Skip to main content

Milano è la città perfetta in cui vivere per quanti amano l’arte, le passeggiate per il centro storico, gli aperitivi mondani e… le escursioni nella natura! La città meneghina, infatti, si trova proprio nel cuore di un territorio ricco di stupendi laghi e montagne, facilmente raggiungibili dal centro cittadino in poco meno di due ore.  Armatevi quindi di tutto l’occorrente necessario, abbiamo selezionato per voi gli 8 sentieri più belli per praticare trekking vicino Milano!

1. Alpe Giumello

Il sentiero dell’ Alpe Giumello è uno dei più semplici trekking che si possono praticare vicino Milano, perfetto quindi per le famiglie con bambini e per i principianti che vogliono iniziare a scoprire i dintorni della loro città. È infatti un sentiero panoramico che si snoda ad anello permettendovi di esplorare il paesaggio mozzafiato intorno ai quattro versanti del Monte Croce di Muggiò.

Il punto di partenza è il parcheggio di Alpe Giumello, raggiungibile da Milano in circa un’ora e quaranta di macchina e già a 1531 metri sul livello del mare. Il sentiero è abbastanza breve e poco faticoso, con un dislivello massimo di 300 metri, ma che si apre su un panorama unico che abbraccia il Monte Rosa, Bellaggio e gli altopiani svizzeri sino al lago di Lugano.

L’ Alpe Giumello è inoltre un luogo di ritrovo anche per gli appassionati di altri sport come il parapendio e il deltaplano, altre idee da prendere in considerazione per un weekend all’insegna dell’emozione!

2. Pian dei Resinelli

trekking vicino milano

Ad un’ora di distanza da Milano, proprio sopra la città di Lecco e sotto il massiccio delle Grigne, si trovano i Piani dei Resinelli. Questo altopiano delle Prealpi Lombarde si può raggiungere seguendo diversi itinerari con medi e alti gradi di difficoltà ed è un vero e proprio punto di ritrovo per tutti coloro che amano praticare sport e stare all’ aria aperta, grazie al Parco Minerario, al divertente Parco Avventura e ai numerosi rifugi, baite, impianti sciistici e piste ciclabili.

Tra i sentieri che si possono percorrere spicca il numero nove, detto Resinelli – Le Foppe, non troppo difficile ma con una durata comunque di tre ore e con un dislivello medio di 530 metri. La vista vale sicuramente la pena di faticare così tanto, anche perché meta finale del percorso è il rifugio Rosalba, il luogo perfetto per ristorarsi e ritrovare le forze davanti ad un buon piatto di polenta!

3. Il sentiero del Viandante a picco sul lago di Como

Rimanendo sempre nella zona di Lecco, ci si imbatte in uno dei sentieri più famosi d’ Italia e della Lombardia, il sentiero del Viandante. Questo itinerario è noto già dall’epoca romana, quando serviva a collegare tutti i paesi del ramo di Lecco del lago di Como. Oggi per percorrerlo si parte dal paese di Abbadia Lariana e si toccano Lierna, Varenna, Dervio, sino al Santuario della Madonna di Val Pozzo. In tutto l’ escursione è lunga 40 km, divisa appunto in queste quattro tappe. L’itinerario non presenta grandi difficoltà, tuttavia è impegnativo, ma regala tante soddisfazioni, soprattutto per i panorami che incontrerete.

Per chi vuole dedicare un weekend al trekking vicino Milano, un’ottima idea è quella di accompagnare l’ escursione lungo il sentiero del viandante a quella lungo il sentiero che porta alla cascata di Cenghen. Partendo sempre da Abbadia Lariana, infatti, in meno di un’ora si raggiunge questo splendido gioiello naturalistico, con spettacolari viste sul lago di Como e sulla Grigna Meridionale.

4. Rifugio Laghi Gemelli

Nella Val Brembana, in provincia di Bergamo, si trovano i laghi Gemelli, così chiamati perché inglobati nello stesso bacino. Quello che conduce al rifugio Laghi Gemelli è un percorso davvero bello che tocca i diversi laghi della zona. Ha una durata di circa 6 ore e raggiunge dislivelli anche di 600 metri, ma ne vale senza dubbio la pena!

Si parte dal Lago di Carona, prendendo quota e attraversando i boschi dove si intersecano tatti altri splendidi sentieri di trekking, tra cui il 213, quello che si deve intraprendere sino al Lago Marcio e alla sua diga e che conduce fuori dal bosco. Costeggiando il lago Marcio si prende poi il sentiero n 250 sino al Lago di Becco e verso il lago delle Casere. Da qui si sale per raggiungere il rifugio Laghi Gemelli, incastonato in una conca meravigliosa e dove poter finalmente riposare!

5. Corni di Canzo

I Corni di Canzo, le tre cime del triangolo lariano ad un’ora di distanza dalla città di Milano, sono raggiungibili da più sentieri, tutti abbastanza impegnativi, ma che vi condurranno in alto ad ammirare le Grigne, il lago di Como, la vetta del Resegone e la bellissima cittadina di Bellagio.

Il sentiero più semplice, ma non per questo meno panoramico, è il numero cinque che parte da Canzo, dalle Fonti di Gajum, e arriva al rifugio Sev di Pianezzo a 1225 metri d’altezza in due ore e mezza di camminata. Il sentiero passa quasi per intero dentro il bosco ed è quindi il migliore da scegliere in estate.

6. Aria fresca e relax sul Monte Barro

A cinquanta minuti da Milano, il Monte Barro, con la sua vetta alta poco più di 922 metri, è un luogo isolato e incontaminato, ideale per trascorrere una giornata di relax all’aria aperta. In questo territorio ci sono tante escursioni di difficoltà diversa, tutte molto belle. Una delle più semplici conduce all’Eremo del Monte Barro in un’ora e mezza, un percorso abbastanza breve ma comunque ripido e impegnativo.

Un altro sentiero è quello che conduce al Pian Sciresa e alla sua splendida terrazza panoramica sul lago di Como e i paesaggi circostanti. La partenza è dal centro di Lecco, lungo il Ponte vecchio e sulla scalinata del Malgrate per poi prendere quota. Arrivati a destinazione, ci si può rilassare in tutta pace, praticare yoga e fare dei pic nic.

7. Rifugio Zamboni

trekking vicino milano

Tra tutti quelli proposti,il rifugio Zamboni è il luogo per praticare trekking vicino Milano più lontano. Ci troviamo infatti fuori dalla Lombardia, in Piemonte, in piena Valle Anzasca, a circa due ore e un quarto di auto da Milano. Un lungo viaggio per una passeggiata parecchio difficile, ma il sentiero che conduce al rifugio, alle pendici del Monte Rosa è un percorso che nessun trekker dovrebbe perdere.

Tuttavia, è un sentiero consigliato ai più esperti, e solo in alcuni periodi dell’anno, soprattutto in primavera ed estate perché quando inizia a piovere o nevicare potrebbe rivelarsi davvero pericoloso. Il Rifugio può però essere raggiunto anche con la seggiovia e l’ escursione da qui potrebbe proseguire più in alto verso il lago delle Locce e la Cappella dell’Alpe Pedriola, da cui si gode di una vista eccezionale sul Monte Rosa.

Questo percorso, inoltre, conduce anche al Lago delle Fate, piccolo e poco conosciuto ma inserito in un contesto naturale puro e meraviglioso.

8. Sentieri nella Riserva Naturale Valsolda

All’interno della Riserva Naturale Valsolda si snodano numerose proposte di grande impatto, ma nate con intento didattico. I trekkers vengono quindi condotti alla scoperta della natura e dei suoi segreti geologici. Il percorso della Roccia è il più difficile, con un tempo di percorrenza a piedi tra le quattro e le sei ore e con un dislivello anche di 900 metri, mentre il Sentiero Faunistico è più breve, solo tre ore, e porta ai piedi dell’Alpe Serte e dell’Alpe Mapel.

Si conclude qui la nostra guida tra i sentieri da percorrere nei polmoni verdi del nord Italia. Se l’idea di fare trekking vicino Milano ti è piaciuta e vorresti unirti ad un gruppo di escursionisti, scopri tutti gli eventi proposti da Meeters, per stringere nuove amicizie e scoprire questi fantastici luoghi di montagna!