Skip to main content
5/5 - (2 votes)

Tour Islanda: tutto quello che devi fare almeno una volta nella vita (non è mai troppo tardi)Tour Islanda

Hai detto Tour Islanda? Bene, allora sei atterrato nel posto giusto. Tra le pieghe di questo articolo ti presenteremo la terra dei vulcani, dei geyser sputa vapore e acqua calda, della gelida terra vichinga e delle mastodontiche cascate, dei laghi, delle spiagge incontaminate e delle caverne ghiacciate. E, certo, anche lei: Sua Maestà l’aurora boreale.

L’Islanda è un paradiso fuori da ogni immaginario comune, dove la natura è rimasta pura e l’operato dell’uomo non ha ancora intaccato le bellezze naturali. Una terra selvaggia e complicata, ma allo stesso tempo bellissima e che fa sognare da sempre i turisti di tutto il mondo.

Un’isola dai contrasti estremi, una piccola terra dispersa tra le onde e i ghiacci dell’Oceano Artico che nasconde alcuni degli scenari naturali più straordinari del pianeta.

Come sarebbe vivere tutto questo in compagnia, riesci a immaginarlo? Non male, vero? Ed è per queste ragioni che stiamo organizzando un tour di gruppo in Islanda con accompagnatore dall’Italia, veicoli privati e ingresso alla rinomata Blue Lagon. Mancano ancora due posti, e poi partiremo tutti insieme alla scoperta della leggendaria terra d’Islanda.

A ogni modo: quali sono, dunque, alcuni dei posti da non perdere assolutamente durante un tour in Islanda? Mettiamoci tutti comodi, perché stiamo per partire. Adesso bando alle ciance, che squillino le trombe e parlino le parole!

Snaefellsnes e la chiesa nera

Per il tour in Islanda non potremmo certo perderci la parte occidentale con al meravigliosa penisola di Snaefellsnes; senza ombra di dubbio una parte di terra islandese da non perdere per nessuna ragione al mondo.

La penisola di Snaefellsnes è immensa, e necessitiamo di almeno tre giorni per visitarla tutta da cima a fondo. Qui potremmo meravigliarci di fronte alla grande cascata di Kirkjufellsfoss, e il sensazionale Monte Kirkjufell dov’è stata girata la serie televisiva Game of Thrones.

Il monte ha una forma molto particolare, ha le sembianze di una lama gigantesca che sembra voler squarciare il cielo. Nella zona potremmo godere della vista di meravigliose cascate che si fondono, dopo una caduta nel vuoto di alcuni metri, nello stagno sottostante di acqua gelata e pura.

Dall’altra parte dell’isola, potremmo visitare la chiesa di Buoakirkja. Si tratta di una costruzione completamente nera, risalente al 1800, che spicca come una pietra preziosa nella vallata verdissima. Insomma, un contrasto di colori che vale la pena vedere.

Se vuoi sapere di più sulla magia dell’Islanda in inverno, leggi questo articolo. L’Islanda nella stagione invernale è un luogo magico e offre molte esperienze straordinarie che si possono fare solo in questo periodo; dalle escursioni in motoslitta sui ghiacciai alle immersioni in sorgenti termali naturali.WEEKEND E VIAGGI

Il Seal Watching a Vatnsnes: di che si tratta?

Per continuare il tour in Islanda, ci spostiamo nella parte settentrionale dell’isola. Siamo nella penisola di Vatnsnes, un pezzo di terra che ulula di mammiferi simpaticissimi, le foche. Per raggiungere la zona, noi della community, ti consigliamo di noleggiare un pick-up. È l’unico modo per raggiungere la zona e affrontare le stradine sterrate che si perdono a vista d’occhio.

Durante l’On the Road, non potremmo certo saltare Hvitserkur per scattare un po’ di foto al panorama e qualche selfie. Quando sarai davanti a quel gigantesco faraglione di roccia basaltica, non potrai fare a meno di domandarti come fa la Natura a essere così artista. Il faraglione assomiglia a un enorme drago che sembra librarsi verso il cielo islandese, per andarsene a svolazzare e lanciare fuoco tra le nuvole. Pazzesco, davvero!

Arrivati sul posto con i pick-up, potremmo passeggiare e avvicinarci alle foche che poltriscono beate sulla spiaggia scura.

E poi, non dimentichiamoci che siamo nella terra dell’aurora boreale. Avere la fortuna di trovarsi a testa all’insù nei cieli freddi del nord, e godere della magia di colori che sa offrire l’aurora boreale in Islanda, significa sostanzialmente due cose: essere fortunati, e assistere ad uno dei spettacoli più sacri e meravigliosi che Madre Natura può offrirci. Scopri dove poterla vedere, i Paesi da raggiugere e le condizioni meteorologiche di cui approfittare per aumentare le possibilità di godere di un tale spettacolo.

La città di ReykjavikTour Islanda

Per il viaggio in Islanda, non possiamo farci certo scappare la capitale, Reykjavik. Trattasi della città più remota del mondo; una piccola ma modernissima città dotata di tutto ciò che serve per vivere, a fronte del piccolo villaggio di pescatori che era un tempo. Nella città potremo visitare la Cattedrale di Hallgrimskirkja, una graziosa chiesetta cittadina edificata usando il basalto di cui sono composte le pareti di roccia sulle quali scorrono le cascate. Incredibile!

Per il tour in Islanda, un altro posto da non perdere è Harpa. La parola stessa fa pensare a uno strumento musicale; e infatti stiamo parlando di una sala per concerti situata innanzi alla vastità delle gelide acque artiche. Immagina il panorama, la musica che ti allieta il cuore, e attorno il paesaggio innevato d’Islanda. Senza dubbio un mix di emozioni semifredde al gusto di viaggio e sogni.

Non dimenticheremo neanche Laugavegur, l’antica città di Reykjavik, che ulula di negozi di souvenir, locali chic e bar in riscaldarci e sorseggiare un tè caldo.


 


La spiaggia nera di Reynisfjara

Nella parte meridionale dell’Islanda sorge una spiaggia fuori da ogni possibile immaginazione; qualcosa di mai visto: stiamo parlando della spiaggia nera di Reynisfjara.

La singolarità di questo scorcio di spiaggia sono le imponenti rocce di origine vulcanica, a forma esagonale, che si estendono lungo la costa e che spuntano dalle acque del mare; è qualcosa di sensazionale! Attenzione però, in questa parte d’isola, i venti sono aggressivi e improvvisi.

È necessario quindi essere prudenti e non giocherellare troppo con la potenza del mare in questo preciso punto. Se dopo aver visitato l’Islanda, desideri recarti in altri Paese Europei, abbiamo raccolto per te una lista di mete europee da visitare almeno una volta nella vita.

Chi lo sa, magari dalla terra fredda, vorrai passare a una terra un po’ più mite e continuare il tuo viaggio. Noi della community abbiamo pensato a ogni possibile eventualità.

Dentro la pancia del ghiacciaio di VatnajokullGhiacciaio di Vatnajokull

Se stai pensando al tour in Islanda, una delle cose che non possiamo saltare assolutamente è un trekking nella grotta del ghiacciaio Vatnajokull con l’aiuto di rampini e picozze. Entreremo nella pancia della terra islandese; una grotta linda e azzurra che ci catapulterà in un’altra dimensione, in un qualcosa di surreale.

Se poniamo attenzione e facciamo silenzio, potremmo sentire il suono del lento spostamento del ghiaccio, mentre godremo delle bellissime tonalità bianche e azzurre della grotta.

Visiteremo qualcosa d’immenso e magico: ben ottomila chilometri quadrati di superficie di ghiaccio, Vatnajökull occupa quasi il 10% del territorio islandese, ed è il terzo ghiacciaio più grande del mondo.

L’arcipelago di Vestmannaeyjar

Del gruppo di isole di cui è composto l’arcipelago, la più interessante è senza dubbio l’isola di Heimaey. Gode di un porto bellissimo e molto caratteristico, che nasce nel grembo di un fiordo dalle altissime rocce scoscese a picco sul mare. Una volta giunti sull’isola, è possibile dedicarci a un trekking per raggiungere la cima del vulcano Eldfell, cammineremo sulle scogliere a strapiombo sul mare, e ammireremo le colonie di pulcinelle di mare, vicino Heimaklettur. Per concludere con sorpresa, potremmo giocare a golf dentro uno dei crateri del vulcano, e già! Quanti potrebbero raccontarlo?

Per questo scopri il tour in Islanda che stiamo organizzando; mancano solo due posti e stiamo cercando proprio te. Oppure, scopri tutti gli eventi che organizziamo in zona prima di partire. Questi ti permetteranno di conoscere in anticipo i tuoi amici di viaggio, porre le basi per una nuova amicizia, condividere passioni e interessi, per poi partire alla volta del gran tour d’Islanda in compagnia.

Lascia un commento