Skip to main content

Non c’è bisogno che se ne parli: la Toscana dice già da sola. Il suo messaggio è quello di una bellezza e storia dal valore inestimabile, il cui fascino ogni anno attrae in regione migliaia di turisti. Non solo Firenze, o Siena, o Pisa. Anche centinaia e centinaia di percorsi naturalistici che sorprendono e lasciano senza fiato. Vediamo insieme quali sono i 5 percorsi più belli per fare trekking in Toscana e ricordarsi il proprio viaggio per il resto della propria vita.

Toscana: meta che non dimenticherai mai

La Toscana, insomma, non può non essere nella lista dei posti da visitare in lungo e in largo a piedi. Se in altre località il paesaggio si ripete, infatti, in Toscana questo non avviene. Esiste infatti una varietà di località tale da rendere l’insieme dei luoghi splendidi ciascuno a modo proprio.

Non manca insomma l’opportunità di scoprire tanto nel corso dei sentieri che si percorrono. Ciascuno con un tema diverso, che ha molto da dare sicuramente a chi lo percorre. Vediamo allora insieme dove andare per fare trekking in Toscana quest’anno.

 trekking in ToscanaLa Via Francigena passa per la Toscana

Un’esperienza di trekking da non perdere assolutamente è quella della Via Francigena. Si tratta di un percorso che va a seguire i passi degli antichi, di quando dovevano muoversi dal Regno Unito (Canterbury) all’Italia. La parte più importante del viaggio, oggi, è quella di scoperta dei luoghi.

In molti casi questo genere di viaggi viene organizzato in gruppo, in modo tale che lo si possa vivere su più livelli di particolarità. Attraverso questo cammino, infatti, ciascuno può trovare sé stesso, ma non solo: anche fare tanti amici e condividere tanto spiritualmente.

Un esempio di trekking in Toscana lungo la via Francigena è quello che va da San Gimignano a Siena passando dal Colle Val d’Elsa e Monteriggioni.

Monteriggioni, borgo lungo la via Francigena

Monteriggioni, borgo lungo la via Francigena

Trekking in Toscana: lungo il percorso del Chianti

Se, invece, si è più affascinati dal fattore più enogastronomico e agricolo della Toscana, non potete perdervi i viaggi trekking tra i sentieri del Chianti. Proprio lì vedrete la bellezza di un intero territorio pieno di vigneti, dove viene prodotto uno dei vini più famosi in tutto il mondo.

Immergetevi in un luogo dove fare trekking in Toscana si unisce alla possibilità di assaggiare prodotti agricoli di qualità eccezionale direttamente nei luoghi dove vengono prodotti, dalla pianta fino ad arrivare al vino. D’altronde, così ci si può assicurare di fare per certo un pasto lungo il viaggio davvero ristoratore, all’interno magari di qualche agriturismo o cantina che organizza pranzi e cene dedicate.

degustazioni nel chiantiEscursione sulla Via della Fiaba e tramonto spettacolare

Tra le scelte che, invece, vanno ben oltre i soliti percorsi c’è quella della cosiddetta “via della Fiaba”. Questo è un sentiero che va da Collodi Castello (il posto dove nasce la favola di Pinocchio!) al borgo di Pescia. Inutile dire che si tratta di un’escursione perfetta per chi viaggia in famiglia: molti momenti, infatti, saranno dedicati proprio alla rievocazione della storia del burattino più famoso del mondo.

L’escursione di gruppo lungo questa via, inoltre, propone una vista del tramonto sulla Piana di Lucca con merenda, ma non solo. Una volta arrivati a fine percorso a Pescia, infatti, i viaggiatori hanno modo di scoprire i coloratissimi angoli del borgo medievale, abbelliti da fiori e storie della guida.


 


Val d’Orcia, il trekking tra grano e vigne

Tra le gite più a carattere culinario potrebbe benissimo rientrare quella in Val d’Orcia. Proprio lì, in un paesaggio che da un lato presenta il giallo oro del grano e dall’altro il verde di vigneti e uliveti, si trova forse il cibo più buono della Toscana. O forse no, d’altronde è davvero tutto delizioso!

Quando si sceglie di fare trekking in Toscana, insomma, non si può non valutare questa opzione. I percorsi sono davvero molti lungo questi sentieri, e senza dubbio uno dei must quando si è in questa valle è assaggiare i pici all’aglione, tipici del luogo. Chiaramente senza dimenticare di assaggiare il vino della casa.

Veduta sulla Val d'Orcia, tra i percorsi trekking in Toscana

Veduta sulla Val d’Orcia, tra i percorsi trekking in Toscana

Cascate del Rio Rovigo: trekking in Toscana per l’estate

Come ultima proposta, infine, consigliamo sicuramente la visita alle Cascate del Rio Rovigo. Si parte dalla Badia di Moscheta, un’abbazia in mezzo al bosco, per procedere lungo un percorso di boschi e torrenti fino al canyon Val d’Inferno. Procedendo lungo la valle, si arriverà prima al ponte del Molinaccio e poi alla cascata, luogo perfetto per rinfrescarsi in estate.

Si tratta di un viaggio davvero perfetto per coloro che al fattore naturalistico vogliono aggiungere anche quello storico, data la sede di partenza. Inoltre, permette di non stancarsi troppo per colpa del caldo e del sole anche in giornate particolarmente soleggiate o calde, grazie alla parte boschiva e quella fresca delle cascate stesse.

Trekking in Toscana con Meeters: il modo giusto

Il modo migliore per fare un viaggio-trekking in Toscana è sicuramente quello di farlo in gruppo. Se, però, non hai qualcuno che voglia farlo con te, non c’è da preoccuparsi: Meeters ogni settimana organizza viaggi dedicati proprio per venire incontro a queste tue esigenze.

Così, accanto alla bellezza di una passeggiata e delle attività sportive nella natura, potrai trovare un mondo di persone che amano viaggiare quanto te, e forse anche di più.