Skip to main content

La Terra “du Mare, du Sole, du Vientu”: una panoramica delle spiagge del Salento per la tua estateSpiagge del Salento

Acque limpide, sabbia bianchissima come la neve, baie meravigliose: il paradiso in Terra si chiama Salento. Se dentro di te pulsa forte il desiderio del mare, del sole pugliese e del venticello leggero che spezza l’afa estiva, questo articolo è per te. Ti presentiamo le spiagge del Salento da non perdere prima che termini l’estate.

Una vacanza estiva lungo “Il tacco d’Italia” saprà cancellare un anno intero di stress, pensieri e responsabilità che talvolta ci levano il respiro e ci impediscono di vivere sereni come vorremmo davvero.

Al di là della bellezza di spiagge paradisiache, scendendo lungo le coste pugliesi, potrai scoprire le numerose insenature che nascono tra Lecce, Brindisi e Taranto, e i vari borghi che si affacciano sul mare. Insomma, una bella vacanza completa come giusto che sia.

Le spiagge che noi della community ti presentiamo tra le pieghe di questo articolo, sono descritte, tenendo conto della loro bellezza, che rimane pur sempre soggettiva, e in base ai vari riconoscimenti che hanno ricevuto nel corso del tempo da Legambiente, Touring Club, e Fee-Italia.

Prima di partire alla volta del Salento, se ti va, scopri tutti gli eventi che organizziamo in zona, perché ti permetteranno di rendere la tua vacanza ancora più speciale grazie alla conoscenza di nuove persone con le quali condividere le stesse passioni e interessi.

Pronti? Andiamo! Ecco a te una breve descrizione delle spiagge del Salento che non devi perdere assolutamente.

Torre Lapillo, Porto Cesareo, LecceTorre Lapillo, spiaggia del Salento

Se ti stai chiedendo quali sono le spiagge del Salento che devi vedere almeno una volta nella vita, ti consigliamo di iniziare da Torre Lapillo. Trattasi di una delle più lunghe lingue di sabbia bianchissima che si estende sul territorio salentino.

Una spiaggia capace di farti sentire ai tropici senza esserlo davvero per il suo mare azzurro e limpido, per il fondale che assomiglia molto a quelli tropicali e che fanno pensare alle barriere coralline sparse per il mondo. È il tratto di mare perfetto se hai voglia di fare snorkeling e vivere il mondo sottomarino ricco di pesci dai mille colori, rilassarsi e godersi la pace più assoluta.

Se Torre Lapillo è nelle tue idee per una visita alle spiagge del Salento, prima di partire, scopri tutti gli eventi che organizziamo in zona, perché ti permetteranno di fare nuove conoscenze e amicizie con le quali condividere passioni e interessi.

La rinomata “Grotta della Poesia” a MelendugnoGrotta della Poesia Melendugno

La Grotta della Poesia si chiama così, e porta un nome tanto magico quanto fiabesco, perché in tempi passati ha attirato a sé sempre più poeti. Questi uomini dall’animo nobile, ammirando la meraviglia di questo scorcio di Salento, si sentivano ispirati e componevano vere e proprie poesie in onore di questo specchio d’acqua.

Ancora oggi, inoltre, riecheggia una storia che racconta di una principessa che si recava presso la Grotta della Poesia per farsi il bagno. La Grotta si trova a Melendugno, a circa 20 chilometri da Otranto, e la sua particolarità, oltre ad essere bellissima, è che nel passato scorreva una sorgente d’acqua dolce che oggi e sommersa dall’acqua del mare.

Per ovvie ragioni, dunque, lo spettacolo che potrai ammirare qui sarà inverosimile. La si può raggiungere a nuoto o in barca attraversando un canale molto stretto. Una volta lì non badate a nulla: lanciatevi in acqua direttamente dalla scogliera. Il divertimento è assicurato!

Mentre ti rechi in Salento, se ti piacerebbe trascorrere del tempo su altre spiagge, ti consigliamo la lettura di questo articolo. Scopri le mille facce del mare in Puglia da Bari al Salento.

Torre Mozza, UgentoTorre Mozza Salento

Se stai pensando alle spiagge del Salento, ma non sai ancora dove abbandonarti a momenti di estremo relax, Torre Mozza potrebbe essere una valida alternativa. Il nome lo deve alla torre semidistrutta che si erge a pochi metri dal mare, e che sembra sorvegliare tutto il litorale. È caratterizzata da sabbia così bianca che ti sembrerò di essere su della farina, da fondali non troppo alti, da una Macchia mediterranea rigogliosa.

Inoltre le sue acque sono limpide e pulite, e lungo la spiaggia puoi trovare una serie di strutture dedicate al relax a pochi passi dal riva. Talvolta può diventare una spiaggia altamente movimentata, tuttavia non c’è nulla di cui preoccuparsi se cerchi un po’ di serenità, perché la spiaggia si estende per ben dieci chilometri. Trovare una zona tranquilla e godere del mare in completa tranquillità non è una missione impossibile.

Prima di partire alla volta delle spiagge del Salento, scopri le numerose iniziative che si organizziamo in zona, perché ti permetteranno di conoscere nuove persone e far nascere nuove amicizie.

Conosci Le Due sorelle di Torre dell’Orso? Nome particolare, ecco la leggendaSpiagge del Salento Le Due Sorelle

La spiaggia si chiama così grazie alle presenza dei due faraglioni che fuoriescono dalle acque del mare.

Questi racchiudono in sé un’antica leggenda. Si pensa i due antichi ammassi rocciosi, migliaia di anni fa, fossero realmente due persone, delle sorelle residenti nell’entroterra e che fossero bellissime. In un’estate di migliaia di anni fa, andarono in spiaggia per trascorrere del tempo vicino al mare e, quando arrivarono in cima alle scogliere, una delle due sorelle rimase ammagliata dal mare di Torre dell’Orso.

Così decise di tuffarsi in mare senza considerare la mareggiata che infuriava sotto di lei. Trovandosi in estrema difficoltà, l’altra sorella si tuffò per andarle in soccorso, ma la mareggiata mise in gran difficoltà anche lei. Le due sorelle trovarono la morte quel giorno, ma gli déi mossi da commozione, decisero di trasformale in rocce e rendere loro l’eterno ricordo.

La spiaggia si estende per poco meno di un chilometro, ed è caratterizzata da una rigogliosa pineta dove poter rilassarsi all’ombra di un albero, magari con una bella amaca, godere del canto degli uccellini ed entrare nel mondo dei sogni.

Porto Badisco, OtrantoPorto Badisco

Proseguiamo il nostro articolo alla scoperta delle spiagge del Salento con un’altra perla azzurra, Porto Badisco. Questa è la spiaggia narrata da Virgilio dove sbarco Enea da Troia, e oggi è uno splendido scorcio di mare che si estende tra Otranto e Santa Maria di Leuca. Nei suoi pressi potrai ammirare un piccolo e tranquillo villaggio di pescatori che in estate si popola e sfodera tutta la sua vivacità.

L’unica pecca che non c’è molta sabbia per potersi stendere, ma in compenso il mare è strabiliante, pulito e la costa offre tratti di roccia dove potersi tuffare e divertirsi come bambini. Il fondale è pieno di pesci dai mille colori, e fare snorkeling, qui, diventa naturale.EVENTI

Castro Marina e la Grotta di Zinzulusa, Lecce

Lungo la spiaggia di Castro Marina potrai ammirare la famosissima Grotta di Zinzulusa, una delle più famose di tutto il Salento. La grotta si chiama così per le sue caratteristiche conformazioni calcaree di stalattiti e stalagmiti che i salentini chiamano “zinzuli”. Potrai entrare in questa grotta e vivere un’esperienza surreale, grazie alle acque cristalline che sembrano dissetare la bocca della cavità costiera.

La costa di Castro Marina si estende per circa 4 km, è rocciosa, piena di grotte suggestive, ed è particolarmente frastagliata. Le spiagge sono fatte di sassi e piccoli ciottoli, su cui si ergono stabilimenti balneari dove potersi rilassare su comodi lettini, ombrelloni, e usufruire di tutti i servizi di cui si necessità.

Tra gli stabilimenti balneari più rinomati c’è “Lido la Sorgente” e “Il Molo Solarium”, due dei lidi più attrezzati e non troppo lontani dal centro.

Lungo la costa potrai scoprire anche una graziosa caletta, molto più tranquilla e nascosta, L’Argentiera.

Non perderti il porticciolo di Castro Marina che si espande in un’ampia baia e, accanto al porto turistico, Porto Nuovo, c’è una piccola insenatura che dà vita al Porto Vecchio. Quest’ultimo è utilizzato da piccole imbarcazioni destinate alla pesca; potrai trovare pedalò e canoe che si possono noleggiare. Così, potrai andartene a spasso sulla superficie di quella splendida acqua color cielo.

Punta della Suina, Gallipoli: chi l’ha detto che i Caraibi sono solo all’estero?Punta della Suina Salento

Punta della Suina, una perla dalla bellezza impareggiabile e che non ha nulla da invidiare a tutte quelle destinazioni esotiche che spesso vediamo in cartolina, o nelle pubblicità delle creme protettive per ripararci dal sole durante l’estate. Non a caso quando si parla di questa spiaggia è usuale dire: “Si va ai Caraibi dello Ionio“.

Oltre a questo è uno dei più grandi polmoni verdi del Salento, grazie alla fitta vegetazione presente nella zona. Potrai godere delle varie insenature che, grazie ai suoi fondali bassi, creano delle vere e proprie piscine naturali tutte da provare. Vi è una zona attrezzata con lettini e ombrelloni se cerchi la comodità. Se invece vuoi accontentarti ci sono varie zone libere dove poter stendere il tuo telo da mare e salutare il mondo.

La vera chicca qui è il tramonto. Grazie alla conformazione del litorale, potrai salire sull’apice di una scogliera, sederti e ammirare il sole che si tuffa all’orizzonte e colora il cielo. Quello è il posto perfetto dove sorseggiare un po’ di vino rosso, stuzzicare qualcosa, e lasciare che Madre Natura faccia il resto.

Quindi? Che aspetti? Parti alla volta di una delle spiagge del Salento più incredibili!

La spiaggia di Punta Prosciutto, Porto CesareoPunta Prosciutto Spiagge del Salento

In questo articolo alla scoperta delle spiagge del Salento non poteva certo mancare lei, Punta Prosciutto. Qui potrai passeggiare su meravigliose distese di sabbia bianca, tuffarti in acqua cristallina che sembra rubare al cielo il suo colore azzurro, e passeggiare tra le dune ricche di vegetazione rigogliosa.

I fondali sono pura poesia, e potrai ammirarli facendo snorkeling. La spiaggia è pulitissima, abbastanza larga e non troppo affollata, neanche nei fine settimana estivi.

Trovare parcheggio è molto facile, grazie alla presenza di molte stradine nella zona delle ville. Da qui potrai raggiungere la spiaggia con una camminata di poche centinaia di metri. Non ci vorrà molto per sentirti in qualche angolo di mondo tropicale.

Se stai pensando di trascorrere le tua vacanze in Salento, ti consigliamo di inserire questa “perla azzurra” nella tua tabella di marcia.


 


Porto Selvaggio, Nardò (LE)Porto Selvaggio Salento

La spiaggia di Porto Selvaggio è un’altra valida alternativa per le tue vacanze in terra salentina. Sorge sulla parte occidentale delle costa leccese e si raggiunge in appena venti minuti attraverso una splendida pineta. Qui non troverai sabbia, ma piccoli sassolini e una seducente scogliera che saprà come conquistarti e farti passare delle giornate meravigliose.

Una volta qui fatti ispirare dalle acque turchesi della graziosa baia, ammira il panorama e dimentica i pensieri.

Se ti piace l’avventura e vuoi vivere un’esperienza adrenalinica, segui il sentiero che ti conduce a Torre dell’Alto, un’antica rocca aragonese, oggi museo di biologia marina. Per arrivarci bisogna necessariamente seguire un percorso ripidissimo, e dovrai aggrapparti con mani e i piedi al terreno ripido e strapiombo sul mare.

Solo una piccolo avvertimento: il fondale a Porto Selvaggio è abbastanza alto, e questo aspetto non è da sottovalutare, quindi attenzione. Al di là di questo la spiaggia sarà lì per te, goditela!

Cala dell’Acquaviva, Marina di MarittimaCala dell'Acquaviva Marina di Marittima

Concludiamo il nostro articolo con l’ultima delle spiagge del Salento che non devi perderti assolutamente se partirai alla volta di questa terra magica, calda e accogliente. La spiaggia fa un po’ la timida per via del fatto che dalla strada non si nota, perché si nasconde tra la costa frastagliata del litorale orientale del Salento. Ma se scendi lungo il Canale del Bosco, e cammini per un po’, questa reginetta del mare si mostrerà a te e ti conquisterà subito il cuore.

Anche qui, sul latro sinistro, potrai sfidare te stesso arrampicandoti sulle rocce e, una volta su in cima, potrai ammirare il panorama da tutt’altra prospettiva.

Immagina di sederti sul cucuzzolo della scogliera, sotto di te le onde del mare, la spiaggia e, dirigendo lo sguardo all’orizzonte entrerai in un’altra dimensione. A questo punto chiudi gli occhi, ascolta la melodia del mare e inspira il suo profumo. Buon viaggio!

Conclusioni

Il nostro viaggio alla scoperta delle spiagge del Salento da non perdere assolutamente termina qui. La terra salentina è bella ovunque, scegliere è davvero difficile e ci auguriamo che non questo articolo ti abbiamo facilitato il compito.

Se vuoi aggiungere alla tua vacanza al mare quel “tocco in più”, allora scopri tutti gli eventi che organizziamo in zona, perché ti permetteranno di fare nuove amicizie e condividere interessi e passioni in comune. Scegli tra tour in barca, trekking, aperitivi e tanto altro. Il divertimento aspetta solo te!