Skip to main content

“Riviera del Conero cosa vedere” è una delle chiavi di ricerca più gettonate su Google, soprattutto durante il periodo estivo. Si tratta, infatti, di una zona che si affaccia sull’Adriatico, ogni anno meta di moltissimi turisti, sia italiani sia stranieri.

Collocata in provincia di Ancona, tra Portonovo e Numana Sud, la Riviera del Conero riserva tantissime attrazioni a chi desidera trascorrere qualche giorno di relax e divertimento. Tra le sue splendide spiagge e le rupi a picco sul mare, offre esperienze davvero uniche a chi ama l’estate e la natura.

riviera del conero cosa vedere

Le spiagge

L’attrazione principale della Riviero del Conero è, naturalmente, la spiaggia. Si tratta, infatti, di uno dei tratti più belli e suggestivi di tutta Italia, grazie, soprattutto, alle sue caratteristiche geologiche.

Alle spiagge, infatti, si alternato alte rocce a picco sul mare e affascinanti calette considerate vere oasi di tranquillità. Alcune di esse sono raggiungibili soltanto via mare, ad altre ci si accede attraverso sentieri scoscesi.

Il fascino di una natura incontaminata e ricca di vegetazione e alberi, rende la Riviera del Conero un vero paradiso per chi vuole trascorrere del tempo lontano dal caos metropolitano.

La spiaggia delle Due Sorelle

Tra le spiagge più belle d’Italia, questa è sicuramente tra le più famose e immortalate in tantissimi scatti. Una delle sue principali caratteristiche è la difficoltà di accesso, perché è raggiungibile soltanto via mare.

L’unico modo per arrivarci è usare una barca o affidandosi a un tour privato o ai traghettatori del Conero. La spiaggia deve il suo nome ai due faraglioni che emergono dal mare e che, se osservati da nord, ricordano la forma di due suore raccolte in preghiera.

Si tratta di un lembo di spiaggia davvero suggestivo, sovrastato dalla montagna e che si getta nell’acqua cristallina dell’Adriatico. Visitarla significa vivere un’esperienza davvero unica ed esclusiva. 

riviera del conero cosa vedere

Le spiagge di Portonovo

La baia di Portonovo è una delle mete preferite dai vacanzieri che scelgono la Riviera del Conero. Il motivo principale è che le sue spiagge sono facilmente raggiungibili e dispongono perfino di alcuni parcheggi.

È caratterizzata da paesaggi spettacolari, in cui spicca una macchia mediterranea verdissima e acque turchesi. Dispone anche di alberghi e ristoranti, pertanto si offre come luogo ideale per famiglie e gruppi di amici.

Si tratta di una delle zone più vaste della Riviera, tanto che si divide in due, una a nord dove c’è il molo e l’altra, a sud, che giunge fino all’abbazia di Santa Maria. Qui si possono svolgere attività di ogni tipo, dal noleggio di canoe e gommoni fino a una partita di beach volley.

Le spiagge di Sirolo

Anche questa è una delle spiagge più grandi della Riviera e si divide in tre zone principali, ovvero Sassi Neri, San Michele e Spiaggia Urbani. La prima prende il suo nome dalle caratteristiche rocce scure che si trovano sul fondale ed è caratterizzata dalla presenza di sassi, ghiaia e scogli.

San Michele, invece, è immersa nella vegetazione del Monte Conero ed è perfetta per passeggiare o rilassarsi, vista la sua grandezza. La spiaggia Urbani, infine, è una delle più panoramiche, perché da qui si possono godere gli scorci suggestivi del Monte Conero.

Tutte le spiagge di Sirolo offrono diverse strutture balneari e servizi di ogni tipo, come bar e ristoranti. Inoltre, sono provviste anche di zone di spiaggia libera. Per raggiungerle, è consigliabile parcheggiare l’auto e prendere la navetta, disponibile, in estate, ogni trenta minuti.

Mezzavalle e il Trave

Si tratta di spiagge adatte a chi ama i luoghi selvaggi e incontaminati, dove trascorrere qualche ora a diretto contatto con il mare e la natura. La spiaggia di Mezzavalle si raggiunge attraverso il sentiero “Lo stradello” e in circa 20 minuti di camminata in forte pendenza.

È proprio questa difficoltà d’accesso che la rende un angolo tranquillo e suggestivo dove riscoprire il proprio rapporto con la Natura. In alternativa, può essere raggiunta via mare e dispone, comunque, di un piccolo bar.

La spiaggia del Trave, invece, è caratterizzata dalla parete rocciosa che ha creato una sorta di molo lungo circa un chilometro, tra zone emersa e sommerse. Si può raggiungere a piedi proprio da Mezzavalle, ma si devono percorrere tratti pericolosi e a rischio frana. È il luogo ideale per un’escursione in barca e per ammirare, in tutto il suo splendore, la montagna.

Le spiagge di Numana

Infine, non si può non citare Numana, spiaggia forse meno celebre delle precedenti, ma molto bella e accogliente. È ricca di servizi e si divide in due zone: Numana Alta e Numana Bassa.

Nel primo caso, la spiaggia più conosciuta è la Spiaggiola, piccola e raccolta, in cui il mare è quasi sempre calmo e placido per merito della scogliera che la protegge dalle onde. Qui potrai trascorrere una piacevole giornata di relax e divertimento.

A Numana Bassa, invece, c’è la spiaggia del Frate, caratterizzata dalla roccia bianca e perfetta per chi ama le spiagge con i sassolini. Qui troverai stabilimenti balneari, tratti di spiaggia libera, ristoranti, giochi per i bambini e tutte le comodità per una vacanza in famiglia.

Le località della Riviera del Conero

Oltre alle spiagge, la Riviera del Conero offre anche altre attrazioni, in particolare i piccoli paesini che si affacciano sul mare, come i già citati Sirolo e Numana.

Qui, ogni anno, arrivano frotte di turisti, attirati sia dalle spiagge e dal mare sia dalle bellezze storiche e architettoniche che offrono queste due località dal passato glorioso e antico.

 

Sirolo

Si tratta di una piccola cittadina affacciata sul porto che si sviluppa attorno a un centro storico medievale su cui, in origine, sorgeva un castello.

Passeggiare tra i suoi vicoli pedonali e sbucare nella Piazzetta affacciata sul Conero è un’esperienza unica e suggestiva. Qui, si possono visitare diverse costruzioni affascinanti, come la Chiesa di San Nicolò di Bari o l’Abbadia di San Pietro al Conero. Quest’ultimo, in particolare, è un antico eremo costruito intorno all’anno 1000 e di cui resta soltanto la Chiesa Romanica.

È il luogo ideale per una rilassante passeggiata serale dopo aver trascorso la giornata al mare, godendosi, magari, una cena con vista in uno dei tantissimi ristoranti tipici presenti in paese.

Numana

In origine, Numana era un borgo di pescatori, attorno al cui porto si sviluppava il paese vero e proprio. Tra le bellezze da visitare, la famosa Costarella, una scalinata risalente all’inizio del secolo scorso e caratterizzata da fiori e casette colorate.

In cima alla Costarella si possono ammirare i resti dell’antica Torre Romana, di cui, però, oggi rimane solo un arco. Come per Sirolo, anche questo borgo si presta a una passeggiata serale, tra locali e negozi, per concludere con una cena con vista sulla Riviera del Conero.

Se cerchi una risposta alla domanda Riviera del Conero cosa vedere, iscriviti a Meeters e partecipa a uno dei nostri eventi in loco. Vivrai un’esperienza dinamica e stimolante.