Skip to main content

Il trekking è un’attività che da qualche anno a questa parte coinvolge sempre più persone: questo grazie al fatto che sia praticabile da uomini e donne di qualunque età e con ogni tipo di preparazione fisica (esistono infatti percorsi tarati in base alla difficoltà), ma che consente di ottenere una serie di vantaggi nient’affatto trascurabili.

Tanti vantaggi in un’attività apparentemente semplice

Il primo vantaggio è dato dai benefici a livello di salute: tramite il trekking ci si rimette in forma dolcemente, e a guadagnarci sono anche il cuore, i muscoli e il sistema immunitario; inoltre si tratta di un’attività che consente di estraniarsi per un po’ dalle tante preoccupazioni quotidiane, permettendo contemporaneamente di scoprire luoghi incantevoli e di immergersi nella natura a 360 gradi.

trekking organizzatiNon va sottovalutato, poi, che il trekking sia piuttosto conveniente a livello economico: serve un’attrezzatura di base, certo, ma consiste soprattutto in abiti e calzature comodi e adeguati.
E poi, ultimo, ma non in ordine di importanza, con il trekking si riesce a passare del tempo in compagnia, condividendo esperienze da ricordare e conoscendosi meglio: ecco quindi che il trekking di gruppo sta appassionando sempre più gente, desiderosa sì di esperienze particolari e fuori dal comune a contatto con la natura, ma anche di nuove conoscenze.

Il trekking di gruppo è infatti un modo nuovo e consigliato per aprirsi non solo a un modo diverso di rapportarsi con la natura e l’ambiente circostante (con calma e rispetto, principalmente, e basandosi sui ritmi naturali), ma anche di conoscere nuove persone, con età e provenienze sia geografiche che sociali diverse, in un contesto di condivisione e unità. È un’attività alla quale possono partecipare persone di tutte le età e con preparazioni fisiche differenti, come abbiamo già avuto modo di sottolineare in precedenza, accomunate dalla voglia di esplorare luoghi particolari e di staccare dalla realtà di tutti i giorni, immergendosi in avventure affascinanti e memorabili.

Un clima di condivisione e amicizia

È dunque fondamentale la curiosità, sia verso l’ambiente, sia verso gli altri partecipanti, in un clima di condivisione e amicizia che non può che creare rapporti interessanti e profondi, che potrebbero anche continuare al di là del viaggio: capita spesso, infatti, che le persone si conoscano durante un viaggio organizzato e decidano di continuare a frequentarsi anche in seguito.

viaggi di gruppo alternativi - trekking organizzati

Un po’ di elasticità mentale è necessaria anche per far fronte alla possibilità di imprevisti: a partire dal clima, che a seconda delle zone e del periodo dell’anno, può anche variare all’improvviso, costringendo i partecipanti a ripari di fortuna o a soste non pianificate. È anche possibile imbattersi in sentieri chiusi, magari a causa di eventi naturali come una frana o un’inondazione, ma che costringono a deviazioni sul percorso.

Partecipando a viaggi organizzati si potranno ad ogni modo evitare queste situazioni grazie alle guide esperte pronte a prevenire qualsiasi situazione rischiosa e intervenire qualora si verificassero degli imprevisti.

Tante possibili mete e percorsi mozzafiato

In Italia esistono tantissimi percorsi indicati per il trekking di gruppo, da scegliere in base alla facilità ma anche ai tipi di paesaggi nei quali si desidera immergersi. Ce ne sono di mare, di montagna, di lago, di pianura e chi più ne ha più ne metta: d’altronde l’Italia di per sé custodisce una varietà di paesaggi e di scenari da far invidia al resto del mondo. Ovviamente è impossibile citarli tutti, quindi ci limiteremo a nominarne alcuni appartenenti a varie regioni della nostra penisola e scenari completamente differenti tra loro (giusto per dare un’idea della varietà di luoghi che offre il nostro Paese), che risultano di estremo fascino e che sono già piuttosto noti nell’ambito del trekking e delle escursioni.

Prendiamo ad esempio il trekking sulle Dolomiti: si tratta di alcuni tra i paesaggi più incontaminati e incredibili nei quali si possa andare, famose in tutto il mondo, e include zone di grande fascino come le Tre Cime di Lavaredo, la Pale di San Martino, la Marmolada e il Lago di Braies. Si tratta di percorsi in realtà molto ricchi, che offrono la possibilità di svolgere escursioni montane anche impegnative ma capaci di dare grande soddisfazione.

viaggi di gruppo alternativi

Passando ad un genere completamente diverso, segnaliamo il trekking in Sardegna (noto come il Selvaggio Blu), che, a differenza di quanto si può pensare, comprende camminate in ambiente montano anche molto complicate per i meno avvezzi.

Uno dei luoghi escursionistici più affascinanti è in Liguria; parliamo del trekking delle Cinque Terre, che consente di raggiungere a piedi località di gran pregio come ad esempio Manarola, Vernazza, Corniglia e Monterosso; esistono poi il Sentiero Azzurro, che collega gli antichi borghi marinari e il Sentiero Rosso, decisamente più impegnativo, con cui si raggiungono tante cittadine arroccate. Sempre in ambito marittimo, consigliamo il Sentiero degli Dei, che si snoda lungo la costiera amalfitana, in Campania e permette di avere accesso a scorci a dir poco mozzafiato.

Questi, come si è detto, non sono che degli esempi. Per scoprirne altri e le tante possibilità di viaggi ed escursioni organizzate in Italia ti consigliamo di rivolgerti a un’organizzazione che pianifica e propone viaggi ed esperienze di gruppo come Meeters, così da poter scoprire nuovi luoghi in completa sicurezza e da poter conoscere altri amanti della natura pronti a partire con te.