Quante notti stare a Petra

L’idea errata che possiamo avere su Petra è che il sito archeologico inizi e finisca in quella bellissima facciata di roccia rossa che vediamo in tutte le foto promozionali. Si tratta in realtà del Tesoro di Petra, una sola delle tante attrazioni che si possono vedere qui.

Il sito è davvero sconfinato, ma per vederlo tutto e bene bastano 1 o 2 giorni. Perciò se vi piace l’idea di dormire a Petra potete prendervela con comodo durante la visita e approfittarne per stare almeno una notte.

Dove dormire?

Dormire a Petra non è assolutamente un problema. Il sito si trova sì nel deserto di Wadi Rum ma non è sperduto nel nulla. Nella zona sono numerosi i servizi rivolti ad ogni tipo di viaggiatore e non sarà difficile trovare quello che fa per voi.

Potrete dormire presso il Visitor Center, vicino all’ingresso di Petra se volete svegliarvi presto per evitare le code mattutine. Altrimenti, la città più vicina è Wadi Musa, a solo 15 minuti dal sito, dalla quale potreste anche intraprende una passeggiata insieme alle tante persone che si recano a Petra.

Se però cercate un brivido di avventura e non vi spaventa dormire all’aperto, potete anche dormire nel deserto per sentirvi parte del meraviglioso paesaggio, illuminati dalle stelle e protetti dalle montagne! Ne vale di sicuro la pena!


 


Visitare Petra by night

quante notti stare a petra 5 scaled

Petra by night è un’iniziativa promossa dal Visitor Center per rendere Petra fruibile al pubblico anche nelle ore notturne. Si tratta di un’esperienza davvero suggestiva che vi mostrerà questa meraviglia del creato in tutto il suo splendore, ma con una magia tutta nuova.

Petra by night si tiene ogni lunedì mercoledì e giovedì per due ore, a partire dalle 20:30. Si tratta di un’ escursione con guida che conduce i visitatori all’interno del sito, lungo il Siq fino al tesoro di Petra. Una volta arrivati qui si viene accolti da un musicista che suona la rababa, uno strumento tradizionale e si ascoltano storie sul sito.

L’esperienza ha un costo a parte, non è compresa nei biglietti giornalieri di visita e si può prenotare tranquillamente presso il Visitor Center.

Cosa vedere a Petra

quante notti stare a petra 1 scaled

La città di Petra fu scavata nella roccia del deserto di Wadi Rum oltre 2000 anni fa ad opera degli Edomiti. È conosciuta però come capitale dai Nabatei, una tribù di guerrieri e commercianti che vi si stabilì per secoli, avviando fiorenti scambi lungo tutta la penisola araba.

In seguito a catastrofi naturali, Petra venne abbandonata e abitata a più riprese dai beduini. L’occidente scoprì il sito nel 1812 e solo in seguito iniziarono i lavori di conservazione.

Le cose da vedere a Petra sono tantissime. Una volta fatti i biglietti la passeggiata vi condurrà subito alla parte più conosciuta e spettacolare. Si tratta del Siq, l’ingresso principale lungo un’alta gola scavata nella roccia. Il tesoro di Petra si materializzerà di fronte a voi lasciandovi a bocca aperta, nonostante le mille immagini viste in precedenza!

Appare quasi come un tempio che mischia l’arte nabatea a quella ellenistica, ma non è chiaro quale fosse il suo scopo. Forse accoglieva delle tombe o forse era utilizzato come luogo per sacrifici.

Per scattare foto sensazionali e ammirarla da un’altra prospettiva, il consiglio è di intraprendere la piccola escursione lungo il Kubtha Trail per vedere Petra dall’alto.

Seguendo poi la mappa fornita all’ingresso, spingetevi sino al Teatro e alle Tombe Reali. Anche qui potrete ammirare delle splendide facciate scavate lungo le pareti delle montagne. La più sensazionale è la Tomba dell’Urna, che in seguito subì delle modifiche per essere utilizzata anche come chiesa.

Vi inoltrerete poi lungo la strada colonnata costruita durante la breve parentesi romana che, insieme alla fontana del Ninfeo, è l’unica cosa che rimane dell’epoca. Infine aggiungete all’ elenco di attrazioni da vedere a Petra anche il Qasr al Bint, uno dei templi principali della zona.

Ora che sapete quante notti stare a Petra e cosa vedere, non rimandate il viaggio ancora a lungo. La Giordania è una terra meravigliosa che aspetta solo di essere scoperta!

Che ne pensi di questo contenuto?

Grazie per il tuo feedback!
Responsive Banner
[social_buttons nectar_love="true" facebook="true" twitter="true" pinterest="true" linkedin="true" style="default"]
Lascia un commento