Skip to main content

Quando parliamo dei tesori naturali italiani al resto del mondo è difficile non citare o anche soltanto pensare alla costiera Amalfitana, uno dei luoghi dal maggior fascino di tutto il nostro stivale.
Paisà, La macchina ammazzacattivi, Viaggio in Italia, Il tesoro dell’Africa, L’uomo, la bestia e la virtù, Amore a prima vista, Le seduttrici, Mr & Mrs Smith… questi sono soltanto alcuni dei film che sono stati girati in uno dei vari paesi che rappresentano il cuore e l’anima della costiera amalfitana, vere e proprie tappe indispensabili per chiunque sia intenzionato ad organizzare un viaggio in costiera Amalfitana.

Presupposto questo quest’oggi noi di Meeters vi portiamo lungo uno dei luoghi più belli d’Italia alla ricerca degli scorci migliori, dei luoghi più affascinanti, dei panorami in grado di cambiare il cuore. Andiamo a vedere cos’è la costiera Amalfitana e quali sono le tappe più interessanti in cui fare capolino almeno una volta.

Cos’è la costiera Amalfitana?

Partiamo con una definizione che permette di capire per bene dove si trova ciò che stiamo cercando. Chi vuole organizzare un viaggio in costiera Amalfitana deve sapere che questa è quel tratto di Costa Tirrenica contenuta tra la penisola Sorrentina e la costiera Cilentana. La costiera Amalfitana si affaccia sul golfo di Salerno ed è canonicamente delimitata da due città.
Da ovest ad est il punto di partenza ed il punto d’arrivo della costa sono, rispettivamente, Positano e Vietri sul Mare.

La bellezza naturalistica impressionante della costiera ha permesso al luogo, durante il corso del 1997, di prendersi il titolo di patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO. Il centro nevralgico della costiera è rappresentato dal comune di Amalfi, posizionato nella zona centrale della costa e storicamente legato al dominio sulle terre circostanti (prima come Repubblica di Amalfi e poi come ducato).

Quali posti non possono mancare in un viaggio in Costiera Amalfitana?

La costiera amalfitana è uno dei luoghi più belli al mondo ma per vederla tutta nella sua interezza sono necessari almeno un paio di giorni. Considerando le difficoltà logistiche del viaggiare in costiera (le strade sono strette, le curve sono molte, il traffico è sgradevole e soprattutto i parcheggi costano davvero molto) è meglio sapere per bene come muoversi.

In questo modo si andranno ad evitare le tappe meno interessanti, guadagnandoci in soldi e tempo. Abbiamo anche deciso di evitare, per come possibile, di citare i cosidetti soliti noti della costiera Amalfitana: tutti quanti già sanno delle bellezze di Positano, non aveva grande senso parlarne anche qui.

Cetara

cetara costiera amalfitana mare orizzonte

Quando si parla di Cetara è difficile non farsi venire in mente la splendida colatura di alici che ne rappresenta il prodotto principe. In realtà Cetara è molto di più di un elemento tanto semplice quanto saporito e nasconde diverse piccole chicche. In primis è impossibile evitare di parlare della spiaggia presente a Marina di Cetara, tendenzialmente poco affollata e incastonata tra porto e torre. Quest’ultima, conosciuta anche con il nome di Torre Vicereale di Cetara, è per eccellenza uno dei simboli del paese e rende questo villaggio di pescatori uno dei luoghi più fascinosi d’Italia. La torre ospita il museo civico cittadino, pieno di dipinti che ritraggono gli splendidi paesaggi della costiera.

Atrani

atrani-costiera-amalfitana-paese

Atrani è una delle perle nascoste della costiera amalfitana, essendo uno dei luoghi meno frequentati dai turisti e quindi rimasti più autentici. Da qui è possibile raggiungere a piedi, in poco tempo, anche Ravello ed Amalfi.  Una delle caratteristiche più divertenti di questo piccolo borgo è il suo essere esteso appena 0.9 chilometri quadrati. Questo non impedisce a Atrani di venir attraversato dal fiume dragone e dall’avere una piccola spiaggia. La pianta del borgo è quella classica di un piccolo paesino costiero, tra vicoletti e scalinate. Unici punti di interesse sono la chiesa di S.Salvatore de Birecto e la piazza Umberto I, luoghi storici per la vita cittadina.

Agerola

Stavolta saliamo un po’ più di quota e andiamo a parlare di Agerola, un paese famosissimo in Campania per essere la patria del più buono fior di latte che ci sia. Agerola, oltre ad essere una vera e propria mecca per gli appassionati di latticini, è anche il punto di partenza di un noto trekking: il sentiero degli dei.

Una volta a pancia piena sarà possibile ammirare i resti del castello lauritano, il santuario di Maria SS. del rosario, la chiesa di Santa Maria la manna, la chiesa di S.Matteo Apostolo o la chiesa di S.Martino.  Per chi ha fame di cultura è bene segnalare anche la presenza del Museo Etnoantropologico, un museo che custodisce la storia antica del territorio tra cui anche la croce processionale.

Conca dei marini

conca dei marini viaggio in costiera amalfitana mare

Chiunque sia alla ricerca di un mare impareggiabile farà bene a puntare a Conca Dei Marini. Questo piccolo paesino, poco sotto Agerola e Tovere, è ben noto per essere lo stesso che ospita l’incredibile Grotta dello smeraldo. Questa è una grotta con stalattiti, con acqua verde intensa e con un famoso presepe sommerso che è la tappa obbligata di ogni viaggio in costiera amalfitana estivo. A farsi notare nella zona poi c’è la torre saracena, chiamata anche Torre del capo di Conca.

Praiano

praiano-borgo-costiera-amalfitana-chiesa

Gli appassionati di Turismo slow saranno ben felici di sapere che, sulla punti di un promontorio a picco sul mare, è possibile trovare Praiano. Questo paesino, lontano dalla vita notturna e dalla mondanità di Ravello, Amalfi o Positano, è un centro turistico dedicato agli appassionati di natura, che permette ai volenterosi di vivere con un piglio più rilassato le bellezze della costiera. Molto interessante da vedere è la Marina di Praia, con il suo porticciolo. Nel territorio del comune è anche presente la Chiesetta dell’annunziata, da cui è possibile mirare le case appollaiate sulle pareti rocciose.

Nocelle

Dulcis in fundo arriviamo a Nocelle, una frazione di Positano nota per essere definita come “città romantica”. Basta dare uno sguardo al suo incredibile panorama per poter capire il perché di questa affermazione. Nocelle è un manipolo di casupole e ringhiere appollaiate sui Monti Lattari. Con lo sguardo Nocelle permette di saggiare la bontà del Tirreno da un luogo privilegiato come non mai. Chiunque abbia fatto il sentiero degli dei ben conosce questo posto, visto che è uno dei più gettonati per delle passeggiate in grado di togliere il fiato.

Conclusioni

Quando si parla di costiera Amalfitana è molto facile sentire gli stessi nomi ancora ed ancora, per questo motivo abbiamo deciso di provare a seminare delle briciole diverse. La romatica solitudine di Nocelle non ha nulla a che vedere con l’esclusività di Positano, sia chiaro, ma possiede un sapore molto più “vero”, in grado di far assaggiare ad un turista il vero cuore della costiera Amalfitana. Iscriviti a Meeters per conoscere qualcuno che condivida la tua stessa voglia di fare un viaggio fuori dagli schermi, anche all’interno di un territorio conosciuto come quello della costiera Amalfitana.