Skip to main content

Resistere al fascino della montagna è una missione impossibile per l’uomo che ci si è imbarcato fin dai tempi della preistoria.

Che sia un valico, una cima, un altopiano o una parete rocciosa per l’uomo è difficile resistere al richiamo delle asperità. Quello che con il tempo abbiamo imparato, come umanità, è che per poter riuscire in queste imprese (piccole o grandi che siano) abbiamo bisogno di un compagno affidabile. Il miglior amico dell’uomo, in questo caso, è uno zaino da montagna.

Lo zaino da montagna è infatti lo strumento più importante che un appassionato di passeggiate in montagna, un alpinista o uno scalatore deve portare con sé. Questo zaino da montagna è uno degli elementi in grado di fare da discrimine tra una passeggiata ed un brutto ricordo.

La prima volta che si cerca di acquistare uno zaino da montagna è abbastanza normale ritrovarsi spaesati per la scelta.

Esistono decine di prodotti che appartengono a questa categoria, tutti destinati a questo o quell’appassionato. Le caratteristiche che uno zaino di montagna deve avere, infatti, possono variare in maniera importante in base all’utilizzo che se ne fa.

Uno zaino da montagna adatto a delle ciaspolate, ad esempio, è molto diverso da quello che si può acquistare per un’escursione da più giorni, anche per semplice livello di comfort.

In questa pagina cerchiamo di aiutarti: vediamo insieme di capire quali sono gli elementi da tenere in considerazione prima di andare ad acquistare uno zaino da montagna.

Che parametri base devo controllare in uno zaino da montagna?

donna zaino da montagna uomo acquisto

Fonte

Se si va in negozio alla ricerca di uno zaino da montagna ci si imbatte in una selezione di prodotti con una miriade di peculiarità. Queste, a primo acchito, potrebbero non suggerire nulla sullo zaino, sul materiale o sulla visione delle cose.

Volume, accesso al contenuto, accessori e dispositivi per il comfort sono soltanto alcune delle cose a cui si deve fare attenzione prima di tirare fuori il portafogli.

Per questo motivo vi veniamo incontro cercando di creare una piccola guida onnicomprensiva su quai sono le cose più importanti da guardare in uno zaino.

Volume

Il volume indica il quantitativo di spazio che lo zaino mette a disposizione al suo utilizzatore.

Il volume di uno zaino può andare dai 20 agli 80 litri ed è proporzionale alle dimensioni e complessità d’utilizzo.

Gli zaini con volume inferiore ai 35 litri, ad esempio, sono perfetti per le uscite giornaliere e sono solitamente sprovvisti di fasce esterne, ganci e cordicelle; discorso diverso per i prodotti più grandi.

Alcuni zaini hanno il vantaggio di essere estensibili, ovvero di poter essere modificati per aumentare capienza a scapito della semplicità d’utilizzo.

Accesso al contenuto

In uno zaino piccolo questo parametro potrebbe sembrare poco interessante ma, all’aumentare del volume, avere accesso semplice a ciò che è contenuto nello zaino diventa indispensabile.

Il numero di tasche e come sia possibile accedere a queste’ultime è una cosa da tenere in assoluta considerazione. Alcuni zaini si aprono sia dalla parte superiore che dalla parte inferiore, un vantaggio niente male per un camminatore. In questo modo si rende possibile l’accesso al contenuto dello zaino da due punti diversi permettendo di non disfare tutto se si cerca un oggetto specifico.

Accessori

Gli zaini da montagna vengono pensati per possedere accessori utili alle attività che si possono fare in quota.

Non è raro trovare nei modelli di dimensioni medio grandi cose come cinturini, fibbie o clip: servono a trasportare elementi come tende, materassi, piccozze, ramponi, moschettoni senza andare a rubare lo spazio all’interno dello zaino. Molto utili anche le cinghie di compressione, perfette per il contenuto dello zaino più compatto facendo quindi guadagnare spazio.

All’interno di questa categoria rientrano anche tutti gli accessori anti pioggia. I prodotti migliori sono fatti di materiale idrorepellenti e proteggono il loro contenuto da pioggia battente o pioggia continua.

Comfort per il trasporto

Lo zaino da montagna è fatto per essere indossato per moltissimo tempo di seguito visto che i tragitti durano diverse ore.

Gli zaini più tecnici sfruttano sistemi flessibili per la ripartizione del peso sui fianchi, accompagnando anche il movimento di chi cammina. Alcuni zaini hanno una buona ventilazione interna tra materiali tecnici e particolari alveolature: in questo modo si semplifica anche la dispersione del sudore. Ultimo parametro da tenere in considerazione è la presenza di regolazioni: specie gli zaini più grandi sono spesso dotati di diverse cinghie per permettere allo zaino di adattarsi al corpo, offrendo una migliore distribuzione del peso.

zaino uomo donna newsletter sito messaggio dati programma

I dettagli di uno zaino da montagna per ogni occasione

Che tu abbia bisogno per andare a fare un campeggio di due giorni o di uno per sopravvivere ad una degustazione in rifugio non ti preoccupare: sappiamo come aiutarti.

Abbiamo messo insieme le informazioni per te in base al tipo di attività che vuoi fare.

Che zaino da montagna compro per un escursione giornaliera?

zaino uomo donna sito viaggio filtri borse

Fonte

Se si vuole fare un escursione giornaliera, ovvero con ritorno in giornata, è bene scegliere uno zaino leggero e con pochi fronzoli; il volume consigliato in questi casi è inferiore ai 35 litri.

Anche le dimensioni dello zaino fanno bene ad essere contenute, in modo da non doversi portare dietro un oggetto più pesante e spazioso di quello per cui si ha effettivamente necessità.

Per assenza di fronzoli chiaramente intendiamo cose come tasche esterne, tasche interne, lacci, ganci, modalità alternative di carico e così via.

Queste sono tutte connotati che non ci saranno d’aiuto in quella che, all’atto pratico, sarà una passeggiata molto lunga.

Che zaino da montagna compro per un escursione di più giorni dormendo in rifugio?

Se il viaggio che si vuole fare necessita di una bella dormita in un rifugio le cose cambiano. Un’escursione da più giorni, infatti, ha bisogno di attrezzatura che per volume e peso non è adatta ad una zaino poco spazioso; in questo caso è bene puntare su un prodotto con volume tra i 35 ed i 45 litri, capace di contenere almeno un cambio e qualche indumento di riserva.

Altro parametro importante da tenere in considerazione è lo schienale dello zaino: in questi casi è bene puntare su un prodotto dotato di schienale dalla struttura rigida, in modo da evitare deformazioni fastidiose. Per evitare che la rigidità dia fastidio è bene cercare uno zaino con imbottiture, così da evitare una schiena indolenzita. Non dovrebbero mancare nemmeno le alveolature per la dispersione del sudore.

La presenza di una fascia centrale imbottita è una gradita sorpresa in molte delle proposte di media gamma. La presenza di una fascia centrale aiuta la redistribuzione del peso, andando ad alleggerire il carico sulle spalle in favore di fianchi e schiena. Per quanto riguarda gli accessori è bene non puntare su un groviglio di fibbie, cordine e fettucce: per questo genere di attività servono poche cose ma di buona qualità. Da valutare positivamente la presenza di tasche interne o esterne della patella superiore, utili per oggetti da prendere velocemente.

Che zaino da montagna compro per un’escursione di più giorni con bivacco?

zaino uomo donna viaggio collezione ordini zaino da trekking

Fonte

Per poter pure bivaccare e fare un campeggio durante un’escursione di più giorni è necessario avere con sé uno zaino decisamente importante. In questo caso bisogna avere lo spazio necessario per montare il campo come tenda, materasso, sacco a pelo, fornello e attrezzatura oltre ai soliti cibo e vestiario. Per questo motivo in questi casi è meglio puntare a zaini con più di 55 litri di capienza con un ottima capacità di redistribuzione del peso.

Questo genere di zaini è dotato di schienale anti deformazione, fascia centrale e spallacci imbottiti, con caratteristiche ergonomiche e regolazioni molteplici.

Visto poi che ci si ritroverà a viaggiare per più giorni è anche importante puntare a materiali traspiranti e dalla rapida asciugatura. In questo modo si può gestire in maniera semplice la sudorazione, specie per i punti critici a contatto con il corpo come le spalle o la schiena. In base al tipo di escursione che si vuole fare (se montana o meno) è poi importante considerare la presenza di determinati accessori: non è detto che i ganci servano sempre mentre il discorso opposto si può fare per le fibbie.

Viste le grandi dimensioni dello zaino in questo caso è bene armeggiare fisicamente per un po’ per valutare le modalità di carico. In questo caso è bene acquistare uno zaino in cui è possibile avere accesso diretto sia alla parte superiore che alla parte inferiore del carico, senza dimenticare eventuali cerniere centrali o laterali.

Prezzo zaino da montagna: cosa aspettarsi?

Il costo di uno zaino da montagna varia in base ad un grande numero di parametri e in base al negozio (Amazon e non). Chi ordina il suo primo prodotto può star tranquillo: le spese non sono importanti come molti dicono.

I prezzi di uno zaino da montagna piccolo e leggero, ad esempio, si aggirano intorno ai 30€ mentre gli zaini con grande capienza ed un altrettanto elevato numero di accessori può costare anche 200 o 300 €.

Fortunatamente la presenza di diversi produttori sul mercato e l’ampia varietà di prodotti rende la scelta di uno zaino per la montagna meno difficile del previsto.

Usando i filtri per la ricerca all’interno dei vari negozi specializzati è possibile trovare ciò che fa al proprio caso senza dover obbligatoriamente affrontare dei prezzi mastodontici. Per risparmiare sullo zaino senza sperare in un trattamento di favore da parte di un negoziante basta cercare prodotti in sconto.

Se hai apprezzato quello che abbiamo scritto dacci una mano. Fai il login sul tuo social network preferito e ricordati di condividere questo articolo. Quelli più esperti, magari, saranno anche in grado di consigliarti lo zaino più adatto alle tue necessità e alla tua fascia di prezzo.