Zannone: la gemma segreta del Mar Tirreno a pochi chilometri da Roma

Da un voto a questo post

Quando si pensa al Mar Tirreno, è facile immaginare la Costiera Amalfitana, le isole Eolie o la Sardegna. Tuttavia, a pochi chilometri da Roma, sorge una piccola gemma spesso trascurata: l’isola di Zannone. Parte dell’arcipelago delle isole Pontine, Zannone è un’oasi di pace e bellezza naturale che ha storie affascinanti da raccontare.

9k=

Una Storia Ricca

Sebbene Zannone oggi sia una riserva naturale, la sua storia è tutto fuorché tranquilla. I reperti archeologici suggeriscono che l’isola fosse abitata fin dall’età del bronzo. Nel corso dei secoli, è stata sede di monasteri e residenze private, ognuna delle quali ha lasciato un’impronta indelebile sull’isola.

Forse la storia più nota di Zannone è quella del Marchese Casati Stampa, che negli anni ’60 la usava come luogo privato per feste ed eventi mondani. Le leggende su queste feste sono numerose e danno un’immagine bohémien dell’isola, molto diversa dalla tranquillità che la caratterizza oggi.

 

Un Rifugio per L’Anima

Ogni volta che ho visitato Zannone, ho sentito un senso di pace pervadermi. Lontana dall’incessante frenesia della vita moderna, offre un rifugio per l’anima. Sia che si decida di fare trekking attraverso i suoi sentieri, di esplorare le calette nascoste o semplicemente di sedersi sulla costa ad ascoltare il suono del mare, Zannone offre un’esperienza meditativa rara.

Un Viaggio Fuori dal Comune

Raggiungere Zannone può essere un’avventura in sé. Non essendoci traghetti regolari, la soluzione più comune è noleggiare un’ imbarcazione da isole vicine come Ponza. Ma il viaggio, e la relativa fatica, vengono ampiamente ripagati. L’isola, con le sue storie, i suoi panorami mozzafiato e la sua aura di tranquillità, vale ogni sforzo per essere scoperta.

Lascia un commento

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM

X